The Blue Hearts

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Blue Hearts
Paese d'origine Giappone Giappone
Genere J-rock[1]
Alternative rock[1]
Pop punk[1]
Punk revival[1]
Periodo di attività 19851995
Etichetta Meldac (1987–1989)
East West Japan (1989–1995)
Album pubblicati 17
Studio 8
Live 2
Colonne sonore 7
Sito web

The Blue Hearts (ザ・ブルーハーツ Za Burū Hātsu?) sono stati un gruppo musicale punk rock giapponese[2] attivi dal 1985 al 1995. Nel 2003, HMV Japan li ha classificati alla diciannovesima posizione della loro classifica dei più importanti artisti pop giapponesi.[3] Sono stati paragonati a gruppi come i Sex Pistols, i The Clash ed i Ramones.[4][5]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Membri del gruppo erano Hiroto Kōmoto (cantante), Masatoshi Mashima (chitarrista), Junnosuke Kawaguchi (bassista) e Tetsuya Kajiwara (batterista). Mikio Shirai non era un membro ufficiale del gruppo, ma si è spesso esibito insieme a loro come tastierista. Formati nel 1985, ha ufficialmente debuttato nel maggio 1987, pubblicando il loro primo album eponimo The Blue Hearts,[6] a cui hanno fatto seguito negli anni successivi altri sette dischi. Benché avessero iniziato la propria carriera con un'etichetta indipendente, ogni album pubblicato ha superato le vendite del precedente, ed il loro ultimo lavoro ha venduto milioni di copie. Nek 1990, i Blue Hearts hanno pubblicato un EP negli Stati Uniti, promosso da un tour in America.[5]

Fra i loro singoli più celebri si possono citare Train-Train e Linda Linda. Una cover di Linda Linda è stata infatti utilizzata in varie produzioni televisive giapponesi come, nei drama Socrates in Love e Gachi Baka, oltre che nel film del 2005 Linda Linda Linda, la cui trama racconta di un gruppo di studentesse che forma una cover band dei Blue Hearts. Il brano è anche presente nel videogioco per Nintendo DS Osu! Tatakae! Ouendan del 2005. Altri brani come il già citato Train-Train, Owaranai Uta e Hito ni Yasashiku, sono invece presenti nei videogiochi della konami Drummania e Guitar Freaks.

Dopo che il gruppo si è sciolto nel 1995, Kōmoto, Mashima e Shirai hanno formato un altro gruppo, The High-Lows[6] che a sua volta si è sciolto nel 2005. Ancora Kōmoto e Mashima si sono rinuti nel 2006 per formare un nuovo gruppo, chiamato The Cro-Magnons mentre Kawaguchi è diventato un produttore discografico, ed occasionalmente musicista per alcuni gruppo. Kajiwara ha invece dato vita al gruppo The 3Peace nel 1997, poi ai The Big Hip nel 2005 con Shirai, ed ad un progetto solista chiamato Thunderbeat nel 2008.

Membri[modifica | modifica sorgente]

Ex-membri
  • Masami Mochizuki (望月正水?) – basso
  • Ryūsuke Hanabusa (英竜介?) – batteria
  • Norio Yamakawa (山川のりを?) – basso

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Album[modifica | modifica sorgente]

Album dal vivo[modifica | modifica sorgente]

Raccolte[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d (EN) The Blue Hearts in Allmusic, All Media Network.
  2. ^ In Performance; Pop: New Music Seminar. Neil Strauss, New York Times. July 23, 1994 (Accessed February 14, 2008).
  3. ^ (JA) Top 100 Japanese pops Artists - No.19 in hmv.co.jp. URL consultato il 6 settembre 2011.
  4. ^ The Blue Hearts. Tri-M, Inc. Accessed February 7, 2008. (JA)
  5. ^ a b Jean Rosenbluth, POP MUSIC REVIEW : Blue Hearts' Bring Tokyo Pop at the Anticlub in Los Angeles Times, 28 settembre 1990. URL consultato il 6 settembre 2011.
  6. ^ a b c Nippop | The Blue Hearts | Profile. Nippop. Accessed February 6, 2008.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]