Terremoto (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Terremoto
Terremoto film 1974.png
Una scena del film
Titolo originaleEarthquake
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1974
Durata123 min
Generedrammatico, catastrofico
RegiaMark Robson
SoggettoGeorge Fox
SceneggiaturaGeorge Fox, Mario Puzo
ProduttoreMark Robson
FotografiaPhilip H. Lathrop
MontaggioDorothy Spencer
Effetti specialiFrank Brendel, Glen Robinson, Albert Whitlock
MusicheJohn Williams
ScenografiaAlexander Golitzen, E. Preston Ames e Frank R. McKelvy
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Terremoto (Earthquake) è un film catastrofico di Mark Robson del 1974.

Il film venne presentato nei cinema nel 1974 con l'innovativo sistema audio Sensurround che, trasmettendo basse frequenze durante le scene del terremoto, faceva realmente tremare le poltrone delle platee, rendendo molto più suggestive quelle scene.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Una mattina presto, un terremoto scuote l'area metropolitana di Los Angeles. Stewart Graff, ex giocatore di football della USC fa footing sotto l'effigie di Hollywood; tornato a casa e terminato l'allenamento sul tapis-roulant, ha un'accesa lite con sua moglie Remy. Uscendo dalla doccia, Graff trova Remy stesa sul letto, con accanto un flacone vuoto di tranquillanti. Abituato ai suoi periodici tentativi di suicidio, si appresta a soccorrerla, quando una violenta scossa fa tremare l'appartamento e fa sobbalzare di paura Remy, rivelando la sua messinscena.

Alla diga di Mulholland, due operai procedono a un'ispezione di routine della struttura. Uno di loro è annegato in un pozzo dell'ascensore che si è riempito di acqua dopo il terremoto. Nel centro di Los Angeles, il sergente Lew Slade e il suo compagno Emilio Chavez sono alla ricerca di un sospetto. Mentre lo inseguono fuori dalla loro giurisdizione, si schiantano contro le siepi della residenza di Zsa Zsa Gabor. Lew ha un alterco con lo sceriffo della contea di Los Angeles, che lo ha rimproverato per aver rovinato le siepi di Gabor, e gli sferra un pugno, spiegando al suo supervisore che il sospettato aveva rubato una macchina e poi aveva travolto in pieno una ragazza messicana, senza fermarsi.

Mentre va al lavoro, Stewart visita Denise Marshall, un'attrice che è la vedova di uno dei suoi amici e collaboratori. Lascia un pallone da football autografato per suo figlio e aiuta Denise a provare le sue battute per una scena che sta girando più tardi quel giorno. Nel frattempo, all'Istituto sismologico della California, Walter Russell ha calcolato che Los Angeles subirà un grave terremoto nei giorni successivi. Cerca freneticamente di raggiungere il suo superiore, il dott. Frank Adams, che è impegnato a piazzare sensori sismici sul campo. Un'altra scossa si verifica quando Adams e il suo assistente stanno lavorando in una profonda trincea e vengono sepolti vivi.

Gli scienziati al centro sismologico discutono sull'opportunità o meno di rendere pubblica la loro previsione di un grave terremoto. Il supervisore ad interim, il dott. Willis Stockle, insiste sul fatto che - se la previsione si rivelerà errata - il loro finanziamento sarà messo a repentaglio. Sostiene anche che il panico provocato dall'allarmante prospettiva potrebbe essere peggiore del terremoto stesso. Sono d'accordo quindi su un compromesso per allertare la Guardia Nazionale e la polizia in modo che queste possano almeno mobilitarsi per contribuire ad affrontare le conseguenze.

Mentre è alla cassa in un negozio di alimentari, Rosa Amici si rende conto di non avere abbastanza soldi per pagare tutti i suoi articoli. Jody Joad, il gestore del negozio, insiste nel lasciarle gli acquisti, dichiarandosi certo che Rosa pagherà la prossima volta. Più tardi, quando sente alla radio che le riserve della Guardia Nazionale vengono richiamate, Jody lascia il negozio nel bel mezzo del suo turno, rivelando così di far parte dell'esercito di riserva. Si reca nel suo modesto alloggio e indossa la propria uniforme da sottufficiale, sopportando le battute ironiche dei suoi prepotenti coinquilini che lo accusano di essere omosessuale perché ha delle foto di bodybuilder appese al muro.

