Teatro romano di Acerra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Teatro romano di Acerra
Civiltàromana
Utilizzoteatro
EpocaI-II secolo d.C. (costruzione)
Localizzazione
StatoItalia Italia
ComuneAcerra-Stemma.png Acerra
Scavi
Data scoperta1982
Date scavi1982
OrganizzazioneSovrintendenza ai Beni Archeologici di Napoli
ArcheologoDaniela Giampaola
Amministrazione
Visitabile
Sito webwww.comune.acerra.na.it
Mappa di localizzazione

Coordinate: 40°56′46.47″N 14°22′20.51″E / 40.946241°N 14.372365°E40.946241; 14.372365

Il teatro romano di Acerra è un teatro romano costruito intorno al I-II secolo d.C. ad Acerra e ritrovato durante i lavori di scavo sotto le scuderie del Castello dei Conti di Acerra nel 1982.[1] Tuttavia, già nel passato alcuni studiosi, come l'archeologo Amedeo Maiuri, ne avevano ipotizzato l'esistenza.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Castello Baronale di Acerra, dove sono stati rinvenuti i resti del teatro romano.

Grazie a due epigrafi, ritrovate durante gli scavi al di sotto delle scuderie, diretti dall'archeologa Daniela Giampaola nel 1982, è noto che Gneo Stennio Egnazio, sacerdote di Iside e Serapide, offrì agli antichi acerrani una giornata di ludi e che, al tempo di Domiziano, al quale è dedicata la seconda epigrafe:[1]

«Apud Acerra sic in amphiteatro in via Oppidi»

(Epigrafe)

Inoltre, pur essendo del I secolo d.C. le mura rinvenute durante gli scavi, il ritrovamento di elementi in marmo che decoravano la scena, e un blocco di tufo su cui sono scolpiti artigli, facente parte, probabilmente, di una scultura, ha portato gli archeologi a ipotizzare l'esistenza di un teatro del II secolo a.C. sottostante a quello attualmente visibile.[2]

Descrizione dell'edificio[modifica | modifica wikitesto]

Il teatro è costituito da mura, risalenti al I secolo d.C, di forma ellittica e costruite in opus reticulatum, con ammorsature in opus mixtum e in alcuni tratti in opus caementicium, probabilmente a causa dell’esistenza di una costruzione precedente o perché quell'ambiente fu anticamente percorribile al di sotto, e, infine, un fossato, di epoca medievale, anch'esso della stessa forma.[1]

Inoltre, sono stati rinvenuti elementi in marmo che decoravano la scena e un blocco di tufo su cui sono scolpiti artigli, probabilmente parte di una scultura che decorava le scale.[2] Tuttavia, durante gli scavi non sono state ancora rinvenute la cavea e l’orchestra, situate, probabilmente, sotto il cortile e il giardino.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Teatro romano, Comune di Acerra. URL consultato il 7 novembre 2019.
  2. ^ a b c Acerra - La città e la memoria. Guida storico-artistica alla città (PDF), Acerra, Archeoclub d'Italia, 1994. URL consultato il 7 novembre 2019.