Teatro Asmara

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Teatro Asmara
Asmara, teatro d'opera, 02.JPG
Facciata del teatro
Ubicazione
StatoEritrea Eritrea
LocalitàAsmara
Realizzazione
Costruzione1920
ProprietarioGoverno eritreo

Coordinate: 15°20′08.96″N 38°56′06.81″E / 15.335822°N 38.935225°E15.335822; 38.935225

Il Teatro Asmara è un teatro dell'opera che si trova ad Asmara, la capitale dell'Eritrea. È uno degli edifici più significativi del periodo italiano della città.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il soffitto dipinto

Il Teatro dell'Opera fu progettato dall'architetto di Busalla Odoardo Cavagnari nel 1918 e realizzato nel 1920 per la allora capitale della Colonia Eritrea. Nel 1936 fu ingrandito[1].

Interno della sala

L'edificio si affaccia sulla principale arteria della città, allora chiamata Corso Italia ed ora Harnet Avenue, all'angolo con Beleza Street. Il teatro è leggermente rialzato rispetto alla strada, e davanti vi è una fontana a forma di conchiglia in stile rinascimentale, circondata a due scaloni che salgono fino all'entrata. Questa è posta sotto un porticato in stile romanico con colonne corinzie.

Dalla cancellata si accede al foyer, che a sua volta dà accesso alla sala. Questa ha tre ordini di palchi e può ospitare un totale di 750 spettatori. Il soffitto della sala è dipinto in stile Art Nouveau da Francesco Saverio Fresa e raffigura dodici danzatrici[2].

La sala si chiamò Teatro Asmara fino a quando i proprietari italiani lo vendettero allo stato etiope nel 1952.

Nel teatro venivano rappresentate sia opere di prosa, come i drammi di Pirandello, sia opere liriche, in particolare quelle di Puccini e di Verdi, interpretate da cantanti italiani[3].

Fino al colpo di stato di Mengistu Haile Mariam nel teatro di Asmara si esibivano artisti italiani come Renato Rascel e Renato Carosone.

Dopo l'indipendenza dell'Eritrea, nel 1993 il teatro passò nella proprietà del nuovo Stato[4]. Nel foyer ora c'è un caffè; il teatro è oggi usato occasionalmente.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Odoardo Cavagnari's Opera of Asmara (in Italian)
  2. ^ blog Tripwolf, su blog.tripwolf.com. URL consultato il 21 agosto 2015 (archiviato dall'url originale l'8 dicembre 2015).
  3. ^ Teatro Asmara: prosa & musica on 08/23/1951
  4. ^ Haile Gebre Bocresion Mussie: The Collusion on Eritrea. 2nd ed. Asmara 2007; p. 174

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Jean-Bernard Carillet, Ethiopia & Eritrea, 2009.
  • Leonardo Oriolo, Asmara Style, Asmara 1998, p. 149.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]