Taxi! Taxi! (film 1927)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Taxi! Taxi!
Titolo originaleTaxi! Taxi!
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneUSA
Anno1927
Durata70 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1.33 : 1
film muto
Generecommedia
RegiaMelville W. Brown
SoggettoGeorge Weston
SceneggiaturaMelville W. Brown
Raymond Cannon (adattamento)
Casa di produzioneUniversal Jewel
FotografiaGilbert Warrenton
Interpreti e personaggi

Taxi! Taxi! è un film muto del 1927 diretto da Melville W. Brown. La sceneggiatura, firmata dallo stesso regista, si basa su Taxi! Taxi!, un racconto di George Weston pubblicato a puntate su The Saturday Evening Post dal 25 luglio all'8 agosto 1925[1]. Il film viene considerato perduto.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Peter Whitby, che lavora come disegnatore in un grande studio di architettura, viene incaricato di andare a ricevere alla stazione Rose, la nipote di Zimmerman, presidente dell'azienda. La ragazza è favorevolmente impressionata da Peter e chiede di averlo come accompagnatore nel suo giro per la città. I due vanno a mangiare in un ristorante dove lo zio di Rose le aveva proibito di andare. Nel locale, Zimmerman sta avendo un abboccamento con Parmalee, un ricco imprenditore. Rose e Peter, per non farsi vedere dallo zio, se ne vanno, suscitando però i sospetti di un investigatore. Non riuscendo a trovare un taxi, Peter ne compera uno ignorando che si tratta del "taxi bianco", un'auto usata in alcune rapine e omicidi. Zimmerman vuole mandare a casa Rose, mentre Peter cerca di andare a prendere la ragazza. Inseguiti dalla polizia, da Zimmerman e da Parmalee, i due giovani riescono ad arrivare da un giudice di pace che li sposa mentre, nel frattempo, i veri malviventi del "taxi bianco" vengono arrestati.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu prodotto dall'Universal Pictures come una produzione Universal Jewel e venne girato negli Universal Studios, al100 di Universal City Plaza, ad Universal City.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il copyright del film, richiesto dalla Universal Pictures Corp., fu registrato il 14 ottobre 1926 con il numero LP23237[1].

Distribuito dall'Universal Pictures e presentato da Carl Laemmle, il film uscì nelle sale cinematografiche USA il 24 aprile 1927 dopo essere stato presentato in prima a New York il 14 febbraio[1]. Nel Regno Unito, fu distribuito dalla European Motion Picture Company il 4 luglio 1927. Il 7 aprile 1930, il film uscì anche in Portogallo.

Non si conoscono copie ancora esistenti della pellicola che viene considerata presumibilmente perduta[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Clive Hirschhorn, The Universal Story, Londra, Octopus Book Limited, 1983, ISBN 0-7064-1873-5.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema