Teleiofilia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La teleiofilia (o adultophilia), termine derivante dal tema greco τέλειος, τέλεος (adulto) e φιλία (amicizia, affetto), è l'attrazione sessuale ed emotiva nei confronti degli adulti da parte di una persona di un'età qualsiasi.

Definizione[modifica | modifica wikitesto]

La teleiofilia si contrappone alla pedofilia, che al contrario consiste nell'avere, in età adulta, un'attrazione sessuale ed emotiva diretta verso bambini impuberi.

La teleiofilia non deve essere confusa con l'attrazione verso persone di età maggiore o con la gerontofilia. Il termine è infatti idoneo a descrivere sia un adulto attratto dagli adulti della sua stessa età, che un adolescente o un bambino che sente attrazione per persone adulte. Il termine, in altre parole, fa unicamente riferimento all'età del target di attrazione e non a quella del soggetto.

Benché il termine sia scarsamente utilizzato nella lingua popolare, esso viene utilizzato nella letteratura scientifica. Il termine è stato creato dal sessuologo Ray Blanchard nel 2000[1].

La teleiofilia può essere divisa tra teleiofilia eterosessuale e teleiofilia omosessuale, termini che indicano rispettivamente l'attrazione prevalente nei confronti degli adulti del sesso opposto e dello stesso sesso.

Studi[modifica | modifica wikitesto]

I risultati dei test fallometrici condotti dal sessuologo Ray Blanchard mostrano che esiste, nella teleiofilia, una linea di demarcazione piuttosto forte tra la preferenza eterosessuale e quella omosessuale: i teleiofili eterosessuali mostrano un'eccitazione sessuale molto bassa nei confronti degli adulti dello stesso sesso e viceversa vale per i teleiofili omosessuali nei confronti degli adulti del sesso opposto.

I teleiofili (sia eterosessuali che omosessuali) mostrano altresì una scarsa risposta sessuale nei confronti dei bambini impuberi, sia del sesso opposto che dello stesso sesso. È quindi corretto affermare che di norma, nei teleiofili, l'età del target sessuale risulta non meno importante del sesso preferenziale.

Nei casi in cui una persona possieda sia un'attrazione pedofilica che un'attrazione teleiofilica, queste possono riguardare sessi diversi. Questo fatto è stato documentato in particolare per quanto concerne la pedofilia omosessuale maschile e la teleiofilia eterosessuale maschile: un numero rilevante di maschi che sono pedofili omosessuali possiedono, in relazione alla loro attrazione verso gli adulti, una preferenza eterosessuale[2].

Nonostante questo i maschi teleiofili omosessuali, nella cultura popolare, sono spesso stati confusi con i pedofili omosessuali. Ad esempio in Italia il partito Forza Nuova pubblicò un manifesto con il testo "dietro un omosessuale si nasconde un pedofilo". Gli studi fallometrici riscontrano in realtà uno scarso interesse da parte dei teleiofili omosessuali nei confronti dei bambini di sesso maschile e d'altra parte uno scarso interesse da parte dei pedofili omosessuali nei confronti degli adulti di sesso maschile.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Blanchard, R., Barbaree, H. E., Bogaert, A. F., Dickey, R., Klassen, P. e Kuban, M. E., Fraternal birth order and sexual orientation in pedophiles, in Archives of Sexual Behavior, vol. 29, 2000, pp. 463–478.
  2. ^ http://www.boxturtlebulletin.com/Articles/000,002.pdf

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Psicologia Portale Psicologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di psicologia