Teatro Talia (Tagliacozzo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Teatro Talia
Teatro Talia Tagliacozzo interno.jpg
Interno del teatro
Ubicazione
StatoItalia Italia
LocalitàTagliacozzo
IndirizzoVia Giacomo Matteotti
Dati tecnici
Tipoplatea ovale e tre ordini di palchi
Capienza204[1] posti
Realizzazione
CostruzioneXVII secolo
Inaugurazione1832
ProprietarioComune di Tagliacozzo
Sito ufficiale
Coordinate: 42°04′04.7″N 13°15′01.4″E / 42.067972°N 13.250389°E42.067972; 13.250389

Il teatro Talia è il teatro della città di Tagliacozzo, in Abruzzo. Inizialmente ricavato dai locali di un ex monastero benedettino, venne ufficialmente inaugurato nel mese di agosto del 1832.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Facciata del teatro Talia
Il palco visto dalla galleria

Il teatro a Tagliacozzo venne realizzato nel 1686 nei locali di un monastero maschile benedettino soppresso da Papa Innocenzo X nel 1652 e connesso fino ad allora al più noto monastero femminile dei Santi Cosma e Damiano. Nella struttura originaria del XVII secolo il palcoscenico venne realizzato al centro della struttura con la platea posta di spalle. Nella prima metà del XIV secolo ci fu l'esigenza di modificare il teatro su un progetto architettonico più moderno tanto da invertire la posizione di palcoscenico e platea.

La struttura acquistata dal comune di Tagliacozzo venne ufficialmente inaugurata nel mese di agosto del 1832. Il teatro venne dedicato al re Ferdinando II che un mese prima ebbe modo di visitare la cittadina marsicana. Per questo motivo, secondo alcune fonti storiche, poco prima dell'Unità d'Italia, i garibaldini diedero fuoco all'edificio che riportò danni non irreparabili. Il comune, dopo aver effettuato i necessari lavori di restauro tra il 1887 e il 1888, procedette ad una nuova inaugurazione. Il 2 ottobre del 1888, in concomitanza con l'arrivo dell'elettricità nella zona, il teatro venne di nuovo inaugurato e dedicato alla musa Talia che stando ad una leggenda viveva sulle rive del fiume Imele. Nel 2002 è stato portato a termine un nuovo restauro degli ambienti esterni ed interni del teatro[2][3].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La facciata presenta un frontone decorato, tre grandi finestre sormontate da oculi e tre portali d'ingresso. Internamente la platea, di forma ovale, ha una capienza di 64 posti a sedere. La struttura si compone inoltre di tre ordini di palchi per una capienza totale di 204 posti a sedere[1]. Il palcoscenico ha una superficie di circa 100 metri quadri. Il foyer è posto nel secondo ordine dei palchi[4][5].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Regolamento comunale per l'utilizzo del teatro Talia (PDF), su comune.tagliacozzo.aq.it, Comune di Tagliacozzo. URL consultato il 23 dicembre 2017 (archiviato dall'url originale il 23 dicembre 2017).
  2. ^ Teatro Talia, su youcango.it, You Can Go. URL consultato il 23 dicembre 2017.
  3. ^ Teatro Talia, su italiamappe.it, Le Mappe Tesori d'Italia. URL consultato il 23 dicembre 2017 (archiviato dall'url originale il 24 dicembre 2017).
  4. ^ Fernando Pasqualone, Teatro Talia, su tagliacozzo.terremarsicane.it, Terre Marsicane. URL consultato il 23 dicembre 2017 (archiviato dall'url originale il 24 dicembre 2017).
  5. ^ Teatro Talia, su acsabruzzo.it, ACS Abruzzo Circuito Spettacolo. URL consultato il 23 dicembre 2017 (archiviato dall'url originale il 24 dicembre 2017).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Fernando Pasqualone, Tagliacozzo: guida storico-artistica, Tagliacozzo, Libreria Vincenzo Grossi, 1996, SBN IT\ICCU\AQ1\0030228.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Teatro Talia, su regione.abruzzo.it, Regione Abruzzo. URL consultato il 23 dicembre 2017.