Terminator (macchina)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

I Terminator sono una serie di robot, androidi e cyborg apparsi nella serie cinematografica Terminator ed in alcuni prodotti derivati, quali serie televisive e videogiochi.

Esistono numerosi modelli di Terminator, in ordine:

T-1[modifica | modifica wikitesto]

  • Serie: T-1
  • Caratteristiche: Primo modello prodotto in serie

"Anno: 2004, 2018

  • Film: Terminator 3: Le macchine ribelli, Terminator Salvation

I T-1 sono dei robot militari apparsi nel film Terminator 3 - Le macchine ribelli. In una scena scartata del film, viene affermato che la loro nomenclatura completa è “T-1 Robot da campo di battaglia”. Tali macchine vennero progettate dai membri del Centro Ricerche Cibernetiche (CRC) al comando del generale Robert Brewster. Si tratta di Hunter Killer non-umanoidi, come gli Harvester, a differenza dei terminator dalla serie T-400 in poi.

T-1

Custoditi in un magazzino, durante il Giorno del giudizio, una T-X li riprogramma per uccidere tutti gli umani presenti nella struttura.

Si muovono su una base cingolata, sopra la quale vi è la parte superiore del corpo, in grado di ruotare. Il loro armamento comprende due M61 Vulcan. Sono dotati di una testa con un occhio giallo e due rossi. Nel film appaiono numerosi esemplari della macchina, ognuno distinto da un numero, secondo la nomenclatura: T1-Numero.

Una versione modificata del T-1 appare in Terminator Salvation, dove ha il ruolo di guardia nel campo di concentramento di Skynet.

Sebbene siano più piccoli, somigliano ai ben più grandi Goliath, sempre su base cingolata, che si vedono nei flashback in alcune scene in cui si vede la resistenza combattere contro le macchine, in Terminator e Terminator 2 - Il giorno del giudizio, oltre al videogioco The Terminator: Future Shock

T-7T[modifica | modifica wikitesto]

  • Serie: T-7T
  • Caratteristiche: drone non umanoide
  • Anno: 2018
  • Apparizioni: Terminator Salvation - the game

Il "T-7T" compare nel video-gioco e nel gioco arcade di "Terminator Salvation". La seconda "T" nel suo nome sta per "Tetrapod". Questo è dovuto al fatto che questa macchina ha quattro gambe. La parte superiore del suo corpo invece ricorda quella di un granchio, con l'aggiunta di un sensore ottico e due mitragliatrici come braccia. Il suo aspetto ricorda l'HK-Centurion. Nonostante sia pesantemente corazzato, il "T-7" ha 2 punti deboli: se colpito al suo sensore ottico si disattiva temporaneamente e inoltre le sue batterie sono situate nelle spalle.

T-20[modifica | modifica wikitesto]

Il "T-20" ha un aspetto pressoché umanoide; testa piccola con un sensore ottico, 2 fucili come braccia, torso suddiviso in 2 parti (superiore ed inferiore) attaccate insieme e parte inferiore del corpo simile ad un carro armato. Compare solo in Terminator 3 - Le macchine ribelli.

T-70[modifica | modifica wikitesto]

  • Serie: T-70
  • Anno: 2004
  • Caratteristiche: droide umanoide di 2,4 m di altezza.
  • Apparizioni: T2 3-D: Battle Across Time

Il "T-70" è il primissimo Terminator del tutto umanoide. Possiede un mitragliatore al posto del braccio sinistro, è alto 8 piedi (2,43m) e largo 4 (1,22m), tuttavia possiede un'intelligenza ed una CPU primitivi e non ha pelle, quindi, anche a causa della sua altezza, è facilmente riconoscibile ed abbattibile. Compare solo nell'attrazione turistica degli Universal Studios T2 3-D: Battle Across Time.

T-200[modifica | modifica wikitesto]

  • T-200 (retrofit androide NORAD)
  • Data di produzione: prima del 2016

Il T-200 ha rappresentato il primo Hunter Killer (HK) antropomorfo, i cui disegni sono stati ideati da Sky-Net. Ne sono stati prodotti a migliaia, fino a quando vennero considerati troppo "gracili" per gli standard successivi. Questi Terminator sono basati sugli schemi di NORAD (androidi di manutenzione), tanto che alcuni T-200 erano proprio gli originali androidi NORAD riconvertiti con nuovi componenti ed un nuovo set di istruzioni della memoria. Si può considerare come il primo Terminator umanoide, fino all'introduzione del più avanzato T-600.

  • camuffamento:

Il T-200 è stato il primo modello ad avere una forma umanoide; anche se facilmente riconoscibile. Nonostante tutto era abbastanza utile per tendere imobscate agli umani, grazie al fatto che indossava abiti che lo cammuffavano in modo abbastanza credibile dalla distanza. Il T-200 utilizzava sistemi idraulici molto primitivi per potersi muovere, avendo quindi una corporatura esile che lo faceva somigliare ad uno "spauracchio" (soprannoame poi affibiatogli dalla resistenza). Era conosciuto anche come "stickman" o "uomo di latta". Tuttavia il capo e la matrice sensoriale del T-200 era decisamente inumana e facilmente riconoscibile. L'uso di un T-200 come infiltrato risultava estremamente inefficace.

  • manovrabilità, velocità, forza:

Il T-200 aveva una postura estremamente rigida, una gamma limitata di movimenti e una velocità a dir poco trascurabile. La sua destrezza tattile e visiva però era superiore a qualsiasi Terminator prodotto fino a quel momento (era dotato anche di un sensore a visone notturna). La sua armatura era molto primitiva dato che la lega "Hyper" (materiale utilizzato per i Terminator successivi) doveva ancora essere perfezionata e quindi anche un singolo colpo di arma da fuoco sparato alla testa era in grado di paralizzarlo. La sua forza era certamente sovraumana, tanto da risultare molto più forte di un essere umano.

  • intelligenza:

Il tipico T-200 è stato ideato con un cervello primitivo in grado di svolgere in modo autonomo dei sottoprogrammi presenti nel suo database; mentre le istruzioni "complesse" venivano direttamente comunicate da Sky-Net. Quando le unità sono diventate obsolete, la connessione al network è stata tagliata, lasciando le macchine immobili da decenni. I modelli successivi, derivati dall'architettura del T-200, come il T-202 e il T-204 erano dotati di un'avanzata intelligenza artificiale ed erano utilizzati come tecnici di manutenzione. Anche questi modelli erano collegati direttamente a Sky-Net ma non erano programmati per il combattimento.

  • punti deboli:

all'inizio della guerra tra l'uomo e le macchine, il T-200 era estremamente spaventoso; tuttavia la resistenza imparò a combatterli rapidamente, fino a cacciarli come fonte di pezzi di ricambio. Si può tranquillamente affermare che il T-200 possedeva molti punti deboli.

  • armi:

Il T-200 non era dotato di armi molto potenti. Generalmente era equipaggiato con armi convenzionali, anche se in alcune occasioni era munito di un fucile al plasma di scarsa potenza.

T-300[modifica | modifica wikitesto]

  • Serie 300
  • Data di produzione: prima del 2016.

I modelli della serie 300 sono stati progettati per essere facilmente fabbricati. Estremamente agile e veloce abbastanza da superare i veicoli degli esseri umani ma anche pericolosamente letale. Anche loro saranno poi soppiantati dai T-600 e successivi; tuttavia sono ancora utilizzati nei campi di prigionia come sentinelle

  • intelligenza:

La serie 300 ha una CPU molto primitiva rispetto ai suoi successori. A causa del limitato spazio di memorizzazione unito ad una scarsa velocità di elaborazione, poteva semplicemente eseguire azioni pre-programmate come algoritmi di targeting e sottoprogrammi di combattimento. Anche questa macchina era in grado di apprendere, anche se estremamente limitata, comparabile a quando si addomesica un animale.

  • armi:

le unità della serie 300 sono equipaggiate con fucili a fase al plasma, collegati alla parte anteriore del telaio, alimentate direttamente dal reattore. Tuttavia per effettuare il targeting, l'unità deve necessariamente trovarsi davanti al bersaglio a causa della posizione delle armi. La resistenza è riuscita a sfruttare questo punto debole in modo da abbattere il T-300 e recuperare le sue armi e il reattore.

  • caratteristiche e funzionalità:

Alto circa 6 metri, con telaio principale blindato da alluminio alveolare rinforzato dalla lega Hyper. Ciò lo rendeva resistente alle armi da fuoco convenzionali ma poco resistente contro le armi al plasma. Alimentato da un reattore in miniatura, era in grado con il suo braccio di sollevare oggetti estremamente pesanti, correre fino a 60 miglia orarie e scalare facilmente ogni superficie. Inoltre è dotato di visione nottura, visione telescopica, sonar e radar

  • Punti deboli:

Incapace di elaborare ordini complessi, corporatura enorme e sistema di puntamento per attacchi a distanza primitivo.

T-400[modifica | modifica wikitesto]

  • Serie: T-400
  • Caratteristiche: Lega in acciaio e un solo sensore ottico
  • Anno: //
  • Apparizioni: Terminator: Dawn of Fate (videogioco)
  • Attore: //

Il "T-400" fu uno dei primi Terminator umanoidi; furono creati da Skynet poiché per arrivare alle basi dei ribelli, necessitava di androidi che potessero muoversi in luoghi altrimenti inaccessibili agli automi più grandi. Essi sono costruiti con una lega di acciaio, ed hanno un solo sensore ottico (il classico occhio rosso dei T-800). La loro CPU è primitiva; non permette l'apprendimento ed impedisce al robot di adattarsi all'ambiente circostante; hanno inoltre un database scarso di informazioni riguardanti gli umani. Sono vulnerabili ai colpi di pistola e mitragliatrici, e quindi facili da distruggere. La serie 400 appare nel videogioco The Terminator - Dawn of Fate.

T-500[modifica | modifica wikitesto]

  • Serie: T-500
  • Anno: //
  • Caratteristiche: droide umanoide
  • Apparizioni: Terminator: Dawn of Fate (videogioco)
  • Attore: //

Il "T-500" è il modello successivo alla serie 400, ed è il primo vero Terminator umanoide. È superiore al T-400 in tutto; è più agile, più forte, più resistente e più intelligente. La CPU è stata notevolmente migliorata, il che gli permette di poter effettuare calcoli più veloci, per esempio durante le battaglie per individuare i punti deboli dell'avversario; può imitare alcuni movimenti umani, ed è inoltre il primo ad avere due sensori ottici, che, grazie alla visione stereoscopica, gli permettono di avere un quadro più preciso della situazione tattica, migliorandone anche il raggio d'azione. Appare anch'esso nel gioco The Terminator - Dawn of Fate.

T-600[modifica | modifica wikitesto]

  • Serie: T-600
  • Caratteristiche: endoscheletro in lega di titanio ricoperto di pelle in gomma
  • Anno: 2016, 2018
  • Film: Terminator Salvation, (versione alternativa in TSCC)
  • Attore: Brian SteeleIl

La serie dei 600 è stata messa in produzione da Skynet a partire dal 2016. Sono infiltratori primitivi costutuiti da un endoscheletro pesante in lega di titanio, spesso ricoperto da una cover in gomma che imita grossolanamente l'aspetto umano. Tale caratteristica fa si che questi terminator siano facilmente riconoscibili.

L'endoscheletro è alto circa 2,30 m per un peso di 370 Kg il che rende questi terminator apparentemente goffi. Solitamente sono armati di M-134 minigun e di un lanciagranate o in alternativa di un F-2000.

L'endoscheletro è vulnerabile alle armi convenzionali ed il loro sistema di orientamento può essere messo in disuso con un semplice coltello conficcato alla base del collo.

In TSCC compare una versione di T-600 molto diversa da quella vista in Terminator Salvation. Nel telefilm infatti i T-600 appaiono delle stesse dimensioni degli esseri umani e non mastodontici come nel film.

T-700[modifica | modifica wikitesto]

  • Serie: T-700
  • Caratteristiche: endoscheletro metallico (copertura organica ?)
  • Anno: 2018 (entrati in produzione)
  • Film: Terminator Salvation
  • Attore: //

Il T-700 è una sorta di via di mezzo tra la serie 600 e 800. Essi infatti hanno un'altezza ridotta rispetto alla serie precedente, e il loro endoscheletro è rinforzato in più punti, che erano vulnerabili invece sui 600. Se ne vedono alcuni nel film Terminator Salvation nella fabbrica di Terminator, ma non appaiono mai interamente.La loro produzione è iniziata nel 2018, tuttavia non sappiamo se la serie è entrata operativa a causa dell'imminente produzione della serie 800.

Nota: Nel film gli endoscheletri della fabbrica vengono scambiati da Connor per T-800. In realtà nel dietro le quinte del dvd viene spiegato che essi appartengono alla serie 700, molto simili ma più alti della più avanzata serie 800.

T-799[modifica | modifica wikitesto]

  • Serie: T-799
  • Caratteristiche: endoscheletro metallico (tessuto vivente ?)
  • Anno: 2026
  • Apparizioni: The New John Connor Chronicles (Libri)

Il T-799 è il precursore della Serie 800. E' un modello più lento del T-800 e meno intelligente. Esso è stato utilizzato in battaglia dal 2016 al 2019 ed è stato poi utilizzato soprattutto come guardia delle fabbriche.

T-800 (prototipo)[modifica | modifica wikitesto]

  • Serie: T-800 R.I.P. (prototipo), modello: 101
  • Caratteristiche: endoscheletro metallico ricoperto di tessuto umano vivente
  • Anno: 2018
  • Film: Terminator Salvation
  • Attore: Roland Kickinger, Arnold Schwarzenegger (cameo digitale)

Il prototipo del T-800, noto anche come T-RIP, è il primo modello di Terminator a fare uso di veri tessuti umani per mimetizzarsi fra i membri della resistenza, quindi, è il primo tra tutti i Terminator, che si può veramente definire un cyborg.
Esso appare in alcune sequenze di Terminator Salvation, dove tenta di uccidere John Connor, venendo però fermato dall'azione congiunta di quest'ultimo e Marcus Wright, non prima di essere riuscito a ferire gravemente il suo bersaglio.

T-800[modifica | modifica wikitesto]

  • Serie: T-800, modello: 101, ecc.
  • Caratteristiche: endoscheletro metallico ricoperto di tessuto umano vivente.
  • Anno: 2029, 1984, 1994.
  • Film: Terminator, Terminator 2 - il giorno del giudizio.
  • Attore: Arnold Schwarzenegger , Franco Columbu.

Durante il corso del primo film, Terminator, Kyle Reese spiega che la serie "800" è un'evoluzione della "600", che aveva il difetto di avere i tessuti in gomma ed era quindi facilmente riconoscibile. Per ovviare al problema Skynet rivestì l'endoscheletro del Terminator con tessuti umani veri ricostruiti artificialmente.

Kyle Reese racconta che la serie degli "800" è molto più difficile da riconoscere e da individuare data la loro verosimiglianza pressoché perfetta con gli umani; la serie "800" viene perciò usata principalmente come unità d'infiltrazione fra le linee degli umani e secondariamente come fanteria per il campo da battaglia.

Fin dal primo film il T-800 dimostra di possedere alcune caratteristiche che lo rendono estremamente versatile e pericoloso:

  • Possiede una forza sovrumana, che gli permette di abbattere pareti e sollevare pesi di diverse tonnellate senza sforzo;
  • È in grado di correre ad una velocità elevata;
  • T-800
    Non sembra risentire di problemi di affaticamento (surriscaldamenti, cali di potenza o altro);
  • È invulnerabile alle armi da fuoco ordinarie, nonché in grado di resistere senza molti danni anche ad urti di grande entità;
  • È capace di automedicarsi ed eseguire delle riparazioni;
  • Inoltre, i danni causati al suo rivestimento guariscono col tempo;
  • È dotato della facoltà di imitare la voce di chiunque;
  • Si dimostra in grado di guidare qualunque veicolo con cui entri in contatto;
  • Dimostra di possedere una profonda conoscenza delle armi da fuoco.

