Teorie sul complotto delle case farmaceutiche

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Le Teorie sul complotto delle case farmaceutiche sono delle teorie cospirative che sostengono che l'establishment medico e le società farmaceutiche in particolare, specialmente quelle di grandi dimensioni, operano per scopi sinistri e contro il bene pubblico.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il professor Robert Blaskiewicz le varie teorie sul complotto delle case farmaceutiche hanno quattro caratteristiche comuni: in primo luogo, l'ipotesi che la cospirazione sia perpetrata da un piccolo gruppo malevolo; in secondo luogo, la convinzione che il pubblico in generale ignori la verità; in terzo luogo, i suoi credenti trattano la mancanza di prove come prova; e infine, che gli argomenti impiegati a sostegno della teoria sono irrazionali, mal concepiti o altrimenti errati.

Teorie[modifica | modifica wikitesto]

Qui di seguito sono riportate alcune delle principali teorie cospirative sul complotto dell'industria farmaceutica:

Cura del cancro nascosta[modifica | modifica wikitesto]

L'idea che la grande industria farmaceutica abbia una cura per il cancro e la stia sopprimendo in modo da poter mantenere un profitto è ritenuta fino al 27% del pubblico americano secondo un sondaggio del 2005. L'idea che trattenere una cura si tradurrebbe in maggiori profitti rispetto alla presentazione di essa non è considerata un argomento molto forte. Questa manifestazione ignora anche il fatto che il cancro non è una singola malattia, ma piuttosto molti e che sono stati compiuti grandi passi avanti nella lotta contro di essa.

Steven Novella scrive, in Skepticblog, sul generale fraintendimento e sensazionalismo della ricerca sul cancro che tipicamente accompagna una mentalità cospirativa. Sottolinea che le cure per il cancro, piuttosto che essere nascoste, non sono le cure che inizialmente vengono propagandate dai media e che portano a un vicolo cieco, ulteriori obiettivi di ricerca o una diminuzione del tasso di mortalità per un tipo specifico di cancro.

Cure alternative[modifica | modifica wikitesto]

Kevin Trudeau, autore del libro Natural Cures "They" Don't Want You to Know About, propone che ci siano cure naturali per malattie gravi come cancro, herpes , artrite, AIDS, malattia da reflusso acido, depressione, ecc. e che queste vengano nascoste e soppresse dalla Food and Drug Administration, dalla Federal Trade Commission e dalle maggiori compagnie alimentari e farmaceutiche.

Contestazione[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2016 David Robert Grimes ha pubblicato un documento di ricerca che elabora l'impossibilità matematica delle teorie cospirative in generale. In particolare, dimostrò che se esistesse una vera e propria grande cospirazione farmaceutica per nascondere una cura per il cancro, ci vorrebbero circa 3,2 anni perché venisse fuori a causa dell'alto numero di persone che dovrebbero restare in silenzio.