The Beatles' Second Album

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Beatles' Second Album
Artista The Beatles
Tipo album Raccolta
Pubblicazione 10 aprile 1964
Durata 27:30
Dischi 1
Tracce 11
Genere British invasion[1]
Pop rock[1]
Beat[1]
Rock and roll[1]
Etichetta Capitol Records
Produttore George Martin
The Beatles Stati Uniti - cronologia
Album precedente
(1964)
Album successivo
(1964)

The Beatles' Second Album (Electrifying Big-Beat Performances by England's Paul McCartney, John Lennon, George Harrison and Ringo Starr) è il terzo album dei Beatles pubblicato negli Stati uniti dalla Capitol Records il 10 aprile 1964.[2] Il disco raggiunse la prima posizione in classifica in USA, scalzando il precedente album Meet the Beatles!. Fu la prima volta che un album venne scalzato dalla vetta della classifica da un altro dello stesso gruppo.[3] L'album stabilì anche un secondo record vendendo 250.000 copie il giorno stesso della pubblicazione.[4]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

L'album è composto da brani provenienti da singoli, EP, e LP usciti in Inghilterra: le cinque tracce rimanenti dell'album With the Beatles rimaste escluse dal precedente album della Capitol Meet the Beatles!, Thank You Girl, B-side del singolo From Me to You, il singolo She Loves You / I'll Get You, You Can't Do That dall'album A Hard Day's Night e due nuovi brani, Long Tall Sally e I Call Your Name, entrambi pubblicati il mese successivo anche in Inghilterra nell'EP Long Tall Sally.

I tecnici della Capitol, aggiunsero, dietro ordine del responsabile Dave Dexter Jr., molto effetto eco e riverbero ai brani per dar loro un'atmosfera da concerto come si nota maggiormente nei brani tratti da With the Beatles che erano registrati su due piste stereo.[senza fonte]A causa del citato effetto eco aggiunto ai brani, questo disco è considerato una rarità dai collezionisti.[senza fonte]

La traccia "Thank You Girl" é presente nella versione stereo che sarà l'unico vero missaggio stereo della canzone disponibile in oltre 40 anni, fino all'uscita nel 2009 dell'edizione rimasterizzata della raccolta Past Masters.

Nel 2004 l'album è stato ristampato per la prima volta in formato CD come parte del cofanetto The Capitol Albums, Volume 1.[5]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Tutti i brani sono opera di John Lennon e Paul McCartney, eccetto dove indicato.

Lato 1
  1. Roll Over, Beethoven (Chuck Berry)
  2. Thank You Girl
  3. You've Really Got a Hold on Me (Smokey Robinson)
  4. Devil in Her Heart (Richard Drapkin)
  5. Money (That's What I Want) (Janie Bradford, Berry Gordy Jr.)
  6. You Can't Do That
Lato 2
  1. Long Tall Sally (Robert Blackwell, Enotris Johnson, Little Richard)
  2. I Call Your Name
  3. Please Mr. Postman (Robert Bateman, Georgia Dobbins, Garrett, Fred Gorman, Brian Holland)
  4. I'll Get You
  5. She Loves You

Impatto culturale[modifica | modifica wikitesto]

L'album "Prisoners Of Love (A Smattering Of Scintillating Senescent Songs 1985-2003)" del gruppo musicale rock statuinitense Yo La Tengo ha la copertina molto simile a quella di questo album[6].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) The Beatles' Second Album, su AllMusic, All Media Network.
  2. ^ The Beatles - The Beatles' Second Album, su Discogs. URL consultato il 05 aprile 2017.
  3. ^ Cross, Craig, The Beatles: Day-by-Day, Song-by-Song, Record-by-Record, 2005, pag. 551–552, ISBN 0-595-34663-4
  4. ^ Harry, Bill. Beatles L'Enciclopedia, 2001. Arcana Editrice, pag. 102, ISBN 88-7966-232-5
  5. ^ (EN) The Beatles - The Capitol Albums Vol.1, su Discogs. URL consultato il 05 aprile 2017.
  6. ^ Yo La Tengo - Prisoners Of Love (A Smattering Of Scintillating Senescent Songs 1985-2003), su Discogs. URL consultato il 05 aprile 2017.
Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica