The Best of Both Worlds (Van Halen)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Best of Both Worlds
ArtistaVan Halen
Tipo albumRaccolta
Pubblicazione20 luglio 2004
Durata156:38
Dischi2
Tracce36
GenereHard rock
Pop metal
Heavy metal
EtichettaWarner Bros.
ProduttoreVan Halen
Registrazione1977–1994, 2004
Certificazioni
Dischi d'oroRegno Unito Regno Unito[1]
(vendite: 100 000+)
Dischi di platinoStati Uniti Stati Uniti[2]
(vendite: 1 000 000+)
Van Halen - cronologia
Album precedente
(1998)

The Best of Both Worlds è una doppia raccolta del gruppo musicale statunitense Van Halen, pubblicata nel luglio 2004 dalla Warner Bros. Records.

L'album venne lanciato in concomitanza del reunion tour insieme a Sammy Hagar, con cui la band ha registrato i tre inediti contenuti nella raccolta. Sono inoltre incluse diverse tracce con David Lee Roth alla voce, mentre è stato completamente omesso il materiale proveniente dall'ultimo album in studio, Van Halen III, quindi non compare nessun brano inciso con Gary Cherone.

La raccolta ha debuttato direttamente al terzo posto della Billboard 200,[3] ed è stata seguita da un lungo tour estivo americano che ha riscosso ottimo successo di pubblico, ma durante il quale sono sorte nuove complicazioni personali tra la band e Hagar, che porteranno quest'ultimo a lasciare i Van Halen per la seconda e ultima volta nel 2005. Anche per il bassista Michael Anthony si tratterà dell'ultima collaborazione con il gruppo.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

The Best of Both Worlds è la seconda raccolta pubblicata dai Van Halen dopo il Best Of - Volume I del 1996. L'album racchiude 36 tracce: 16 provenienti dai primi sei album registrati con David Lee Roth (1978–1984), 14 provenienti dai quattro album registrati con Sammy Hagar (1986–1995), più tre brani dal vivo estratti da Live: Right Here, Right Now (1993) e tre canzoni inedite registrate con Hagar.

Michael Anthony non suonò il basso nelle tre canzoni inedite, tuttavia registrò i cori e le parti vocali di accompagnamento. Nel periodo in cui tali brani vennero registrati, Anthony si trovava temporaneamente escluso dalla band, e si riunì a loro solo su richiesta esplicita di Sammy Hagar in occasione del seguente tour estivo. Eddie van Halen suonò il basso per le tre canzoni inedite.[4]

Secondo quanto riportato da Anthony, il piano originale era quello di pubblicare un album che contenesse due CD: uno dedicato interamente a David Lee Roth, l'altro a Sammy Hagar. Tuttavia, i forti attriti che allora persistevano con Roth costrinsero la band a stabilire una tracklist mescolata, con brani di entrambi i cantanti che si alternavano per i due CD.[4]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

CD1[modifica | modifica wikitesto]

  1. Eruption – 1:43 (David Lee Roth, Eddie van Halen, Alex van Halen, Michael Anthony)Van Halen, 1978
  2. It's About Time – 4:15 (Sammy Hagar, E. van Halen, A. van Halen, Anthony) – Inedito
  3. Up for Breakfast – 4:57 (Hagar, E. van Halen, A. van Halen, Anthony) – Inedito
  4. Learning to See – 5:15 (Hagar, E. van Halen, A. van Halen, Anthony) – Inedito
  5. Ain't Talkin' 'bout Love – 3:48 (Roth, E. van Halen, A. van Halen, Anthony)Van Halen
  6. Finish What Ya Started – 4:24 (Hagar, E. van Halen, A. van Halen, Anthony)OU812, 1988
  7. You Really Got Me – 2:38 (Ray Davies)Van Halen
  8. Dreams – 4:53 (Hagar, E. van Halen, A. van Halen, Anthony)5150, 1986
  9. Hot for Teacher – 4:43 (Roth, E. van Halen, A. van Halen, Anthony)1984, 1984
  10. Poundcake – 5:20 (Hagar, E. van Halen, A. van Halen, Anthony)For Unlawful Carnal Knowledge, 1991
  11. And the Cradle Will Rock... – 3:34 (Roth, E. van Halen, A. van Halen, Anthony)Women and Children First, 1980
  12. Black and Blue – 5:27 (Hagar, E. van Halen, A. van Halen, Anthony)OU812
  13. Jump – 4:04 (Roth, E. van Halen, A. van Halen, Anthony)1984
  14. Top of the World – 3:54 (Hagar, E. van Halen, A. van Halen, Anthony)For Unlawful Carnal Knowledge
  15. Oh, Pretty Woman – 2:53 (William Dees, Roy Orbison)Diver Down, 1982
  16. Love Walks In – 5:11 (Hagar, E. van Halen, A. van Halen, Anthony)5150
  17. Beautiful Girls – 3:57 (Roth, E. van Halen, A. van Halen, Anthony)Van Halen II, 1979
  18. Can't Stop Lovin' You – 4:08 (Hagar, E. van Halen, A. van Halen, Anthony)Balance, 1995
  19. Unchained – 3:29 (Roth, E. van Halen, A. van Halen, Anthony)Fair Warning, 1981

