Testa del Battista

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Testa del Battista
Testa del Battista
Autore Giovanni Bellini
Data 1465-1470
Tecnica tempera su tavola
Altezza diametro 28 cm
Ubicazione Musei civici, Pesaro

La Testa del Battista è un dipinto tempera su tavola circolare (diametro 28 cm) di Giovanni Bellini, databile al 1465-1470 circa e conservata nei Musei civici di Pesaro.

Descrizione e stile[modifica | modifica wikitesto]

La tavola mostra la testa di Giovanni Battista appena dopo la decapitazione, ancora col sangue che cola dal collo. Interessante è lo scorcio visto dal basso, che testimonia gli interessi vivi proprio in quegli anni per la rappresentazione prospettica della figura umana, di cui si ha un'ampia trattazione ad esempio nel De prospectiva pingendi di Piero della Francesca.

Stilisticamente l'opera si contraddistingue per una brillantezza nei colori e un segno energico e drammatico che sono affini alle caratteristiche del Polittico di San Vincenzo Ferrer, prima opera della maturità dell'artista databile a dopo il 1464.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Mariolina Olivari, Giovanni Bellini, in AA.VV., Pittori del Rinascimento, Scala, Firenze 2007. ISBN 888117099X
Arte Portale Arte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Arte