Testa di Leda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Testa di Leda
Leonardo, testa di leda, castello sforzesco.jpg
AutoreLeonardo da Vinci
Data1505 circa
Tecnicagessetto rosso su carta preparata rossa
Dimensioni20×15,7 cm
UbicazioneCastello Sforzesco, Milano

La Testa di Leda è un disegno a gessetto rosso su carta preparata rossa (20x15,7 cm) attribuito a Leonardo da Vinci, databile al 1505 circa e conservato nel Castello Sforzesco di Milano.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il disegno, studio preparatorio per la perduta tavola di Leda col cigno, è stato a lungo considerato come opera del leonardesco Cesare da Sesto, autore di una copia della tavola conservata nella collezione Pembroke a Wilton House (Salisbury). Solo nel 1980 Carlo Pedretti ne sostenne la piena autografia leonardesca, seguito poi da Vezzosi nel 1983.

Descrizione e stile[modifica | modifica wikitesto]

La Testa di Leda del Castello Sforzesco è uno dei migliori tra i numerosi studi per la Leda. Mostra una donna a mezzobusto, ritratta in una torsione col busto verso destra e la testa a sinistra, leggermente reclinata. La fisionomia dolce e dall'espressione languida e vagamente ambigua è tipica delle opere della fase matura dell'artista.

Molto studiata è la composizione dei capelli che incorniciano il volto, raccolti in trecce a distanze regolari.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]