Terminonatator ponteixensis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Terminonatator
Stato di conservazione: Fossile
Immagine di Terminonatator ponteixensis mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Classe Reptilia
Superordine Sauropterygia
Ordine Plesiosauria
Famiglia Elasmosauridae
Genere Terminonatator
Specie T. ponteixensis

Il terminonatator (Terminonatator ponteixensis) è un rettile marino estinto, appartenente ai plesiosauri. Visse nel Cretaceo superiore (Campaniano, circa 75 milioni di anni fa) e i suoi resti fossili sono stati ritrovati in Nordamerica (Saskatchewan). È uno dei più recenti plesiosauri vissuti nel Mare interno occidentale.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Questo rettile marino è conosciuto per uno scheletro incompleto, ma parzialmente articolato, ritrovato nella formazione Bearpaw. Come tutti i plesiosauri, era dotato di un collo molto lungo, un corpo appiattito e zampe trasformate in strutture simili a pinne. Sembra che lo scheletro appartenesse a un adulto, a causa della fusione degli archi neurali alle vertebre; se così fosse, Terminonatator avrebbe dimensioni ridotte rispetto a quelle dei suoi stretti parenti (gli elasmosauridi), con solo 7 metri di lunghezza. È possibile che il collo fosse particolarmente lungo, come in Elasmosaurus, e che Terminonatator potesse raggiungere i 9 metri di lunghezza. Il cranio era lungo circa 27 centimetri, e possedeva un muso insolitamente corto se rapportato a quello di altri elasmosauridi. Ogni lato della mascella possedeva almeno 13 denti lunghi e acuminati, mentre la mandibola presentava 17 o 18 denti. Sulla mandibola, inoltre, era presente un insolito processo coronoide particolarmente alto. All'interno della scatola cranica si è conservato parte del cervello e di altri tessuti nervosi. La colonna vertebrale è incompleta, così come i cinti scapolare e pelvico. Il femore era più lungo dell'omero, cosa insolita per un elasmosauride. Insieme allo scheletro sono stati ritrovati oltre 150 gastroliti, il più grande dei quali misura 6 centimetri di diametro.

Classificazione[modifica | modifica sorgente]

Terminonatator è stato descritto per la prima volta nel 2003 sulla base di resti fossili provenienti dalla formazione Bearpaw (Saskatchewan), a Ponteix, in strati del Campaniano. Rappresenta uno dei più recenti plesiosauri che vissero nel Mare interno occidentale (da qui il nome Terminonatator, ovvero "ultimo nuotatore"). Terminonatator è un rappresentante degli elasmosauridi, un gruppo di plesiosauri dai colli eccezionalmente allungati, diffusissimi nel Cretaceo nordamericano. Non è chiaro, però, quali fossero le parentele di questo animale all'interno di questa famiglia.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Sato, Tamaki (2003). "Terminonatator ponteixensis, a new elasmosaur (Reptilia:Sauropterygia) from the Upper Cretaceous of Saskatchewan". Journal of Vertebrate Paleontology 23 (1): 89–103. doi:10.1671/0272-4634(2003)23[89:TPANES]2.0.CO;2.