The Black Sabbath Story Vol.2 - 78/92

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Black Sabbath Story, Vol. 2: 78-92
Artista Black Sabbath
Tipo album Video
Pubblicazione 1992(VHS); 2002 (DVD)
Durata 53 min (VHS) 72 min (DVD)
Dischi 1 VHS (1992); 1 DVD (2002)
Tracce 12 (VHS) 9 (DVD)
Genere Heavy metal
Etichetta Sanctuary Records
Registrazione 1992
Black Sabbath - cronologia
Album video successivo
(1999)

The Black Sabbath Story Vol.12- 78/92 è un video documentario sulla biografia del gruppo heavy metal Black Sabbath. E' il seguito di The Black Sabbath Story Vol.1 - 70/78 e riguarda la loro storia dall'abbandono di Ozzy Osbourne fino all'incisione di Dehumanizer, discutendo i cambiamenti di formazione che i Black Sabbath hanno avuto tra il 1978 e il 1992. Oltre ai commenti dei membri storici Geezer Butler e Tony Iommi, vi sono interviste ad altri personaggi che hanno fatto parte del gruppo, come Ronnie James Dio, Ian Gillan, Cozy Powell e Vinny Appice. Sono presenti anche spezzoni dal vivo e videoclip di vari brani. Nel 2002, uscì la versione ristampata in DVD, con 19 min. di footage inedito in più, non presente nella preccedente versione in VHS.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

(VHS)

  1. A Hard Road
  2. Die Young
  3. Neon Knights
  4. Trashed
  5. Zero The Hero
  6. No Stranger To Love
  7. The Shining
  8. Headless Cross
  9. Feels Good To Me
  10. T.V. Crimes
  11. Computer God
  12. I (Exclusive Live Footage)

(DVD)

  1. Die Young
  2. Neon Knights
  3. Trashed
  4. Zero The Hero
  5. No Stranger To Love
  6. The Shining
  7. Headless Cross
  8. Feels Good To Me
  9. T.V. Crimes

Formazioni nei vari brani[modifica | modifica wikitesto]

"A Hard Road"[modifica | modifica wikitesto]

"Die Young", "Neon Knights"[modifica | modifica wikitesto]

"Trashed", "Zero the Hero"[modifica | modifica wikitesto]

"No Stranger to Love"[modifica | modifica wikitesto]

"The Shining"[modifica | modifica wikitesto]

Il bassista non è stato un membro ufficiale e la sua identità è tuttora ignota

"Headless Cross"[modifica | modifica wikitesto]

"Feels Good To Me", "TV Crimes", "Computer God", "I"[modifica | modifica wikitesto]

Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Metal