In Terminator 2 - Il giorno del giudizio, il T-800 inviato dal futuro per proteggere John Connor illustra altre caratteristiche del suo modello:

  • Dispone di file di anatomia e medicina, per poter uccidere, ferire o torturare meglio gli umani;
  • La CPU simula una rete neurale, rendendoli capaci di apprendere e, quindi, di evolversi;
  • Se colpito è in grado di percepire impulsi sensoriali elettrici paragonabili al dolore;
  • Con le batterie in dotazione, il T-800 può rimanere attivo per 120 anni.

Sembra inoltre, che questo T-800 sia più forte e resistente rispetto al suo predecessore inviato nel 1984.La CPU può funzionare in due modalità, a programmazione fissa (di default), o con capacità di apprendere, attraverso il settaggio di uno switch. Il primo Terminator inviato per uccidere Sarah poteva agire solo in modalità base, mentre il secondo Terminator spiega questa sua caratteristica a John che gli estrae il chip dal cranio e commuta lo switch in modalità apprendimento (dopo aver dovuto dissuadere la madre dal distruggerlo). Dopo il reboot del sistema (come un qualsiasi computer, con indicazione della release del programma sulla visuale interna) il robot inizia a comportarsi, sotto la guida di John, in modo sempre più umano fino ad arrivare a comprendere la sofferenza umana e il valore della vita e a scegliere di sacrificarsi per il futuro dell'umanità.[1]

Nel nuovo film di Terminator Genisys si viene a scoprire che i tessuti, anche se gravemente danneggiati, hanno la possibilità di ricostruirsi col tempo (impiegandoci anche anni)e risultando perfettamente integri, senza lasciare alcuna cicatrice, nonché di invecchiare fisiologicamente come un essere umano.

T-800/101[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Terminator (personaggio).
Il T-101

T-800 dall'aspetto di Arnold Schwarzenegger.

L'aspetto esteriore viene copiato da studi biometrici dalla Cyberdyne eseguiti sul Sergente William Candy (sempre interpretato da Arnold Schwarzenegger), mentre l'accento tedesco è un errore di programmazione.[2]

Nei romanzi di Stirling viene fornita una differente versione, dove Skynet avrebbe invece copiato l'aspetto di Dieter Von Rossbach, un ex agente antiterrorismo austriaco.

T-800 Alex Murphy[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Alex Murphy.

Nel fumetto Terminator versus Robocop Alex Murphy, involontario creatore di Skynet, per fronteggiare gli eserciti del network si reca in una fabbrica di T-800 (indifesa in quanto i T-800 li schierati sono stati distrutti da un missile atomico di Skynet dirottato dallo stesso Murphy) e crea una versione modificata degli androidi, il cui software è costituito da una versione digitalizzata dell'anima del poliziotto.
Il loro aspetto è simile a quello del T-800, ma sono dotati del caratteristico elmo del Robocop, della pistola Auto-9 e della capacità di volare attraverso l'uso di razzi.

T-850[modifica | modifica wikitesto]

  • Serie: T-850, modello: 101
  • Caratteristiche: endoscheletro metallico potenziato ricoperto di tessuto umano vivente
  • Anno: 2032, 2004
  • Film: Terminator 3 - le macchine ribelli

Attore: Arnold Swarzeneggher

T-850 è una versione migliorata del T-800 apparsa in Terminator 3 - Le macchine ribelli. Di questo modello si sa che è alimentato da due pile che sfruttano la fusione nucleare dell'idrogeno; in caso di danneggiamento esse diventano instabili, esplodendo al minimo urto in modo abbastanza potente da generare un piccolo fungo atomico.

Oltre a ciò tale modello è dotato di nozioni di psicologia come programma ausiliario ed è molto più potente dei T-800 riuscendo a tener testa alla T-X (considerata la Terminator più potente).

