The Father - Il padrino dei padrini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
The Father - Il Padrino dei Padrini
AutoreVito Bruschini
1ª ed. originale2009
Genereromanzo
Sottogeneremafia
Lingua originale italiano
AmbientazioneItalia (Sicilia), Stati Uniti, (New York)
ProtagonistiPrincipe Ferdinando Licata
CoprotagonistiSaro Ragusa
Altri personaggiBrian Stoker, Jack Mastrangelo, Jano Vassallo, Mena Losurdo, Peppino Ragusa, Rosario Losurdo, Tom Bontade

The Father - Il Padrino dei Padrini è un romanzo scritto da Vito Bruschini nel 2009 che narra le vicende del Principe Ferdinando Licata, potente uomo della città di Salemi, in Sicilia, durante il periodo fascista e della sua fuga negli Stati Uniti per sfuggire alle camicie nere.

I personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Brian Stoker, capo della famiglia degli Stoker.
  • Dixie, ragazzo che fa parte dell'esercito della Salvezza a New York.
  • Ferdinando Licata, il principe detto "u patri", "the father" a New York.
  • Isabel, ragazza che fa parte dell'esercito della Salvezza a New York.
  • Jack Mastrangelo, mafioso cui si rivolge Ferdinando Licata quando si trova a New York.
  • Jano Vassallo, figlio di Gaetano, nipote di Geremia a capo di una squadra di azione fascista.
  • Johnny Torrio, presidente di Cosa Nostra.
  • Lorenzo Costa, capitano dell'esercito regio, poi del corpo di polizia; fonda la sezione dei fasci di combattimento di Salemi; nel 1938 diventa podestà di Salemi.
  • Manfredi, emigrato in Africa torna; è il campiere più fidato di Rosario Losurdo.
  • Mena Losurdo, terza figlia di Rosario Losurdo.
  • Morris Rudesky, malvivente irlandese amico di Jack Mastrangelo, uno degli uomini degli Stoker.
  • Nicola Geraci, rappresentante del partito socialista.
  • Peppino Ragusa, medico che vive a Salemi, di origini ebree.
  • Pietro Bellarato, marchese di Campoallegro.
  • Rosario Losurdo, gabellotto del principe Ferdinando Licata, il più ricco gabellotto di Salemi.
  • Roy Foster, uno degli uomini degli Stoker.
  • Sante Genovese, nipote di Vito Genovese.
  • Saro Ragusa, figlio di Peppino Ragusa, orfanello adottato, lavora dal barbiere a Salemi.
  • Tom Bontade, capo della famiglia Bontade.

Personaggi secondari[modifica | modifica wikitesto]

  • Adele, moglie di Manfredi.
  • Aldo Martini, uno degli uomini dei Bontade.
  • Alex Pagano, uno degli uomini di Saro e Ferdinando Licata.
  • Alfio Mastropaola, nobile di Palermo.
  • Angelo Bivona, uno degli uomini dei Bontade.
  • Angelo Riccioli, appuntato dei carabinieri di Villalba.
  • Andrea Finocchiaro Aprile, avvocato che promuove l'indipendenza della Sicilia dall'Italia.
  • Annachiara, moglie di Peppino Ragusa.
  • Antonino, frate del santuario di Calatafimi.
  • Antonio Vella, uno degli uomini dei Bontade.
  • Attilio Bizzarri, medico che abita a Salemi.
  • Barret, uno degli uomini dei Bontade.
  • Ben Eleazar, uno degli uomini dei Bontade.
  • Bettino, uno dei campieri di Ferdinando Licata.
  • Biagio, figlio di Curzio.
  • Bobby Mascellino, uno degli uomini di Jack Mastrangelo.
  • Boy Richard, uno degli uomini degli Stoker.
  • Calogero Colonna, conte, proprietario insieme alla sorella Paola, di palazzo Cesarò (nel centro di Palermo).
  • Carmelo Vanni, uno degli uomini dei Genovese, fa esattore per i Bontade.
  • Carmine Mannino, uno degli uomini di Saro e Ferdinando Licata.
  • Charles Dickey, sergente della F.B.I..
  • Charles Poletti, governatore della Sicilia durante il periodo del governo militare.
  • Charles Radcliffe Haffenden, responsabile della sezione investigativa di New York B-3.
  • Ciccio Vinciguerra, bracciante, campiere del principe Paolo Moncada.
  • Cokey Flo Brown, prostituta di colore, che lavora per Luciano.
  • Cooper, guardaspalle di Tom Bontade.
  • Corrado, uno degli uomini fidati di Gaetano Vassallo.
  • Corrado Abbate, massaro del barone Adragna.
  • Cosimo, fa parte della squadra di azione delle camicie nere comandata da Jano.
  • Curzio Turrisi, fratello di Salvatore, (ex campiere di Pietro Bellarato), è nella banda di Gaetano Vassallo.
  • Damien Stoker, figlio di Brian Stoker.
  • Domenico, barbiere di Salemi presso il quale lavora Saro.
  • Donato, figlio secondogenito di Rosario Losurdo.
  • Elisabetta, figlia di Lavinia.
  • Enrico Ferro, marchese di Torrearsa.
  • Ester, primogenita della prima moglie di Peppino Ragusa.
  • Fabio Zunno, uno degli uomini dei Bontade.
  • Frank Hogan, procuratore distrettuale di New York, prende il posto di Dewey.
  • George Morton Levy, avvocato ebreo, difensore di Lucky Luciano.
  • Ginetto, fa parte della squadra di azione delle camicie nere comandata da Jano.
  • Ginevra, figlia di Elisabetta.
  • Giovanni Scirè, gabellotto che accoglie Saro quando ritorna in Sicilia.
  • Giuseppe Genco Russo, uno dei capimafia siciliani.
  • Greco, uno dei capimafia siciliani.
  • Haffenden, ammiraglio della marina militare degli Stati Uniti.
  • Hugh, guardia del corpo di Damien Stoker.
  • Jordan, detto big Jordan, guardaspalle e grande amico di Tom Bontade, cugino di Cooper.
  • Kevin, guardia del corpo di Damien, detto il lentigginoso (famiglia Stoker).
  • Lavinia, sorella maggiore di Ferdinando Licata.
  • Lee Edward, di origine caucasica, uno degli uomini degli Stoker.
  • Gaetano Vassallo, pericoloso bandito del territorio di Salemi.
  • Geremia Vassallo, fratello di Gaetano, mezzadro di Luigi Ardizzone.
  • Gerolamo, analfabeta prende lezioni da Peppino Ragusa.
  • Giovanni Vassallo, fratello di Jano.
  • Gus Frasca, uno degli uomini dei Genovese.
  • Lando Farinella, uno degli uomini di Jack Mastrangelo.
  • Lucio Tasca, rappresentante del partito dei latifondisti.
  • Luigi Ardizzone, nobile di Palermo.
  • Luke Bogart, redattore del giornale “Evening”.
  • Marietta, sorella di Calogero Vizzini.
  • Mattia Montalto, brigadiere capo.
  • Michele, figlio primogenito di Rosario Losurdo, campiere del principe Paolo Moncada.
  • Michele Fardella, uomo fidato di Lorenzo, segretario comunale.
  • Mike Genna, consigliere di Sante Genovese.
  • Mimmo Ferro, gestore dell'osteria di Salemi.
  • Montgomery, uno dei generali americaniche guidano le flotte navali anglo-americane per lo sbarco in Sicilia (denominato Sbarco in Sicilia).
  • Moses Polakoff, russo di origine ebrea, avvocato di Frank Hogan che tiene i contatti con Luciano.
  • Nennella, governante di Rosario Losurdo.
  • Nico, marito di Elisabetta.
  • Nicola, figlio di Manfredi.
  • Nicola Cosentino, uno dei campieri di Rosario Losurdo.
  • Ninì Trovato, banditore del comune di Salemi, factotum del podestà.
  • Nunzio, fa parte della squadra di azione delle camicie nere comandata da Jano; è il figlio maggiore di Manfredi.
  • Paola Colonna, contessa, proprietaria insieme al fratello Calogero, di palazzo Cesarò (nel centro di Palermo).
  • Paolo Moncada, principe di Malsavoia.
  • Patton, uno dei generali americaniche guidano le flotte navali anglo-americane per lo sbarco in Sicilia.
  • Pepè, nipote di Ninì Trovato.
  • Peter Alaino, uno degli uomini dei Bontade.
  • Peter De Feo, uno degli uomini dei Genovese.
  • Petrova, ragazza che fa parte dell'esercito della Salvezza.
  • Piera Vassallo, sorella di Jano.
  • Prospero Abbate, fa parte della squadra di azione delle camicie nere comandata da Jano; è il figlio di Corrado.
  • Quinto, fa parte della squadra di azione delle camicie nere comandata da Jano.
  • Raffaele Grassini, giornalista, portavoce del partito degli agrari.
  • Rosalia, zia di Jano Vassallo, moglie di Geremia Vassallo.
  • Rosita Losurdo, moglie di Rosario, una delle migliori cuoche di Salemi.
  • Roy Boccia, ex cecchino nella guerra terminata nel 1918; uno degli uomini di Vito Pizzuto.
  • Salvatore Turrisi, contadino, fratello di Curzio, è nella banda di Gaetano Vassallo (ex campiere di Pietro Bellarato).
  • Sara, moglie di Mattia Montalto.
  • Stellina, ultima figlia di Peppino Ragusa.
  • Teresa, donna da cui Gaetano Vassallo ha due figli, Jano e Geremia.
  • Tommaso Sciacca, uomo che fa parte della banda di Saro e Ferdinando Licata.
  • Tony Russo, di origine caucasica, uno degli uomini degli Stoker.
  • Tosco, domestico di Pietro Bellarato (figlio suo e di una domestica).
  • Varsallona, brigante di Villalba.
  • Victor Anfuso, membro di una sezione dei servizi segreti.
  • Vincenza, moglie di Curzio.
  • Vincenzo Ciancianna, fa il reclutatore per conto della famiglia Bontade a New York.
  • Vincenzo Sanfilippo, uno degli uomini dei Bontade.
  • Vincenzo Valli, analfabeta prende lezioni da Peppino Ragusa.
  • Vito Pizzuto, gabellotto del feudo Vicaretto, lavora per i Bontade.
  • William Brey, procuratore distrettuale di New York.
  • William Donovan, avvocato irlandese di Washington, fondatore della sezione Office of Strategic Services dei servizi segreti.

Personaggi reali[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Il regista Giuseppe D'Alatri ha acquistato i diritti cinematografici del libro[1].

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]