Teatro Real

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Teatro Real
Fachada Teatro Real.jpg
La facciata principale (su plaza de Oriente).
Ubicazione
Stato Spagna Spagna
Località Madrid
Indirizzo Plaza Isabel II
Dati tecnici
Capienza 1.746 posti
Realizzazione
Inaugurazione 19 novembre 1850
Architetto Antonio López Aguado, Custodio Moreno
Sito ufficiale

Coordinate: 40°25′05.02″N 3°42′40″W / 40.41806°N 3.71111°W40.41806; -3.71111

Il Teatro Real (letteralmente Teatro Regio), o semplicemente El Real (come è noto colloquialmente), è un teatro dell'opera che si trova a Madrid, in Spagna.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo trentadue anni di progettazione e costruzione, un regio decreto del 7 maggio 1850 deliberò l'immediato completamento del "Teatro de Oriente" e i lavori di costruzione furono terminati entro cinque mesi. Il teatro, situato proprio di fronte al Palazzo Reale, residenza ufficiale della regina che aveva ordinato la costruzione del teatro, Isabella II, fu finalmente inaugurato il 19 novembre 1850 con La Favorita di Donizetti con Erminia Frezzolini e Marietta Alboni.

L'esterno (veduta frontale dal basso)
Il palco reale

Nel 1863 Giuseppe Verdi visitò il teatro per la prima spagnola del suo lavoro La forza del destino. Nel 1925, i Balletti russi di Diaghilev furono eseguiti in teatro con la presenza di Nijinsky e Stravinsky.

L'interno, con i quattro ordini di palchi e le quindici file superiori

Dal 1867 fu sede del Conservatorio Reale di Madrid fino al 1925, quando un regio decreto del 6 dicembre lo chiuse per i danni che la costruzione della Metropolitana di Madrid aveva causato all'edificio.

Il Salone Rosso

Il teatro fu riaperto nel 1966 come teatro di concerti e sala concerti principale della Nazionale spagnola RTVE Orchestra e dell'Orchestra Sinfonica. Nel 1969, il 14° Eurovision Song Contest si è tenuto presso il teatro, con una scultura in metallo sul palco creata dall'artista surrealista spagnolo Salvador Dalí.

Nel 1990, il Teatro è stato ristrutturato per ospitare la lirica e riaperto nel 1997. L'Auditorium mantiene la struttura originaria, in stile italiano, e ha recuperato l'arredamento d'epoca del 1880. Nonostante le piccole dimensioni della platea, la capacità totale raggiunge i 1746 posti grazie alle 15 file accolte nell'area denominata "paradiso", aggiunta al di sopra del quarto piano sfruttando la maggior altezza ottenuta con gli interventi novecenteschi e dalle quali si può godere di una vista frontale e completa del palcoscenico. È stato anche possibile aumentare leggermente il tempo di riverbero, portandolo a un valore ideale per un teatro d'opera di queste dimensioni.

Per il palcoscenico è stata progettata una complessa macchina scenica teatrale destinata a eseguire in verticale i movimenti di scena richiesti, vista la mancanza di spazio laterale prevista nel disegno della pianta del teatro. Lo spazio disponibile per le scenografie supera i 600 metri quadrati a livello del palco e va fino a 1.430 metri quadrati se si aggiungono le aree di montaggio a 16 metri sotto il palco e la platea. Il palco è composto da 9 piattaforme per lo spostamento dei set tra i due livelli. Il boccascena dispone di 18 metri in larghezza e 14 in altezza, mentre la torre scenica erge una graticciata con tutti i tiri (a motore, a controllo elettronico) a 37 metri sopra il pavimento del palco.

Il Ristorante

Per la riapertura del 1997 (serata di gala dell'11 ottobre presieduta dai sovrani spagnoli) sono state eseguite due opere di Manuel de Falla: il balletto El sombrero de tres picos (con scene e costumi originali di Pablo Picasso) e l'opera La vida breve (messa in scena da Francisco Nieva). A seguire si tenne la prima mondiale di Divinas Palabras del compositore spagnolo Antón García Abril, con il tenore madrileno Plácido Domingo. Nel 2007, la compagnia del Teatro Real ha anche messo in scena il primo revival moderno de Il burbero di buon cuore di Vicente Martín y Soler.

La compagnia[modifica | modifica wikitesto]

L'orchestra del Teatro Real è l'Orquesta Sinfonica de Madrid. L'attuale direttore artistico è Joan Matabosch.

Il teatro offre visite guidate in diverse lingue, tutti i giorni. Il tour include l'auditorium, il palcoscenico, workshop e sale prove.

Direttori artistici (dal 1995)[modifica | modifica wikitesto]

  • Stéphane Lissner (1995-1997)
  • Luis Antonio García Navarro (1997-2001, artistico e direttore musicale)
  • Emilio Sagi (2001-2005)
  • Antonio Moral (2005-2010)
  • Gerard Mortier (2010 - 2014)
  • Joan Matabosch (2014 - )

Direttori musicali (dal 1997)[modifica | modifica wikitesto]

  • Luis Antonio García Navarro (1997-2001, artistico e direttore musicale)
  • Jesús López Cobos (2003-2010)
  • Ivor Bolton (2014 - )

Le opere più rappresentate al Teatro Real[modifica | modifica wikitesto]

La facciata orientale (su plaza de Isabel II)
Autore Opera Prima Ultima rappresentazione Rappresentazioni
Verdi Rigoletto 1853 2015 387
Verdi Aida 1874 1998 361
Verdi Il trovatore 1854 2007 342
Rossini Il barbiere di Siviglia 1850 2013 327
Donizetti La favorita 1850 2003 288
Meyerbeer L'Africaine 1865 1923 268
Verdi La Traviata 1855 2015 245
Meyerbeer Les Huguenots 1858 2011 243
Donizetti Lucia di Lammermoor 1851 2001 242
Gounod Faust 1865 2003 239
Wagner Lohengrin 1881 2014 219
Donizetti Lucrezia Borgia 1851 1919 218

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN130101948 · LCCN: (ENno94039501 · ISNI: (EN0000 0001 2259 5138 · BNF: (FRcb156004318 (data)