T-888[modifica | modifica wikitesto]

  • Serie: T-888
  • Caratteristiche: endoscheletro rinforzato in coltan. Ricoprimento di tessuto organico.
  • Anno: 2027(?)
  • Apparizioni: Terminator: TSCC
  • Attori: Owain Yeoman/Garret Dillahunt, Matt McColm, Patrick Kilpatrick, Todd Stashwick, Chad Coleman.

Il "T-888" (o anche chiamato Triplo 8) è un modello che appare esclusivamente nella serie Terminator: The Sarah Connor Chronicles. Questa serie presenta dei miglioramenti rispetto a quella 800; possiedono un endoscheletro più resistente, che protegge anche il busto e la spina dorsale. Se decapitata, la testa può condurre il corpo fino al luogo in cui si trova, anche per molte miglia; il corpo senza testa è autosenziente. Inoltre il chip, se estratto, continua a funzionare anche in assenza di un endoscheletro, ad esempio se inserito in un computer. L'endoscheletro è in grado di resistere a proiettili ordinari ma può essere danneggiato da quelli ad uranio impoverito. A diffrenza della serie T-800 gli endoscheletri della serie 888 vengono prodotti in una vasta gamma di formati.

Nel corso della serie appaiono numerosi esemplari di questo modello, anche di tipo femminile. Fra essi il più importante nell'economia narrativa è Cromartie.

T-900[modifica | modifica wikitesto]

La serie 900 è una tipologia di terminator prodotta da Skynet appositamente per terminare altri terminator. Il T-900 è due volte più veloce, forte e duraturo del T-800. Esso è alimentato da un piccolo reattore a fusione al plasma posto all'interno del suo torace.

T-1000[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: T-1000.

T-1500[modifica | modifica wikitesto]

Via di mezzo tra un T-1000 e un T-X, può formare lame di tutti i tipi e ingranaggi primitivi (come turbine, ecc.), può mutare d'aspetto e massa (a patto che non sia superiore ad essa), ciò, gli permette di sdoppiarsi e triplicarsi (il microchip si divide in tre al massimo); due T-1500 si possono fondere e generare un T-3000.

T-3000[modifica | modifica wikitesto]

Risultato della fusione di due T-1500, ha una statura di 3,42 m ed un peso di 785 tonnellate, l'aspetto è quello di un gigantesco robot dalla forma umanoide, ma senza caratteri facciali ben definiti; se viene a contatto con dei cavi elettrici, la fusione si scioglie, per il calore generato dalla scarica. Appare solo in Terminator: target Is dove la fusione è sciolta da una pietra composta dal minerale magnetico K2RI4.

T-3000 (Terminator Genisys)[modifica | modifica wikitesto]

  • Serie: T-3000
  • Caratteristiche: terminator costituito da nanomacchine, polimimetico
  • Anno: 2029, 2014, 2017
  • Film: Terminator Genisys
  • Attore: Jason Clarke

I T-3000 sono un modello avanzato costruito da Skynet nel 2029 durante il periodo prima della battaglia finale. A differenza degli Infiltratori creati in precedenza, la serie 3000 è composta da corpi umani esposti a una resina polimetallico-mimetica. Questa riscrive il DNA, forzando il corpo a trasformarsi in un composto metallico unito insieme attraverso un campo magnetico che può essere manipolato per formare lame e oggetti appuntiti. Le abilità naturali dell'Infiltratore sono state di gran lunga incrementate, e a quanto pare nel film voleva infettare Sarah e Kyle. Tutti gli umani esposti alla resina impazziscono, ad eccezione di John Connor.

T-5000[modifica | modifica wikitesto]

  • Serie: T-5000 (potrebbe essere un modello unico, rappresentazione umana di Skynet)
  • Caratteristiche: -
  • Anno: 2029 (non è nota la timeline di origine)
  • Film: Terminator Genisys
  • Attore: Matt Smith

La serie 5000 è un particolare modello costruito da Skynet nel 2029 durante il periodo prima della battaglia finale. Durante il confronto finale, Skynet stesso ha trasferito la sua coscienza in un esemplare di questo tipo per sopravvivere e utilizzando le sue capacità per infettare John Connor e uccidere la sua intera unità TechCom. La serie 5000 ha la capacità di infettare gli umani attraverso naniti che riscrivono il DNA trasformandoli in T-3000. Attraverso Il Guardiano, si sa che tutte le vittime venute a contatto con queste nanomacchine diventano instabili, ad eccezione di John Connor. L' endoscheletro dei T-5000 brilla di rosso quando sta trasferendo le naniti in un ospite.

