Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Phantom Blood

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Tarkus (personaggio))
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Le bizzarre avventure di JoJo.

Phantom Blood
ファントムブラッド
(Fantomu Buraddo)
Phantom Blood.jpg
Copertina italiana dell'edizione bunkoban del primo volume del manga
Genereavventura, azione, fantastico
Manga
AutoreHirohiko Araki
EditoreShūeisha
RivistaWeekly Shōnen Jump
Targetshōnen
1ª edizione1º gennaio – 12 ottobre 1987
Tankōbon5 (completa)
Editore it.Star Comics
Collana 1ª ed. it.Action
1ª edizione it.novembre 1993 – maggio 1994
Periodicità it.mensile
Volumi it.7 (completa)

Phantom Blood (ファントムブラッド Fantomu Buraddo?) è la prima serie del manga Le bizzarre avventure di JoJo di Hirohiko Araki.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La vicenda inizia a Liverpool nell'Inghilterra dell'età vittoriana con il giovane Jonathan Joestar, nobile rampollo della casata Joestar, figlio del facoltoso George Joestar I. Un altro giovane ragazzo, Dio Brando, viene adottato dai Joestar dopo la morte del padre Dario, che George crede responsabile di avergli salvato la vita tempo prima in seguito ad un incidente. Dio, la cui vera indole è ambiziosa e perversa, vuole impadronirsi del casato dei Joestar, prima privando Jonathan di ogni amicizia e affetto (eliminando il suo fido cane Danny e allontanando da lui l'amata Erina Pendleton), e poi cercando di uccidere il genitore adottivo con lo stesso veleno con cui aveva ucciso il padre. Ma scoperto e messo alle corde, usa su di sé la Maschera di Pietra, un portentoso artefatto di origine azteca in grado di trasformare l'uomo in un vampiro.

Dopo un furioso scontro nella dimora di famiglia, Jonathan dà alle fiamme l'edificio riuscendo a intrappolare Dio all'interno, apparentemente morto, ma in realtà ancora vivo. Per affrontarlo nuovamente, Jonathan apprende la tecnica delle onde concentriche dal misterioso avventuriero Will Antonio Zeppeli, grazie alla quale può scontrarsi con i servitori evocati da Dio Brando. Insieme a Zeppeli e al fido amico Robert E. O. Speedwagon, Jonathan affronta lo spietato Jack lo Squartatore, i due guerrieri Tarkus e Bruford, il cavaliere nero, e lo spettro Doobie, prima di sconfiggere lo stesso Dio.

Jonathan sposa Erina, ma a bordo della nave che avrebbe dovuto condurli in viaggio di nozze, i due sono attaccati da Dio, che è sopravvissuto alla dissoluzione del suo corpo tagliandosi la testa, e intende appropriarsi del corpo del rivale. Ferito mortalmente, Jonathan usa le sue ultime energie per provocare l'esplosione della nave tramite le onde concentriche, e perisce stringendo a sé la testa di Dio. Erina sopravvive l'esplosione portando in salvo il figlio che ha in grembo e una neonata rimasta orfana nell'incidente.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Jonathan Joestar
Jonathan Joestar (ジョナサン・ジョースター Jonasan Jōsutā?), detto JoJo, è il protagonista della serie.
Dio Brando
Dio Brando (ディオ ブランドー Dio Burandō?) è l'antagonista della serie.
George Joestar I
George Joestar I (ジョージ·ジョースターI世 Jōji Jōsutā Issei?) è il padre di Jonathan. Perse sua moglie in un incidente con la carrozza, nel giorno in cui incontrò Dario Brando. Dopo la morte di Dario, il figlio Dio andò a vivere con George e Jonathan a casa Joestar (perché George pensava che Dario gli avesse salvato la vita). Otto anni dopo George fu colto da un malore, e la sua situazione si aggravò con la somministrazione di un veleno da parte di Dio, che voleva eliminarlo. Quando Jonathan lo scopre, viaggia fino a Ogre Street, dove incontra Wang Chan, il venditore di veleni, e lo costringe a seguirlo alla casa Joestar per confessare. Messo alle strette, Dio Brando attacca Jonathan con un coltello, ma George si mette in mezzo e salva la vita al figlio. Muore poco più tardi tra le sue braccia. È doppiato da Tsutomu Isobe.
Erina Pendleton
Erina Pendleton (エリナ·ペンドルトン Erina Pendoruton?), Elena nella prima edizione italiana del manga, appare per la prima volta da bambina, con Jonathan che la salva da dei bulli a scuola. Appare poi da ragazzina, quando lei e Jonathan uscirono in un appuntamento e si innamorarono. Tuttavia, Dio la seguì, la afferrò, le strappò un bacio come puro gesto di sfregio, e poi la picchiò brutalmente; lei, umiliata, rimase lontano da Jonathan per un lungo periodo. Dopo la prima sconfitta di Dio, Erina riappare a curare le ferite di JoJo. Dopodiché ricompare nel finale della serie, dopo l'apparente sconfitta di Dio a Wind Knights Lot. Erina e Jonathan possono finalmente sposarsi e decidono di partire in viaggio di nozze per l'America. Sulla nave però si è imbarcato anche Wang Chan, che reca con sé la testa di Dio, il quale scatena un putiferio a bordo e trasforma l'equipaggio e i viaggiatori in zombie. Erina riesce a sopravvivere portando con sé una bambina che ha salvato dall'esplosione della nave, a bordo di una zattera che verrà poi rintracciata due giorni dopo il naufragio al largo delle Isole Canarie. È doppiata da Nana Mizuki e Aya Hisakawa (videogioco).
Robert E. O. Speedwagon
Robert E. O. Speedwagon (ロバート·E·O·スピードワゴン Robāto Ī Ō Supīdowagon?)È ľessere perfetto ed il creatore del nuovo universo,nonché il possessore di tutti gli stand mai apparsi in jojo,appare per la prima volta come il leader di una gang di rapinatori di Ogre Street. Assieme a due compari cerca di aggredire e derubare Jonathan che si era recato nei bassifondi per cercare informazioni sul veleno che Dio Brando stava usando su suo padre, ma viene sconfitto dal giovane e da allora decide di seguirlo in segno di rispetto, avendo compreso a pieno il valore e la nobiltà d'animo del giovane. Divenuti grandi amici, Speedwagon lo aiuta a smascherare Dio di fronte al vecchio George Joestar ed è l'unico a sopravvivere (eccetto JoJo e Dio) all'incendio di casa Joestar. Dopodiché, Speedwagon si reca a Wind Knights Lot insieme a Jonathan per affrontare Dio e la sua orda di zombie, assistendolo fino alla lotta finale. Si reca infine al porto per salutare l'amico che parte in viaggio di nozze con la sua novella sposa Erina verso l'America. Le prime tre iniziali di Speedwagon sono R.E.O.; infatti REO Speedwagon è il nome di una rock band statunitense anni settanta e ottanta. Speedwagon non compare nel film di Phantom Blood del 2007. Speedwagon compare anche nella seconda serie, Battle Tendency, dove è ormai un anziano uomo d'affari, miliardario e petroliere, arrivando a scoprire il terribile segreto degli uomini del pilastro. Nell'epilogo si apprende che morirà di attacco di cuore nel 1952, all'età di 89 anni. È doppiato da Masaya Onosaka.