Saltando in un bar, Lew ordina un doppio bourbon e ignora tutte le attività illegali che vede. Un ubriaco si sveglia periodicamente per brindare a persone a caso come "Bobby Riggs". Il temerario motociclista Miles Quade arriva con il suo compagno Sal Amici e sua sorella Rosa. Un creditore raccoglie i 50 dollari che Miles gli doveva, lasciandolo a corto per la bombola di propano che ha bisogno per fare la controfigura per un talent scout. Miles convince Lew a prestargli i soldi, scoprendo che Rosa ha una t-shirt aderente che sta pubblicizzando con il suo nome. Un altro tremore annulla le riprese di Denise; così, si dirige all'ufficio di Stewart, fingendo di incontrarsi con un amico. Quando incontra lui, è a bere qualcosa. Tornano a casa di Denise per un drink e finiscono per fare l'amore. Promette di tornare più tardi quella sera e la invita a trascorrere l'estate con lui in Oregon, dove supervisionerà un progetto. Tornato in ufficio, il suo capo Sam Royce (Lorne Greene) si offre di consegnare la presidenza della compagnia a Stewart. Chiede un po' 'di tempo per prendere in considerazione l'idea. Stewart chiama Denise e interrompe i loro piani per la sera successiva. Va all'ufficio di Sam per accettare la sua offerta, ma è stordito nel vedere Remy lì. Suppone che abbia convinto suo padre, Sam, a offrire la promozione a Stewart per salvare il loro matrimonio. Stewart si precipita fuori dall'edificio, seguito da Remy, quando un forte terremoto di 9,9 su scala Ricther distrugge gran parte di Los Angeles, uccidendo migliaia di persone. Sam e la maggior parte dei suoi impiegati sono intrappolati ai piani superiori del loro grattacielo, mentre gli ascensori si sono schiantati a terra. Scendono per le scale, ma il terremoto ha tranciato una parte dell'edificio, lasciando un vicolo cieco di circa 2 piani. Sam mette una manichetta antincendio su una sedia e abbassa il suo bastone uno alla volta. Quando tutti sono al sicuro, subisce un infarto e Stewart si arrampica per abbassarlo sulla sedia. Il figlio di Denise cade da un ponte sopra una strada sopraelevata quando il terremoto colpisce la zona. Denise lo vede svenuto sul cemento e si arrampica verso il basso per salvarlo. Incapace di risalire con suo figlio, vede Miles e Sal che passano a bordo del loro camion. Dopo aver salvato Denise e suo figlio, guidano il mezzo in cerca di aiuto, incontrando Lew che sta organizzando gli sforzi di soccorso per la strada. Lew requisisce il loro camion per usarlo come un'ambulanza. Rosa viene arrestata dalla Guardia Nazionale per il saccheggio di un ristorante. Jody, ora sergente, la prende da un gruppo di prigionieri. Riconoscendolo dal negozio di alimentari, Rosa pensa che la lascerà andare, ma lui sostiene che le strade non sono sicure perché lei vada da qualche parte e le ordina di stare in un negozio isolato. Un altro gruppo di truppe arriva con i coinquilini di Jody come prigionieri. Jody lì esegue in un atto di vendetta per tutto il lungo bullismo che ha sopportato da loro, terrorizzando Rosa e i suoi subordinati mentre ora vedono il suo lato psicopatico oscuro. Una volta che Stewart porta tutti dal suo ufficio in sicurezza a un centro commerciale chiamato Wilson Plaza, che è stato trasformato in un centro di smistamento, va in cerca di Denise e suo figlio. Finisce per guidare Lew in cerca di sopravvissuti e incontrano Jody e il suo reggimento. Jody minaccia di sparare su di loro se si avvicinano e quando Rosa vede Lew, chiede il suo aiuto. Lew e Stewart fingono di conformarsi a Jody allontanandosi mentre il sergente è distratto. Gli uomini spaventati di Jody cercano un ufficiale che lo faccia affrontare a un tribunale marziale e la detenzione. Ma Lew si avvicina di soppiatto e salta su Jody, che è infuriato con Rosa per averlo tradito e rifiutato e tenta di violentarla. Lew spara a Jody per autodifesa quando Jody cerca di ucciderlo con il suo fucile e salva Rosa. Mentre scappano, sentono che un'altra scossa di assestamento ha minacciato Wilson Plaza. Dopo una breve panoramica dell'edificio, Stewart si rende conto che ci sono sopravvissuti intrappolati in un garage sotterraneo. Lui e Lew strisciano nella fogna e attraverso alcune macerie con un martello pneumatico, che usano per forare il garage. Stewart è felicissimo di scoprire che Denise è una delle persone intrappolate all'interno. Mentre la abbraccia, vede sua moglie in piedi dietro di lei. Durante il salvataggio, la diga di Mulholland finalmente cede, mandando acqua nelle fogne. Lew e Denise fanno salire la scala per sicurezza, ma mentre Remy si arrampica, viene trascinata nell'acqua che sta spazzando via la gente. Stewart guarda Denise, ma non può permettersi di abbandonare alla morte sua moglie. Si sacrifica quando nuota dopo di lei ed entrambi vengono spazzati via. Denise si allontana dal tombino per lo shock e il dolore. Lew sta tenendo Rosa quando un dottore si avvicina a lui e dice: "Questa era una città infernale, ufficiale". Lew borbotta "Sì" mentre cerca di non piangere. La telecamera torna indietro per rivelare una Los Angeles completamente distrutta.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ accreditato come Walter Matuschanskayasky

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]