Territorio storico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Territorio histórico (in basco foru lurralde o lurralde historiko) è il nome utilizzato nei Paesi Baschi, all'interno del suo ordinamento giuridico interno, per ciascuna delle tre entità territoriali che lo compongono: Álava, Guipúzcoa e Biscaglia. I territori storici coincidono, nei loro limiti attuali, con le province omonime:

El territorio de la Comunidad Autónoma del País Vasco quedará integrado por los Territorios Históricos que coinciden con las provincias, en sus actuales límites, de Álava, Guipúzcoa y Vizcaya... Estatuto de Autonomía del País Vasco, artículo 2.2.

Mappa dei distretti elettorali delle juntas generales. Nei toni del verde, il territorio storico della Biscaglia, in blu quello di Guipúzcoa e in ocra quello di Álava.

I territori storici sono governati dai Consigli Forali (Diputaciónes Forales), che esercitano non solo i poteri ordinari di un Consiglio Provinciale (diputación provincial), ma anche i poteri del regime provinciale (Régimen foral), come, ad esempio, in materia fiscale e dalle Juntas Generales, organi legislativi abilitati ad approvare regolamenti o leggi regionali (anche se non hanno valore di legge). Ogni Juntas Generales è composta da 51 membri, eletti a suffragio universale in ogni territorio.

Il riconoscimento costituzionale di questa unicità dei territori storici, come quello della Comunità Forale di Navarra, deriva dalla prima disposizione aggiuntiva della Costituzione spagnola (sebbene la Costituzione faccia riferimento ai "territori forali", lo Statuto di Autonomia dei Paesi Baschi adottano l'espressione "territori storici"):

La Constitución ampara y respeta los derechos históricos de los territorios forales. La actualización general de dicho régimen foral se llevará a cabo, en su caso, en el marco de la Constitución y de los Estatutos de Autonomía

La prima disposizione aggiuntiva della Costituzione, dello Statuto di Autonomia dei Paesi Baschi e della Legge dei Territori Storici (Legge 27/1983, del 25 novembre, sui Rapporti tra le Istituzioni Comuni della Comunità Autonoma e gli Organi Forali dei loro Territori Storici) approvate dal parlamento basco costituiscono il quadro giuridico di base di queste entità territoriali provinciali.

Secondo l'Accademia Reale della lingua basca e il nazionalismo basco la definizione di territorios históricos, è la regione composta dai sette territori che, costituiscono il Paese Basco (in "Euskera" Euskal Herria):

  • le tre provincie che compongono la comunitá autonoma dei Paesi Baschi, in Spagna:
    • Álava (Araba),
    • Biscaglia (Bizkaia),
    • Guipúzcoa (Gipuzkoa);
  • Navarra (Nafarroa), in Spagna;
  • Bassa Navarra (Nafarroa Beherea) in Francia
  • Labourd (Lapurdi), in Francia
  • Soule (Zuberoa), in Francia.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Udalbiltza.eu, su udalbiltzainfo.com (archiviato dall'url originale il 14 giugno 2006).
Spagna Portale Spagna: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Spagna