Tembe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il fiume dell'Africa Orientale, vedi Tembe (fiume).
Tembe
Nomi alternativi Timbé, Tenetehara
Luogo d'origine Brasile
Popolazione 1.502 (2010)[1]
Lingua Tembe
Religione animismo
Gruppi correlati Guajajara

I Tembe sono un gruppo etnico indigeno del Brasile con una popolazione stimata in 1.502 individui nel 2010 (Funasa).[1] Sono uno dei due gruppi facenti parte del macro-gruppo storico dei Tenetehara (insieme ai Guajajara).[2]

Lingua[modifica | modifica wikitesto]

Parlano il dialetto tembé (codice ISO 639-3 tqb) della lingua tenetehara che appartiene alle lingue tupi-guaraní. Solo parte dei membri che vivono sul fiume Gurupi parla la lingua madre, mentre il resto utilizza il portoghese o la lingua kaapor.[3] Si autoidentificano con il termine Tenetehara, che significa "popolo", mentre il nome Tembé o Timbé è stato assegnato loro dalla popolazione locale.[4]

Insediamenti[modifica | modifica wikitesto]

Vivono principalmente nello stato brasiliano del Pará. Un altro piccolo gruppo è stanziato nello stato del Maranhão sulla riva destra del fiume Gurupi. Il gruppo dei villaggi Tembe è diviso in tre blocchi:

  • Villaggi sulla riva destra del fiume Gurupi, nel territorio indigeno ufficialmente omologato Alto Turiaçu. Vivono in quest'area insieme ai Guajá e ai Ka'apor.
  • Villaggi sulla riva sinistra del fiume Gurupi, nel territorio indigeno ufficialmente omologato Alto Rio Guamá. Vivono in quest'area insieme ai Ka'apor, ai Guajá, ai Kreje e ai Munduruku.
  • Villaggi sul fiume Guamá, nel territorio indigeno ufficialmente omologato Turé-Mariquita. L'area si trova bacino del fiume Acará, un affluente del Moju ed è occupata anche dai Turiwara.[5]

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Nel XX e XXI secolo, la maggior parte dei Tembe è stata costretta a vivere nelle terre occupate dai posseiro, coltivatori illegali, e sotto il giogo delle aziende operanti nel campo del legname e dei proprietari terrieri. Hanno tuttavia sempre tentato di rivendicare i propri diritti attraverso azioni di protesta presso gli organi ufficiali competenti.[1][6]

Organizzazione sociale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (PT) Scheda su socioambiental.org - Introduzione. URL consultato il 18 luglio 2011.
  2. ^ (EN) James Stuart Olson, The Indians of Central and South America: an ethnohistorical dictionary. URL consultato il 18 luglio 2011.
  3. ^ (PT) Scheda su socioambiental.org - Lingua. URL consultato il 18 luglio 2011.
  4. ^ (PT) Scheda su socioambiental.org - Nome. URL consultato il 18 luglio 2011.
  5. ^ (PT) Scheda su socioambiental.org - Localizzazione. URL consultato il 18 luglio 2011.
  6. ^ (PT) Scheda su socioambiental.org - Cenni storici. URL consultato il 18 luglio 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Brasile Portale Brasile: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Brasile