Tetrafluoroborato di ferrocenio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tetrafluoroborato di ferrocenio
Formula di struttura del tetrafluoroborato di ferrocenio
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareC10H10BFeF4
Massa molecolare (u)272,84
Aspettopolvere blu scuro
Numero CAS1282-37-7
Numero EINECS627-836-4
Proprietà chimico-fisiche
Temperatura di fusione178 °C (dec.)
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
corrosivo
pericolo
Frasi H314
Consigli P280 - 305+351+338 - 310 [1]

Il tetrafluoroborato di ferrocenio è il composto organometallico di formula [Fe(C5H5)2]BF4. Questo sale è composto dal catione ferrocenio [Fe(C5H5)2]+, spesso abbreviato come Fc+, e dall'anione tetrafluoroborato BF4. Il sale con l'anione esafluorofosfato è anche comune, e ha proprietà simili. Il sale è di colore blu scuro. Il catione ferrocenio è paramagnetico ed è piuttosto reattivo, essendo una specie a 17 elettroni.

Sali di ferrocenio sono usati come ossidanti monoelettronici; per riduzione si forma ferrocene, prodotto neutro e inerte che si può facilmente separare dai reattivi ionici. La coppia redox ferrocenio/ferrocene è spesso usata come standard in elettrochimica. In soluzione di acetonitrile in NBu4PF6 0,1 M il potenziale di riduzione della coppia Fc+/0 è +0,641 V rispetto all'elettrodo standard a idrogeno.[2]

Sintesi[modifica | modifica wikitesto]

Il prodotto è disponibile in commercio, ma può essere preparato ossidando il ferrocene, in genere con sali di ferro(III) e successiva aggiunta di acido fluoroborico.[2] Si possono usare anche altri ossidanti come il tetrafluoroborato di nitrosile NOBF4.[3]

Tossicità / Indicazioni di sicurezza[modifica | modifica wikitesto]

Per contatto provoca gravi ustioni alla pelle e agli occhi. Per ingestione o inalazione provoca gravi ustioni alle mucose. Non ci sono evidenze di effetti cancerogeni.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia