Terzi (famiglia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

I Terzi di Bergamo sono un'antica famiglia nobile lombarda, di parte ghibellina fedele al Sacro Romano Impero fino alla sua caduta.

I Terzi derivano dall'originario ceppo dei Signori di Terzo (piccola acropoli abitata in Val Cavallina, ora integrata nel Comune di Borgo di Terzo[1]) che già attorno all'anno 1000 possedeva nel bergamasco castelli e feudi.

Da questo nucleo sono derivati diversi rami della famiglia presenti storicamente a Brescia, Parma, Napoli, Gorizia, Fiume, Praga, ecc. quasi tutti contraddistinti dallo stemma originario semipartito spaccato di rosso, d'argento e di nero[2].

La famiglia è tuttora residente a Bergamo a Palazzo Terzi, nel comune di Brembate di Sopra, a Milano, Torino, Roma e Udine e vanta i titoli di marchese di Palazzolo, conte di Restenau, barone e Cavaliere del Sacro Romano Impero, e nobili di Bergamo.[3]

Giulio Terzi, ambasciatore a riposo ed ex Ministro degli affari esteri della Repubblica italiana nel Governo Monti, rappresenta la successione del ramo primogenito estinto a Trescore negli anni venti, col titolo di signore di Sant'Agata.

Palazzo Terzi a Bergamo è tutt'ora di proprietà degli eredi di Luigi, Edoardo e Gualtiero Terzi, figli di Gabriele Terzi e Maria Clotilde di Rovasenda.

Arma[modifica | modifica wikitesto]

Semipartito spaccato di rosso, d'argento e di nero.

Oppure: Semipartito troncato d'argento, di rosso e di nero, col capo d'oro carico di un'aquila di nero, coronata del campo.

Oppure: inquartato dalla croce patente d'argento. Nel 1° e 4° d'oro all'aquila bicipite di nero coronata sulle due teste dello stesso; nel 2° e 3° d'azzurro al leone rampante d'oro. Sul tutto troncato: sopra d'oro all'aquila di nero coronato dello stesso; sotto semipartito troncato d'argento di rosso e di nero.

Albero genealogico[modifica | modifica wikitesto]

Ramo principale (Bergamo)[modifica | modifica wikitesto]

 TERZI
 
 
 Terzo
1010
 
 
 Gherardo
1080
 
 
 Pietro
1140
 
 
 Terzo
1210
 
 
 Gherardo
1230
 
      
 Lanfranco
1249
Grumerio
1280
 Guidone
1285
 Adelongo
1290
Pacino
Guido
   
    
 Lanfranco
1295
 Nicolò
1304
Pietro
Mineto
1311
  
     
 Alberto
1330
 Bergamino
1330
 Ottobono
1320-1409
Jacopo
Giovanni
   
         
 Antonio
1349-1430
Enrico
1386
Merino
1370
Fachino
1346
Nicola
1382
Giovanni
1355
Alberto
1395
Giacomo
Nicolò Guerriero
   
    
 Bettino
1386
Bergamino
1389
Cristoforo
1460
 Mineto
1375
  
    
 Venturino
-1482
Bergamino
1389
Venturino
1396
Alleonio
1389
 
 
 Stefano
1430
 
   
 Maffiolo
-1454
Matteo
-1504
Giacomo
-1491
 
  
 Lancellotto
1440-1506
 Aloisio
1448-1528
  
      
 Filippo
Maffiolo
1489-1560
Apollonio
1486-1525
Cristino
1483-1524
Maffiolo
1476-1489
Gerolamo
1486-1551
 
  
 Aldisio Apollonio
1529-1616
 Daniele
1534-1587
  
     
 Lancillotto Gerolamo
1557-1588
Maffio
1564
Apollonio
1560-1612
Vincenzo
1571-1645
Francesco
1581
 
   
 Luigi
1611-1688
⚭ Paola Roncalli
Maffio
1618
Gerolamo
1614
 
    
 Antonio
1642-1715
⚭ Angela Gozzi
Vincenzo
1645-1708
Maffio
1644-1716
Apollonio
1647-1660
 
    
 Gerolamo
1696-1743
Marco Antonio
1670-1736
Luigi
1690-1752
⚭ Margherita Mosconi
Marzio
1687
 
 
 Antonio
1723-1793
⚭ Giulia Alessandri
 
  
 Luigi
1748-1825
⚭ Maria Malabajla di Canale
Vincenzo
1750-1841
 
     
 Pietro
1770-1812
Giuseppe
1790-1819
⚭ Elisabetta Galitzin
 Febo
1778-1850
 Gerolamo
1773-1825
 Marcantonio
1771-1821
⚭ Elisabetta Maffei Marconi
  
