Tesoro, sono un killer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tesoro, sono un killer
Titolo originaleMord ist mein Geschäft, Liebling
Lingua originaleTedesco
Paese di produzioneGermania
Anno2009
Durata104 min
Generecommedia
RegiaSebastian Niemann
SceneggiaturaDirk Ahner, Sebastian Niemann
ProduttoreChristian Becker
Casa di produzioneRat Pack Filmproduktion GmbH
FotografiaGerhard Schirlo
MontaggioMoune Barius
Effetti specialiRichard Edlund
MusicheEgon Riedel
ScenografiaMatthias Müsse
CostumiJanne Birck
TruccoGeorg Korpas, Irina Tübbecke-Bechem
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Tesoro, sono un killer (Mord ist mein Geschäft, Liebling) è un film tedesco del 2009 diretto da Sebastian Niemann.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il sicario della mafia Toni Ricardelli viene assoldato per assassinare lo scrittore Enrico Puzzo, in precedenza mafioso, e impedire la pubblicazione delle sue memorie. Ricardelli ha successo nella propria missione, ma le cose si complicano quando si innamora della maldestra segretaria della casa editrice, Julia. Toni capisce che l'unico modo che ha di restare vicino a Julia e salvarne la carriera all'interno della ditta è impersonare Puzzo. Pepe, amico da molto tempo di Toni, cerca di salvaguardare la copertura del proprio compare, ma presto il cacciatore si trasforma in preda.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Il film non è mai uscito al cinema in Italia ma è stato trasmesso direttamente sul canale satellitare SKY Cinema 1 HD;
  • Prima della messa in onda il titolo provvisorio con cui era conosciuto in Italia era Uccidere è il mio mestiere;
  • Il nome di Enrico Puzzo non è altro che una parodia di Mario Puzo, celebre scrittore di romanzi sulla mafia.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema