Terapia insulinica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Pompa per l'iniezione di insulina
con apposito kit
Terapia insulinica
Caratteristiche generali
Numero CAS[1] numero CAS non valido
Indicazioni di sicurezza

Per il diabete di tipo 1, o di tipo 2 con produzione di insulina assente o molto scarsa, la terapia convenzionale consiste nelle iniezioni di insulina e contemporaneamente in opportuni cambiamenti nella dieta. Grazie a questa terapia e ad un corretto stile di vita la maggior parte dei pazienti riesce a condurre una vita normale e a prevenire l'insorgenza delle complicazioni a lungo termine della malattia.

La dieta prevede la distribuzione dei pasti lungo l'arco della giornata in modo tale che l'apporto di insulina non venga superato dalla quantità di glucosio.

La somministrazione dell'ormone avviene con una iniezione sottocutanea; per evitare infatti un assorbimento troppo rapido con possibili ipoglicemie l'insulina non va iniettata direttamente in circolo. Recentemente è stata messa sul mercato la prima insulina per via inalatoria. Esistono due diverse tipologie di trattamento possibili: quello tradizionale e quello intensivo.

Trattamento Convenzionale[modifica | modifica wikitesto]

Questo approccio non è praticamente più utilizzato. Consiste in una o più somministrazioni giornaliere di insulina opportunamente calibrate in base allo studio del profilo glicemico lungo l'arco di una giornata tipo del paziente. Questo tipo di cura vincola il paziente a uno stile di vita molto rigido e difficilmente porta ad un controllo glicemico soddisfacente.

Al fine di migliorare l'efficienza dell'azione dell'insulina si può usare il testosterone, permettendo così una notevole riduzione delle dosi.

Trattamento Intensivo o Flessibile[modifica | modifica wikitesto]

Questo secondo approccio invece è basato su un numero giornaliero variabile di rilevazioni della glicemia e di somministrazioni di insulina (da 3 in su) con dei dosaggi calibrati sulla quantità di cibo assunta e sull'attività fisica (che fa diminuire lo zucchero nel sangue) svolta. Le rilevazioni della glicemia vengono effettuate con dei piccoli strumenti portatili che analizzano una goccia di sangue. Questa terapia richiede grande consapevolezza da parte del paziente e necessità di accorgimenti che evitino attacchi di ipoglicemia ma ha il vantaggio di prevenire l'insorgenza delle complicanze del diabete.

Varie[modifica | modifica wikitesto]

La sede di iniezione deve variare per prevenire un ridotto assorbimento e danni ai tessuti.

Il Ministero della Salute, in accordo alle richieste delle associazioni nazionali dei diabetici e dei diabetologi, ha programmato di standardizzare a 100 U/ml tutte le confezioni di insulina in commercio in Italia. Il giorno 1º marzo 2000 è avvenuta la conversione dai flaconi di insulina contenente 40 Unità per millilitro ai flaconi contenenti 100 Unità per millilitro.

Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina