Tensione ammissibile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La tensione ammissibile (o tensione di sicurezza) è, secondo il metodo alle tensioni ammissibili utilizzato in ingegneria civile ed in ingegneria meccanica per il progetto di costruzioni, la massima tensione a cui un materiale può essere sottoposto con sicurezza nelle condizioni operative.

Essa si ottiene dalla tensione di rottura (nei materiali fragili) oppure da quella di snervamento (per i materiali duttili) dividendo per un opportuno coefficiente di sicurezza.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]