T-X[modifica | modifica wikitesto]

T-X
Universo Terminator
Soprannome Terminatrix
Autore James Cameron
1ª app. in Terminator 3 - Le macchine ribelli
Ultima app. in Terminator 3 - Le macchine ribelli
Interpretata da Kristanna Loken
Voce orig. Stefanella Marrama
Specie Androide
Sesso Femmina
Data di nascita Anno 2032
Professione assassina
Abilità
  • Forza e velocità sovrumane
  • Semi-invulnerabilità
  • Armi di varia natura
  • Incredibile plasmabilità del corpo
  • Controllo tecnopatico sulle altre macchine
Affiliazione Skynet

T-X, soprannominata Terminatrix, è un androide apparso nelle vesti di antagonista in Terminator 3 - Le macchine ribelli. La serie Tx comprende androidi ginoidi, cioè di sembianze femminili, molto sofisticati.

Una T-X è alimentata da un reattore al plasma ed è dotata di sensori estremamente sensibili, un sistema di analisi del DNA incorporato sulla lingua, di elaboratori di calcolo altamente efficienti e di armi incorporate, tra cui un fucile al plasma, un lanciafiamme ed una sega circolare. Gli esemplari di questo tipo sono capaci di manipolare e riprogrammare le macchine più primitive tramite nanodroidi, e sono progettati per la terminazione dei modelli più antiquati catturati e riprogrammati dai ribelli per combattere Skynet.

La T-X è presumibilmente una versione migliorata del T-950 (gli endoscheletri sono molto simili) utilizzante come rivestimento la stessa lega di cui è composta la serie 1000. Tale lega permette di ammortizzare i colpi di armi leggere (che danneggiavano i modelli organici), dall'altro l'endoscheletro copre la grande debolezza del T-1000 che nonostante possa ricomporsi all'infinito e per questo sia invulnerabile, è facilmente rallentabile con armi da fuoco, mentre gli esplosivi lo smembrano. Inoltre, la presenza di una struttura fissa come l'endoscheletro permette alla TX di utilizzare una forza fisica impensabile per i modelli della serie 1000 (nonché, notevolmente superiore anche ai modelli della serie 800) La T-X non risente minimamente dell'impatto dei proiettili, mentre dimostra un'elevatissima resistenza anche a colpi estremamente potenti: un proiettile di RPG-7 colpisce il suo fucile al plasma quando quest'ultimo era al massimo della carica ma nonostante la potenza dell'esplosione generata (tale da farla letteralmente volare via e schiantare contro una lapide) l'unico danno riportato è il danneggiamento dell'arma stessa. La T-X può assumere l'aspetto di qualsiasi persona dotata della sua stessa altezza. Non si conosce l'autonomia di questo cyborg.
Dimostra inoltre un'incredibile plasmabilità del corpo, modificando a piacimento il proprio aspetto. Una T-X viene inviata da Skynet nel 2004 con lo scopo di uccidere John Connor e Kate Brewster, oltre ad altri bersagli secondari, fra cui Robert Brewster, padre di Kate.
La T-X riesce a compiere in parte la missione, uccidendo vari futuri luogotenenti di Connor e lo stesso Brewster, ma venendo terminata da un T-850/101 prima di poter uccidere i suoi bersagli primari. Tale T-X è stata interpretata da Kristanna Loken in Terminator 3 - Le macchine ribelli, dove questa macchina fa la sua unica apparizione.