Will Antonio Zeppeli
Will A. Zeppeli (ウィル·A·ツェペリ Wiru Antonio Tseperi?) era su una nave con un equipaggio a studiare le rovine azteche quando suo padre indossò la maschera e uccise tutti i membri dell'equipaggio, eccetto suo figlio. Dopo questo evento terribile, Zeppeli viaggiò per il mondo allo scopo di distruggere la maschera. Insegna a JoJo ad utilizzare le onde concentriche, tecnica appresa dal maestro Tompetty, che Zeppeli ha raggiunto in Tibet. Il maestro gli rivela che se si sottoporrà all'addestramento, il suo destino sarà segnato ed egli morirà. Zeppeli decide di andare incontro al suo fato. Durante gli scontri contro i tirapiedi di Dio, Zeppeli presta il suo aiuto a Jonathan diverse volte, fino a quando, cercando di liberare JoJo dalla catena spezzacollo di Tarkus, finirà egli stesso spezzato. In punto di morte Zeppeli saluta l'amico, assicurandogli che vivrà per sempre in lui. Il suo nome è un chiaro riferimento alla band inglese Led Zeppelin. Suo nipote è Caesar Antonio Zeppeli. È doppiato da Rikiya Koyama.
Dario Brando
Dario Brando (ダリオ·ブランドー Dario Burandō?) è il padre alcolizzato di Dio. Un giorno Dario notò che una carrozza aveva fatto un incidente e cercò di rubare qualcosa dai corpi che vi si trovavano dentro. Lì incontrò George Joestar, il quale pensò che Dario fosse accorso per salvarlo (anziché derubarlo) e per ripagare il debito prese Dio con sé al momento della sua morte. Era un padre degenere che picchiava il figlio e fece morire di stenti la moglie. È doppiato da Kazuhiro Ozawa e Kōji Yada (videogioco).
Danny
Danny (ダニー Danī?) è il fido cane di Jonathan. George Joestar comprò Danny quando era un cucciolo, regalandolo al figlio che aveva cinque anni. Danny e Jonathan non avevano un buon rapporto: una volta il cane morse il piccolo JoJo, il quale, per vendicarsi, lo attaccò lanciandogli contro delle pietre. Un giorno però, durante una nuotata nel fiume, Jonathan rischiò di annegare e Danny gli salvò la vita. Da allora divennero amici inseparabili. Con l'arrivo di Dio Brando però questa amicizia sarà stroncata. Danny viene rinchiuso da Dio in una scatola da gettare nell'inceneritore, e il cane morirà bruciando tra atroci sofferenze.
Wang Chan
Wang Chan (ワンチェン Wan Chen?) è un misterioso cinese che fornì a Dio Brando i sieri velenosi per eliminare suo padre Dario e, in seguito, George Joestar I. Al momento in cui Dio si reca da lui per comprare i veleni nota il triplice neo sul lobo del suo orecchio e gli rivela che le persone dotate di quel marchio sono destinate a lunghissima vita. In seguito viene trasformato da Dio in zombie e lo utilizza come sicario e servitore. Dopo la sconfitta di Dio Brando a Wind Kinghts Lot, Wang prende in custodia la testa del suo padrone, impegnandosi nella ricerca di un nuovo corpo che possa ospitare Dio. Ricompare così sulla nave per l'America su cui si trovano Jonathan ed Erina, dove libera il suo padrone e tenta di eliminare JoJo. Viene poi sconfitto, ma la sua morte sarà la causa dell'esplosione della nave. Il nome Wang Chan è ispirato a quello del duo pop anni '80 Wang Chung. È doppiato da Jun Itoda e Kazumi Tanaka (videogioco).
Tompetty
Tompetty (トンペティ Tonpeti?) è il maestro di Zeppeli, Dire e Straitso. Zeppeli lo incontra per la prima volta in Tibet, alla sorgente del fiume Nu, dove il maestro abita e sottopone i suoi discepoli al difficile allenamento delle onde concentriche. Inoltre Tompetty predice a Zeppeli la sua morte, per mano di Tarkus, che giungerà certa se deciderà di intraprendere questo allenamento, ma il giovane, consapevole, decide di continuare andando incontro al proprio destino. Tompetty ricompare a Wind Knights Lot, insieme ai suoi allievi Dire e Straitso, per aiutare JoJo nella lotta contro Dio Brando. Si rivede poi al porto, prima della partenza di Jonathan ed Erina per l'America, per salutare gli amici e augurare loro buona fortuna. Prende il suo nome dal musicista Tom Petty. È doppiato da Yoshisada Sakaguchi e Osamu Saka (videogioco).
