Teodorico II di Lorena

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Teodorico II
Theodoric II, Duke of Lorraine.png
Duca di Lorena
In carica 1070 - 1115
Predecessore Gerardo
Successore Simone I
Nome completo Teodorico di Lorena
Morte 30 dicembre 1115
Dinastia Casato di Lorena
Padre Gerardo di Lorena
Madre Edvige di Namur
Coniugi Edvige di Formbach[1]
Gertrude delle Fiandre
Figli Simone e
Gertrude, di primo letto
Teodorico
Enrico
Gerardo
Ermengarda e
Gisella, di secondo letto
Religione cattolico

Teodorico II di Lorena, o Thierry, detto il Coraggioso (... – 30 dicembre 1115), fu Duca di Lorena, dal 1070 alla sua morte.

Origine[modifica | modifica wikitesto]

Secondo la Genealogica ex Stirpe Sancti Arnulfi descendentium Mettensis, Teodorico era il figlio maschio primogenito del Conte di Metz e Chatenoy e Duca di Lorena, Gerardo e di Edvige di Namur[2], che, ancora secondo la Genealogica ex Stirpe Sancti Arnulfi descendentium Mettensis era figlia del Conte Alberto I di Namur, e di Ermengarda[3], figlia del carolingio, Carlo I di Lorena, Duca della Bassa Lorena (Lotaringia)[3].
Gerardo di Lorena, secondo le Notitiæ Fundationis Monasterii Bosonis-Villæ, era il figlio maschio secondogenito del Conte di Metz, Gerardo IV di Bouzonville e di Gisella[4], di cui non si conoscono gli ascendenti (forse era figlia di Teodorico I dell'Alta Lorena).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Viene talvolta indicato con il nome di Teodorico I se i duchi del Casato delle Ardenne, che governarono l'Alta Lorena dal 959 al 1033, vengono ignorati in favore dei duchi della Bassa Lorena come predecessori dei successivi duchi di Lorena.

Suo padre, Gerardo morì a Remiremont, nel 1070, mentre tentava di sopprimere una rivolta. e lo storico, Georges Poull, nel suo libro La Maison souveraine et ducale de Bar (1994) (non consultato) riporta che secondo il cronista del XIV secolo, Jean de Bayon, fu avvelenato[5]; secondo L'OBITUAIRE DE L'ABBAYE DE SAINT-MANSUY-LÈS-TOUL, Gerardo morì l'11 agosto[6]; a Gerardo, secondo le Notitiæ Fundationis Monasterii Bosonis-Villæ, succedette il figlio primogenito, Teodorico, ancora in giovane età[7].

Sofia, figlia primogenita dell'erede della Contea di Bar e Duca dell'Alta Lorena (Lotaringia), Federico II, della Casa di Ardennes, che era Contessa di Bar e contessa consorte di Montbéliard, Altkirch e Ferrette, assieme al marito, Luigi di Montbéliard, ancora secondo Georges Poull, contestò la successione[8]. In modo da ottenere il supporto del fratello, Gerardo, Teodorico gli consegnò i diritti sulla Contea di Vaudémont[8] e convocata un'assemblea dei nobili, fu confermato duca, mettendo fine alla contestazione di Luigi. Dopo la morte di Luigi, suo figlio, Teodorico, avanzò ancora pretese sulla successione, ma l'Imperatore del Sacro Romano Impero, Enrico IV di Franconia, confermò il ducato a Teodorico il Coraggioso. Probabilmente per questa ragione, sempre secondo Georges Poull, Teodorico, durante la crisi per le investiture, rimase fedele a Enrico IV e si oppose ai papi Gregorio VII e Urbano II quando si trovarono in conflitto con l'Imperatore[8].
Teodorico combatté i sassoni mentre erano in guerra con l'Impero, tra il 1070 ed il 1078.

Teodorico viene citato col figlio ancora bambino, Simone, ed il fratello, il conte Gerardo, in un documento della Histoire de Lorraine, ... depuis l'entree de Jules-Cesar dans les ..., Volume 3, inerente il vescovo di Toul, datato ottobre 1091[9].

Nel 1095, progettò di guadagnarsi il titolo di crociato partecipando alla Prima Crociata, ma la sua salute glielo impedì. Ricoprì comunque una piccola parte negli affari di stato dell'Impero, preferendo non intervenire negli scontri tra Enrico IV e suo figlio Enrico, o ancora con Lotario II di Supplimburgo, Duca di Sassonia.

Ancora secondo Georges Poull, l'Imperatore del Sacro Romano Impero, Enrico V di Franconia, gli garantì il titolo di marchese, nel 1114[8].

Teodorico morì nel 1115; secondo L'obituaire de l'abbaye de Saint-Mansuy-lès-Toul, Teodorico (Theodoricus dux) morì il 30 dicembre (30-XII)[6]; a Teodorico succedette il figlio primogenito, Simone[8].

Matrimoni e discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Secondo lo storico, Georges Poull, tra la fine del 1078 e l'inizio del 1079, Teodorico aveva cercato di sposare (senza successo) la vedova del Conte di Savoia e Conte d'Aosta e Moriana, Pietro I (1048 – 9 luglio 1078, come ci conferma il documento nº 17 del Peter der Zweite Graf von Savoyen, Markgraf in Italien, sein Haus und seine Lande, Vol. IV, in cui è asserito che il 26 ottobre 1078, Agnese rimase vedova di Pietro[10]), Agnese di Poitou (o Agnese d'Aquitania)[8], figlia del conte di Poitiers, il duca d'Aquitania, Guglielmo VII; la paternità di Agnese è ricavata dal documento n° IX di pagina 348 della Biblioteca della società storica subalpina, Vol. II (Pinerolo, 1899) ("Pinerolo (Diplomi Adelaidini)") (non consultatato)[11].

Subito dopo (nel 1079 o nel 1080), sposò Edvige ( † 1090 circa), figlia di Federico, Conte di Formbach[1], come ci conferma la Vita Wirntonis Abbatis Formbacensis[12]. Edvige era vedova di Gerardo di Supplimburgo ( † 1075), conte di Supplimburgo, della casa di Supplimburgo, che faceva parte della grande nobiltà sassone ed apparteneva al partito avverso all'Imperatore Enrico IV ed aveva due figli in tenera età, Ida e Lotario[12] (come conferma anche l'Annalista Saxo[13]), futuro Rex Romanorum e Imperatore del Sacro Romano Impero.
Edvige a Teodorico diede due[14](o forse tre[8]) figli:

La sua seconda moglie, come ci confermano sia il documento CVII del Cartulaire de l'Abbaye de Saint-Bertin che la Genealogica Comitum Flandriæ Bertiniana, Continuatio, fu Gertrude[17][18] (fra il 1070 e il 1080-1117), figlia di Roberto I delle Fiandre[17] e di Gertrude di Sassonia. Gertrude era vedova del conte di Lovanio e Bruxelles, Enrico III[17] ( † 1095), al quale aveva dato solo figlie femmine. Il matrimonio fu celebrato nel 1096 e Teodorico da Gertrude ebbe 5 figli[14][8]:

  • Teodorico[17] (ca. 10991168), signore di Bitche, in Alsazia e poi conte delle Fiandre[19]
  • Enrico I ( † 1165), vescovo di Toul, come ci conferma la Chronica Albrici Monachi Trium Fontium[20]
  • Gerardo ( † dopo il 1117); il Galberto, Passio Karoli Comitis conferma che era figlio di Teodorico e Gertrude[21]
  • Ermengarda, che sposò Bernardo di Brancion, come ci conferma la Chronica Albrici Monachi Trium Fontium[22]
  • Gisella (o Ida), che, secondo le Europäische Stammtafeln[23], vol XVIII, 147 (non consultate), sposò Sigfrido ( † 1104), conte di Burghausen[8].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Nome di un fiume delll'Assia
  2. ^ (LA) Monumenta Germanica Historica, Scriptores, tomus XXV: Genealogica ex Stirpe Sancti Arnulfi descendentium Mettensis, par. 4, pag. 383, nota 24
  3. ^ a b c (LA) Monumenta Germanica Historica, Scriptores, tomus XXV: Genealogica ex Stirpe Sancti Arnulfi descendentium Mettensis, par. 4, pag. 383
  4. ^ (LA) Monumenta Germanica Historica, Scriptores, tomus XV.2: Notitiæ Fundationis Monasterii Bosonis-Villæ, par. 4, pag. 980
  5. ^ (EN) #ES Foundation for Medieval Genealogy : DUKES of LORRAINE - GERHARD
  6. ^ a b (LA) L'obituaire de l'abbaye de Saint-Mansuy-lès-Toul pag. 49 Errore nell'uso delle note: Tag <ref> non valido; il nome "Saint-Mansuy-l.C3.A8s-Toul" è stato definito più volte con contenuti diversi
  7. ^ (LA) Monumenta Germanica Historica, Scriptores, tomus XV.2: Notitiæ Fundationis Monasterii Bosonis-Villæ, par. 1, pag. 978
  8. ^ a b c d e f g h i (EN) #ES Foundation for Medieval Genealogy : DUKES of LORRAINE -THIERRY de Lorraine
  9. ^ (LA) Histoire de Lorraine, ... depuis l'entree de Jules-Cesar dans les ..., Volume 3: Preuves de l'Histoire de Lorraine, col. xx - xxii
  10. ^ (LA) Peter der Zweite Graf von Savoyen, Markgraf in Italien, sein Haus und seine Lande, Vol. IV, doc. 17, pag. 5
  11. ^ (LA) #ES Foundation for Medieval Genealogy: Nobiltà Aquitana - PIERRE de Poitou
  12. ^ a b (LA) Monumenta Germanica Historica, Scriptores, tomus XV.2: Vita Wirntonis Abbatis Formbacensis, par. 9, pag. 1132
  13. ^ (LA) Monumenta Germaniae Historica, Scriptores, tomus VI, Annalista Saxo, anno 1009, pag. 658, riga 36
  14. ^ a b (LA) #ES Genealogy: Lorraine 11 - Thierry II
  15. ^ (LA) Monumenta Germanica Historica, tomus XVI, Annales Egmundani, anno 1121, pag 451
  16. ^ (LA) Histoire de Lorraine, ... depuis l'entree de Jules-Cesar dans les ..., Volume 5: Preuves de l'Histoire de Lorraine, col. clxxij - clxxiij
  17. ^ a b c d (LA) #ES Cartulaire de l'Abbaye de Saint-Bertin, doc. CVII, pag 299
  18. ^ (LA) Monumenta Germanica Historica, Scriptores, tomus IX: Genealogica Comitum Flandriæ Bertiniana, Continuatio, pag. 383, riga 39
  19. ^ (LA) Monumenta Germanica Historica, Scriptores, tomus IX: Genealogica Comitum Flandriæ Bertiniana, Continuatio, pag. 383, riga 40
  20. ^ (LA) Monumenta Germanica Historica, Scriptores, tomus XXIII: Chronica Albrici Monachi Trium Fontium, anno 1126, pag. 826
  21. ^ (LA) Monumenta Germanica Historica, Scriptores, tomus XII: Galberto, Passio Karoli Comitis, par. 69, pag. 598
  22. ^ (LA) Monumenta Germanica Historica, Scriptores, tomus XXIII: Chronica Albrici Monachi Trium Fontium, anno 1193, pag. 871
  23. ^ Le Europäische Stammtafeln sono una raccolta di tavole genealogiche delle (più influenti) famiglie europee.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Duca di Lorena Successore
Gerardo 1070-1115
Simone I
Controllo di autorità VIAF: (EN81122745 · GND: (DE136844758 · CERL: cnp01158999