Tavolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il tavolo nella sala del Consiglio della Reggia di Caserta, donato dalla città di Napoli a Francesco II in occasione del suo matrimonio con Maria Sofia di Baviera
Tavolo di Alvar Aalto

Il tavolo è una formato da un piano orizzontale di legno, metallo, plastica o altro materiale rigido sostenuto da due, tre, quattro o più gambe, di forma e dimensioni diverse a seconda dell'uso a cui è adibito. Può anche essere sostenuto da una colonna centrale, in questo caso di solito ha un aspetto più elegante e una superficie più limitata e spesso circolare.

Il tavolo viene usato in cucina o in sala da pranzo per consumarvi le vivande. Può essere però usato in alternativa alla scrivania in uno studio o in ufficio.

Tipologie[modifica | modifica wikitesto]

A seconda delle varie culture può cambiare dimensioni e forme. Per esempio, in culture dove si è soliti sedersi su tappeti o cuscini le gambe del tavolo sono molto corte.

Esistono diversi tipi di tavolo:

  • da cucina;
  • da pranzo;
  • da salotto;
  • da gioco, quadrato (o rotondo);
  • da disegno;
  • da caffè, piccolo, può essere retto da una sola gamba;
  • da campeggio, con gambe ripiegabili;
  • a consolle;
  • allungabile;
  • da biliardo;
  • degli Ufficiali di campo;
  • tavolino usa e getta monouso (in cartone fustellato).

Durante la mostra delle invenzioni svoltasi nel 1988 nell'isola di Taiwan fu presentato un tavolo da pranzo con il piano formato da centinaia di fogli di plastica sovrapposti e aderenti l'uno all'altro: alla fine di ogni pasto era sufficiente rimuovere il foglio più superficiale per avere una superficie pulita.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]