Teodoro il Lettore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Teodoro il Lettore (... – prima del 550) è stato uno storico bizantino vissuto a Costantinopoli nella prima metà del VI secolo[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il suo soprannome è legato al ruolo di lettore nella chiesa di Santa Sofia di Costantinopoli. Scrisse una "Historia Tripartita" in 4 libri, costruita sintetizzando brani di altri tre storici: Socrate Scolastico, Sozomeno, e Teodoreto. Teodoro scrisse anche una continuazione dalla morte di Teodosio II (450) fino ai tempi di Giustino I (ante 527), ma questa opera è persa, anche se una serie di brani è stata conservata con il titolo Apo phones Nikephorou Kallistou. Questi brani, però, sono considerati spurii[2]. Citazioni dei suoi libri sono anche nelle opere di Giovanni Damasceno e negli atti del VII Concilio Ecumenico. I suoi lavori sono pieni di storie fantasiose, ma risultano importanti per la scarsità di altre fonti per questo periodo storico.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Theodorus Lector - articolo pubblicato sulla Catholic Encyclopedia
  2. ^ De Boor, Zeitschrift f. Kirchengesch., VI, 489; Preuschen in "Realenencyk. f. Prot. Theol.", s. v., Leipzig 1907

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN4977627 · ISNI (EN0000 0000 8565 5110 · LCCN (ENno98093191 · GND (DE119287102 · BNE (ESXX1452654 (data) · BAV (EN495/39592 · CERL cnp00405202 · WorldCat Identities (ENlccn-no98093191