Terzo libro di Enoch

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

II terzo libro di Enoch o Apocalisse ebraica di Enoch è un apocrifo dell'Antico Testamento, pseudoepigrafo di rabbi Ismael ben Elisha (I secolo d.C.). Scritto in ebraico, è di tradizione giudaica. La redazione definitiva risale al V-VI secolo d.C., forse su nucleo precedente del II-III secolo d.C. Appartiene al genere apocalittico.

Contiene 4 sezioni:

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Voce su earlyjewishwritings.com
Apocrifi Portale Apocrifi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di apocrifi