Tayichiud

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Impero mongolo c.1207, i Tayichiud e i loro vicini

I Tayichiud (alfabeto cirillico mongolo: Тайчууд, Taichuud) furono una delle tre principali tribù della confederazione Khamag Mongol in Mongolia durante il XII secolo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Vivevano nel sud del territorio della Transbajkalia e nella provincia mongola del Dornod.[1] Nonostante i Khiyad-Borjigin e i Tayichiud fossero imparentati avendo una discendenza comune da Bondodjar Mong, all'epoca erano rivali per la conquista del Khamag Mongol. Sebbene Kabul Khan dei Borjigin avesse sette figli, designò Ambaghai, figlio di Sengum Bilge dei Tayichiud, come suo successore. Così Ambaghai Khan divenne il secondo kan dei Khamag Mongol. Al governo dei mongoli si alternarono membri delle tribù Borjigid e Tayichiud, fino a quando non cadde nelle mani di Gengis Khan dei Borjigid.

I Tayichiud erano rivali dei Naiman e di diverse altre tribù. Nel Secret History of the Mongols, erano considerati nemici acerrimi di Gengis Khan. Come alleati dei Djamuka e dei Kereiti lo avrebbero poi sconfitto in maniera drammatica.

Nonostante il clan Tayichiud fu distrutto da Gengis, i suoi discendenti che gli si arresero, ottennero prestigio in parte dell'impero mongolo. Jebe (nato Jurgaadai), che aveva dato il colpo di grazia ai Jurchen durante la conquista mongola della dinastia Jin, nel 1219, e sconfitto i Kypchak ed i loro alleati europei nella battaglia di Kalka nel 1223, era del clan Besud dei Tayichiud. Baiju, il comandante dei Tammachi in Persia, era anche lui appartenente al clan Besud del Tayichiud. Chilaun, uno dei quattro compagni di Gengis Khan, era dei Suldus, un sub-clan dei Tayichiud. Il suo discendente Chupan raggiunse l'apice della sua carriera durante il regno dell'Ilkhan Abu Sa'id ed ebbe il titolo di comandante in capo di tutte le forze dei kanati mongoli da parte della corte della dinastia Yuan nel 1327. Nel Khanato Chagatai, un altro aristocratico, Buyan Suldus, rovesciò il Qara'unas in Transoxiana nel 1359, ma venne poi giustiziato dal Kan del Chagatai, Tughluq Temur, nel 1362.

Persone che portano il cognome Tayichiud o Taichiud sono presenti al giorno d'oggi in Mongolia e Kalmykia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ History of Mongolia, Volume II, 2003

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • The Secret History of the Mongols
  • The Fall of Amir Chupan and the Decline of the Ilkhanate, 1327-1337 By Charles Peter Melville
  • Abu Bakr al-Ahri Tarikh-i Shaikh Uwais