Terra di re Edoardo VII

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Coordinate: 77°40′S 155°00′W / 77.666667°S 155°W-77.666667; -155

Terra di re Edoardo VII
Stati nessuno (rivendicata dalla Nuova Zelanda)
Regioni Dipendenza di Ross
Territorio Terra di Marie Byrd
King Edward VII Land map.png

La terra di re Edoardo VII (in inglese King Edward VII Land), conosciuta anche come penisola di re Edoardo VII (Edward VII Peninsula) è una vasta penisola antartica che si estende dall'estremità nord-occidentale della Terra di Marie Byrd nel mare di Ross (mari antartici).

Localizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Il centro della penisola si trova approssimativamente a una latitudine di 77° 40' sud e a una longitudine di 155°00' ovest. Il territorio è delimitato dalla barriera di Ross, a sud-ovest, dalla baia di Okuma, a occidente, dalla baia di Sulzberger e dalla costa di Saunders, a est. La costa orientale della terra di re Edoardo VII è chiamata costa di Shirase e ospita la barriera Swinburne. Buona parte del territorio è rivendicato dalla Nuova Zelanda, in quanto parte della Dipendenza di Ross.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio venne scoperto il 30 gennaio 1902 durante la spedizione Discovery (1901-04) guidata da Robert Falcon Scott che la intitolò a re Edoardo VII, allora monarca del Regno Unito. L'area venne esplorata successivamente durante la spedizione Nimrod (1908-09) di Ernest Henry Shackleton. Il carattere di penisola fu accertato però soltanto grazie alla seconda spedizione antartica comandata dall'ammiraglio Richard Evelyn Byrd (1933-35) e dalla spedizione del Programma Antartico degli Stati Uniti d'America del (1939-41).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]