CD2[modifica | modifica wikitesto]

  1. Panama – 3:32 (Roth, E. van Halen, A. van Halen, Anthony)1984
  2. Best of Both Worlds – 4:49 (Hagar, E. van Halen, A. van Halen, Anthony)5150
  3. Jamie's Cryin' – 3:30 (Roth, E. van Halen, A. van Halen, Anthony)Van Halen
  4. Runaround – 4:20 (Hagar, E. van Halen, A. van Halen, Anthony)For Unlawful Carnal Knowledge
  5. I'll Wait – 4:42 (Roth, E. van Halen, A. van Halen, Anthony, Michael McDonald)1984
  6. Why Can't This Be Love – 3:48 (Hagar, E. van Halen, A. van Halen, Anthony)5150
  7. Runnin' with the Devil – 3:36 (Roth, E. van Halen, A. van Halen, Anthony)Van Halen
  8. When It's Love – 5:38 (Hagar, E. van Halen, A. van Halen, Anthony)OU812
  9. Dancing in the Street – 3:45 (Marvin Gaye, Ivy Hunter, William Stevenson)Diver Down
  10. Strung Out/Not Enough* – 6:48 (Hagar, E. van Halen, A. van Halen, Anthony)Balance
  11. Feels So Good – 4:32 (Hagar, E. van Halen, A. van Halen, Anthony)OU812
  12. Right Now – 5:22 (Hagar, E. van Halen, A. van Halen, Anthony)For Unlawful Carnal Knowledge
  13. Everybody Wants Some!! – 5:10 (Roth, E. van Halen, A. van Halen, Anthony)Women and Children First
  14. Dance the Night Away – 3:10 (Roth, E. van Halen, A. van Halen, Anthony)Van Halen II
  15. Ain't Talkin' 'bout Love (Live) – 4:43 (Roth, E. van Halen, A. van Halen, Anthony)Live: Right Here, Right Now, 1993
  16. Panama (Live) – 6:39 (Roth, E. van Halen, A. van Halen, Anthony)Live: Right Here, Right Now
  17. Jump (Live) – 4:20 (Roth, E. van Halen, A. van Halen, Anthony)Live: Right Here, Right Now
  • La traccia 10 del CD2 include la strumentale Strung Out e Not Enough, anche se nell'album viene accreditata soltanto Not Enough. Le due canzoni appaiono come tracce individuali nell'album Balance.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo[modifica | modifica wikitesto]

Altri musicisti[modifica | modifica wikitesto]

  • Steve Lukather – cori nelle tre tracce inedite, in Top of the World e in Not Enough

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2004) Posizione
massima
Australia[5] 31
Austria[5] 33
Canada[3] 2
Danimarca[5] 25
Finlandia[5] 4
Francia[6] 27
Germania[5] 28
Italia[5] 34
Norvegia[5] 17
Nuova Zelanda[5] 9
Regno Unito[7] 15
Stati Uniti[3] 3
Svezia[5] 12
Svizzera[5] 55

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) BRIT Certified, British Phonographic Industry. URL consultato il 25 giugno 2015.
  2. ^ (EN) Van Halen, The Best of Both Worlds – Gold & Platinum, RIAA. URL consultato il 25 giugno 2015.
  3. ^ a b c (EN) Van Halen - Chart history, Billboard. URL consultato il 10 novembre 2016.
  4. ^ a b (EN) MICHAEL ANTHONY Speaks Candidly About VAN HALEN's Past And Future, su blabbermouth.net, John "Shooter" Harrell, 17 marzo 2006. URL consultato il 17 dicembre 2013 (archiviato dall'url originale il 24 giugno 2008).
  5. ^ a b c d e f g h i j (NL) Van Halen - The Best of Both Worlds, Ultratop. URL consultato il 19 maggio 2015.
  6. ^ (FR) Le Détail des Albums de chaque Artiste, Infodisc.fr. URL consultato il 19 maggio 2015. Selezionare "VAN HALEN" e premere "OK".
  7. ^ (EN) Official Albums Chart Top 100: 25 July 2004 - 31 July 2004, Official Charts Company. URL consultato il 19 maggio 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]