Tempio ossario dei Caduti d'Italia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tempio ossario dei Caduti d'Italia
Tempio ossario.jpg
Vista panoramica della piazza e della chiesa
Stato Italia Italia
Regione Friuli-Venezia Giulia Friuli-Venezia Giulia
Località Udine
Religione Cattolica
Titolare San Nicolò
Diocesi Arcidiocesi di Udine
Consacrazione 1931
Inizio costruzione 1926
Completamento 1931

Coordinate: 46°03′39.53″N 13°13′40.12″E / 46.06098°N 13.22781°E46.06098; 13.22781

Il tempio ossario dei Caduti d'Italia è un edificio religioso di Udine.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'edificio fu costruito nel 1931 su progetto degli architetti Alessandro Limongelli e Provino Valle. La cupola in rame fu opera delle Officine Martini di Udine.

Esterno[modifica | modifica wikitesto]

La chiesa domina il piazzale XXVI Luglio, in ricordo della data di ingresso delle truppe italiane in Udine nel 1866, al termine della terza guerra d'indipendenza. Al centro del piazzale c'è il monumento alla Resistenza, progettato dall'architetto Gino Valle con gruppo scultoreo di Dino Basaldella (1969).

A ridosso della facciata si ergono quattro imponenti statue, raffiguranti un fante, un aviatore, un alpino ed un soldato della marina.

Interno[modifica | modifica wikitesto]

L'interno, le cui tre navate sono divise da pilastri in granito rosso, è grandioso. La chiesa ha una vasta cripta, la più grande di tutti I luoghi di culto in Italia; sulle pareti di questa e delle cappelle della chiesa sovrastante sono incisi i nomi dei 25.000 militari italiani sepolti all'interno delle pareti stesse, esumati dai cimiteri di guerra del Friuli.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]