Termodinamica quantistica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La termodinamica quantistica è un campo di ricerca nuovo che intende unire le due teorie indipendenti della termodinamica e della meccanica quantistica.

Nel 1905 Albert Einstein affermò che i requisiti di consistenza tra termodinamica ed elettromagnetismo[1] avrebbero portato alla conclusione che la luce è quantizzata, ottenendo la relazione . Questo articolo fu l'alba della teoria dei quanti. In pochi decenni, la teoria diventò indipendente con una sua serie di regole.[2] Attualmente la termodinamica quantistica studia l'emergere delle legge della termodinamica dalle leggi della meccanica quantistica. Differisce dalla meccanica quantistica statistica nell'enfasi sui processi dinamici fuori dall'equilibrio. In più c'è una ricerca per la teoria che possa essere rilevante per un singolo sistema quantistico.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Einstein, Albert. "Über einen die Erzeugung und Verwandlung des Lichtes betreffenden heuristischen Gesichtspunkt." Annalen der Physik 322, no. 6 (1905): 132-148.
  2. ^ John Von Neumann. Mathematical foundations of quantum mechanics. No. 2. Princeton university press, 1955.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Gemmer, Jochen, M. Michel, and Günter Mahler. "Quantum thermodynamics. Emergence of thermodynamic behavior within composite quantum systems. 2." (2009).
  • Petruccione, Francesco, and Heinz-Peter Breuer. The theory of open quantum systems. Oxford university press, 2002.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Fisica Portale Fisica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Fisica