Tetto verde

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Esempio di tetto verde estensivo
Esempio di tetto verde intensivo

Tetto verde (o verde estensivo) è un tetto (piano o inclinato) di un edificio parzialmente o completamente ricoperto di vegetazione.[1]

È generalmente composto da un “pacchetto” di più strati che comprende:

  • Membrana (o manto) impermeabile antiradice
  • Strato di separazione e protezione del manto impermeabile
  • Strato di drenaggio e accumulo idrico
  • Tessuto di filtro
  • Substrato colturale
  • Vegetazione

Le caratteristiche più importanti sono la qualità del substrato, la quantità di accumulo d'acqua, la superficie di appoggio dell'elemento di accumulo e la apertura a pori del tessuto di filtro. È solitamente un sistema che presenta spessore e peso ridotti per permettere di essere utilizzato sulle coperture e richiede scarsa manutenzione, poiché viene utilizzata una vegetazione composta di essenze di sedum che devono essere in grado di sopravvivere in situazioni di estrema siccità, con alte capacità di rigenerazione e auto propagazione. È una finitura tecnologica della copertura che fornisce diversi benefici all'edificio come la protezione dell'impermeabilizzazione, la regolazione del microclima grazie all'abbassamento della temperatura dell'aria in ambiente urbano e la lotta contro l'effetto isola di calore, l'isolamento termico e quindi risparmio energetico, la riduzione della presenza di polveri sottili, la creazione di nuovi habitat per la fauna selvatica, la regimazione delle acque piovane, oltre al minore impatto ambientale ed estetico.

Tecnica molto utilizzata in Italia in bioedilizia già affermata al nord, da alcuni anni viene sempre più spesso utilizzata anche nell’architettura del Centro-Sud.[senza fonte]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Questo termine non si riferisce ai tetti colorati di verde o terrazze con piante in vaso, ma a veri e propri tetti con substrato vegetale

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità GND: (DE4127481-7