The Fall (Norah Jones)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
The Fall
ArtistaNorah Jones
Tipo albumStudio
Pubblicazione2009
Dischi1
Tracce13
GenereJazz
EtichettaBlue Note Records
ProduttoreJacquire King
Registrazione2008 - 2009
Certificazioni
Dischi d'oroItalia Italia[1]
(vendite: 25 000)
Australia Australia[1]
(vendite: 35 000)
Dischi di platinoStati Uniti Stati Uniti[2]
(vendite: 1 000 000)
Belgio Belgio[3]
(vendite: 30 000)
Norah Jones - cronologia
Album precedente
(2007)
Album successivo
(2012)

The Fall è il quarto album in studio della cantante-cantautrice statunitense Norah Jones, uscito il 17 novembre 2009 per la Blue Note Records. Il disco debuttò al terzo posto della classifica americana Billboard 200, vendendo nella prima settimana 180.000 copie: il risultato più basso per Norah Jones dopo il successo di Come Away with Me

Caratteristiche dell'album[modifica | modifica wikitesto]

Il sito ufficiale della Jones afferma, con The Fall, di intraprendere una nuova direzione, sperimentando suoni diversi, una struttura più ritmica e nuovi collaboratori. Primo tra tutti, il produttore e ingegnere Jacquire King che lavorò precedentemente con Kings of Leon, Tom Waits e altri. Oltre a lui, si uniscono alla Jones vari collaboratori nella scrittura delle canzoni tra cui Ryan Adams e il fedele Jesse Harris. Ultimo passo del rinnovamento: un gruppo di nuovi musicisti. È la fine per la Handsome Band: il gruppo che aveva sostenuto la Jones nei primi tre dischi si scioglie alla fine del 2007. Ora, si aggiungono i batteristi Joey Waronker (Beck, R.E.M.) e James Gadson (Bill Withers), il tastierista James Poyser (Erykah Badu, Al Green), i chitarristi Marc Ribot (Tom Waits, Elvis Costello), Smokey Hormel (Johnny Cash, Joe Strummer)

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Chasing Pirates (Norah Jones)
  2. Even Though (Norah Jones/Jesse Harris)
  3. Light As a Feather (Norah Jones/Ryan Adams)
  4. Young Blood (Norah Jones/Mike Martin)
  5. I Wouldn't Need You (Norah Jones)
  6. Waiting (Norah Jones)
  7. It's Gonna Be (Norah Jones)
  8. You've Ruined Me (Norah Jones)
  9. Back To Manhattan (Norah Jones)
  10. Stuck (Norah Jones/Will Sheff)
  11. December (Norah Jones)
  12. Tell Yer Mama (Norah Jones/Jesse Harris/Richard Julian)
  13. Man Of The Hour (Norah Jones)

La versione iTunes dell'album contiene inoltre la bonus track Can't Stop, mentre la versione giapponese contiene, oltre a essa, un'ulteriore canzone dal titolo Her red shoes.

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Il 12 ottobre 2009 è stato estratto il primo singolo radiofonico tratto dall'album, la opening track Chasing Pirates. Il 26 dello stesso mese viene pubblicato anche il video della canzone. Altri singoli tratti dall'album saranno Stuck e Back to Manhattan.

Date di pubblicazione[modifica | modifica wikitesto]

Paese Data Etichetta Formato
Giappone 11 novembre 2009 EMI CD
Germania 13 novembre 2009
Olanda 13 novembre 2009 Blue Note
Regno Unito 16 novembre 2009 EMI
Francia
Stati Uniti 17 novembre 2009 Blue Note
Brasile 30 novembre 2009 EMI

Andamento nella classifica FIMI[modifica | modifica wikitesto]

Italia Classifica italiana degli album più venduti
Settimana 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14
Posizione
24
17
19
32
33
38
31
33
45
35
-
-
-
-

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) ARIA Charts - Accreditations - 2010 Albums, ARIA. URL consultato il 6-12-2010.
  2. ^ (EN) Gold & Platinum Search Results, RIAA. URL consultato il 6-12-2010.
  3. ^ (FR) LES DISQUES D'OR/DE PLATINE - 2010, www.ultratop.be. URL consultato il 7-12-2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]