T-Infinity[modifica | modifica wikitesto]

  • Serie: T-Infinity
  • Anno: 2033
  • Apparizioni: Terminator: Revolution (fumetto)

Il T-Infinity è stato creato da Skynet . Il suo scopo è quello di assicurarsi che i tempi non si squilibrino. Di gran lunga, sembra che ci sia solo un prototipo creato da Skynet e inviato per "correggere" la linea temporale. Il T-Infinity e integrato con apparecchiature di spostamento del tempo , rendendo possibile delocalizzare sé nel tempo. È in grado di trans-localizzare colpi diretti da un'arma e non essere distrutto. Tuttavia, un colpo indiretto lo indebolisce. Una tecnologia simile della Serie X è stata applicata nel T-Infinity, rendendolo in grado di memorizzare diversi di armi a bordo.

TOK-715[modifica | modifica wikitesto]

  • Serie: TOK715
  • Caratteristiche: endoscheletro metallico ricoperto di tessuto organico
  • Anno: 2027
  • Apparizioni: Terminator: TSCC
  • Attore: Summer Glau
Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Cameron Phillips.

Il TOK-715 è un modello di cyborg ginoide apparso nella serie televisiva Terminator: The Sarah Connor Chronicles. L'unico esemplare noto di tale macchina è Cameron Phillips, interpretata da Summer Glau.

Hybrid[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di cyborg utilizzati come infiltratori e come manodopera nei laboratori di Skynet. Essi presentano un endoscheletro ricoperto da tessuto organico e un cervello in parte umano. Presentano un sistema circolatorio umano ma potenziato. La parte organica del sistema neurale fa si che questi individui siano più suscettibili ai traumi, tanto che un colpo ben assestato in testa può farli svenire. Il dolore fisico viene percepito solo nell'istante del trauma, per poi cessare successivamente. Hanno una tolleranza al dolore molto alta. Non si sa di che lega è costutuito il loro endoscheletro, tuttavia è probabile che sia simile a quella dei T-800, almeno per la resistenza alle fonti di calore. Esso dovrebbe tuttavia essere più leggero di quello dei T-800, infatti gli ibridi possono nuotare come un normale essere umano.

Moto-Terminator[modifica | modifica wikitesto]

  • Serie: Moto-Terminator
  • Anno: messe in produzione prima del 2018
  • Caratteristiche: Motoveicoli automizzati dotati di mitragliatrici e cannoni al plasma
  • Apparizioni: Terminator Salvation

Le moto-terminator sono dei ciclomotori automatizzati prodotti da Skynet prima del 2018 con lo scopo di pattugliare le poche strade ancora percorribili della terra post-JD, alla caccia degli umani superstiti.

Le moto-terminator hanno dei sensori ottici rossi e sono armate di due cannoni semovibili al plasma e mitragliatrici su ogni fiancata. Esse possono essere stipate all'interno delle gambe delle mietitrici, così da essere sganciate qualora gli umani riescano a fuggire alla cattura.

Questi veicoli automizzati sono in possesso di agilità incredibile, e grazie ai loro sensori sono capaci di evitare ostacoli che si immettono improvvisamente nella carreggiata. Possono raggiungere le 200 miglia orarie, il che fa di questi cyborg i più veloci su strada nel futuro post-apocalittico.

Il fatto che possano stare in equilibrio senza un guidatore lascia intendere che abbiano una qualche forma di bilanciamento autonomo.

Se abbattute possono essere facilmente riprogrammate ed utilizzate dagli esseri umani.

Note: Le moto-terminator viste in Terminator Salvation sono state realizzate prendendo ispirazione dalle motociclette della Ducati. Alcuni concept mostrano degli ibridi moto-endoscheletro, poi accantonati in fase di produzione.

Dire Wolf[modifica | modifica wikitesto]

  • Serie: //
  • Caratteristiche: Forma canina.
  • Apparizioni: Terminator Revolution (fumetto)

Il Dire Wolf è un Terminator di forma canina creato da Skynet. In TR questo cane terminator viene programmato per eliminare il T-INFINITY poiché Skynet teme sia stato riprogrammato. Il Dire Wolf completa il suo obbiettivo ma viene distrutto da John Connor.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scene extra contenute nell'edizione estesa visualizzabile nell'edizione Blu-ray del film Terminator 2 - Il giorno del giudizio
  2. ^ Contenuti speciali nel Blu-ray di Terminator 3

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]