  
 Luigi
1815-1859
⚭ Nompar Caumont la Force
 Antonio
1821-1865
⚭ Antonietta Prandini
  
        
 Luigi
1848-1899
⚭ Luigia Bosisio
 Gabriele
1857-1935
⚭ Maria Clotilde Rovasenda
 Guglielmo
1852-1920
 Giulio
1851-1918
 Giuseppe
1841-1910
⚭ Costanza Quattrini
Luigia
1850
Antonio
1865-1920
Elisabetta Maria
1853
   
             
Italo
1882-1971
⚭ Maria Galli
Ada
Ugo
1885-1961
 Luigi Andrea
1885-1950
⚭ Giuseppina Albini
Ignazio
1897-1917
Edoardo
1888-1973
⚭ Myriam Avogadro
Gualtiero
1901-1991
⚭ Maura Avogadro
Costanza
1895-1981
Margherita
1892-1988
Natalia
1902-1992
Maria Carolina Elisabetta
1870
⚭ Marcello Piatti
Elisa Maria Camilla
1879-1900
Luigi Edmondo
1873-1953
⚭ Maria Luisa Tacchi
     
             
Liliana
⚭ Vittorio Zanaboni
 Silvana
1921-1975
⚭ Carlo Astori
Gian Claudio
1919-2001
Antonio Maria
1936-1994
Alessandro
1938-1938
Alvise
1940-2004
Eugenia
1936-1941
Marco
1944-1997
Lodovico
1938-1938
 Giuseppe Alessandro Maria
1911-1985
⚭ Alfonsina Ballero
Giulio Maria
1916-1944
Maria Giuseppina
1907-1998
Maria Costanza
1906-2003
⚭ Mario Bernini

Ramo di Brescia[modifica | modifica wikitesto]

 -
 
 
 Gherardo
 
 
 Francesco
 
 
 -
 
 
 Scipione
 
 
 Giacomo
1775
⚭ Teresa Rosa
 
  
Gherardo
1812
Giuliano
1816-1865
⚭ Elisa Cadei
 
 
 Luigi Antonio
1848
⚭ Giuseppina Vittoria Cocchetti
 
 
 Giuliano Gherardo
1874-1927
⚭ Teresa Stefania Flaminia Torlonia
 
  
 Ottobono Luigi
1917-1978
Luigi Manfredi
1916

Ramo 'de Lana'[modifica | modifica wikitesto]

 -
 
 
 Giovannino
 
  
 Guiscardo
fl. 1438
Paribono
fl. 1438
 
    
Antonio
Andrea
Bernabò
Giovanni
 
 
 Luca
fl. 1498
 
 
 Teseo
fl. 1558
 
 
 Luca
fl. 1588
 
 
 Carlo
1564-1594
⚭ Flaminia Martinengo
 
 
 Gerardo
1594
⚭ Bianca Martinengo
 
   
 Carlo
1650
⚭ Margherita San Pellegrino
Francesco
1631-1687
gesuita
Ascanio
 
 
 Ascanio
 
 
 Giovanni Pietro
1678-1758
⚭ Costanza Fenaroli
 
  
 Ignazio
⚭ Anna Marchi
 Gaetano
1729-1793
⚭ Marianna Giudici
  
  
 Luigi Antonio
1754
⚭ Innocenza Franchini
 Giovanni Pietro
17821852
⚭ Giulia Marianna Bona
  
  
 Antonio Giacomo
1780-1859
⚭ Lucrezia Foresti
 Gaetano
1816-1881
⚭ Francesca Giudinali
  
   
 Ignazio
1815-1893
Gerardo
1854-1908
⚭ Evelina Toccagni
Giulia
⚭ Bortolo Benedini
 
   
 Bianca
1889
Eva
1883
⚭ G. Ranioli
Olga
1882-1929

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mario Suardi, Da Bordo di Terzo Evoluzione di una comunità sul finire del Medioevo, comune di Borgo di terzo, 2009.
  2. ^ Vittorio Spreti, Enciclopedia Storico-Nobiliare Italian“ Forni Editore , Bologna.
  3. ^ Libro d'oro della nobiltà italiana, Collegio araldico Romano, Roma, ultima edizione, ad vocem.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Storia di famiglia Portale Storia di famiglia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di storia di famiglia