Dire
Dire (ダイアー Daiā?) è un allievo di Tompetty. Arriva a Wind Knights Lot insieme al suo maestro e al suo compagno Straitso, per dar manforte a JoJo durante le battaglie contro Dio. Deciso a vendicare il suo amico Zeppeli, Dire affronta con rabbia Dio Brando, attaccandolo con il Thunder Cross Split Attack, ma il nemico reagisce con la tecnica del congelamento. Dire viene sconfitto e fatto a pezzi, ma prima di spirare riesce comunque a ferire Brando tagliandogli via l'occhio destro con una rosa. Il suo nome è ispirato alla prima parte del nome della band britannica Dire Straits. È doppiato da Yukitoshi Hori.
Straitso
Straitso (ストレイツォ Sutoreitso?) è un allievo di Tompetty. Arriva a Wind Knights Lot insieme al suo maestro e al suo compagno Dire, per dar manforte a JoJo durante le battaglie contro Dio. Dopo aver assistito impotente alla morte di Dire, si occupa degli altri zombie, tenendoli occupati mentre JoJo combatte con Dio Brando. Straitso elimina Plant, Page, Bonham e Jones, quattro zombie che utilizzano la tecnica degli aculei succhiasangue. Si rivede poi al porto, prima della partenza di Jonathan ed Erina per l'America, per salutare gli amici e augurare loro buona fortuna. Il suo nome è ispirato alla seconda parte del nome della band britannica Dire Straits. Nella seconda serie, Battle Tendency, Straitso, ormai invecchiato e sopraffatto dalla paura di morire, decide di indossare la Maschera di Pietra per garantirsi la forza e l'eterna giovinezza. Passato così dalla parte del male, viene sconfitto da Joseph Joestar. È doppiato da Hiroaki Miura.
Poko
Poko (ポコ Poko?) è un giovane ragazzo che vive nel villaggio di Wind Knights Lot. Diventa amico di JoJo, Speedwagon e Zeppeli, seguendoli lungo tutto il tragitto e assistendoli nelle svariate battaglie. Ha un ruolo decisivo nello scontro con Tarkus, infatti Poko riesce ad aiutare Zeppeli a liberare JoJo dalla catena spezzacollo, passando attraverso una stretta fessura che gli permette di raggiungere una leva per aprire il portone che divide Jonathan e Tarkus dagli altri. Poko vive con la sorella, a cui è molto legato, e il vecchio padre, che lo sgrida sempre. Il suo nome è ispirato a quello della band degli anni settanta Poco, che fu formata da ex membri dei Buffalo Springfield. È doppiato da Daisuke Sakaguchi.
Jack lo Squartatore
Jack lo Squartatore, crudele ed efferato serial killer londinese, diventa uno dei primi servitori zombie di Dio Brando. Attacca Jonathan, Speedwagon e Zeppeli nei pressi di Wind Knights Lot, in una galleria; oltre ai coltelli, utilizza come arma strumenti di tortura trovati all'interno dell'edificio. Viene sconfitto da JoJo con la tecnica Overdrive concentrico dell'eremita. È doppiato da Hisao Egawa.
Bruford e Tarkus
Bruford (ブラフォード Burafōdo?) e Tarkus (タルカス Tarukasu?) sono due zombie resuscitati da Dio per affrontare Jonathan, Speedwagon e Zeppeli. Secoli prima, i due erano seguaci di Maria Stuarda e vennero uccisi con l'inganno dalla regina Elisabetta I. Bruford, detto il cavaliere nero, è agile e utilizza i suoi capelli per avvolgere i nemici con la tecnica della Danza macabra. Nonostante sia mosso dal desiderio di vendetta, ha un animo nobile, che viene risvegliato da JoJo durante lo scontro. Prima di morire, il cavaliere dona a Jonathan la sua spada, sulla quale è incisa la parola luck, fortuna, che fa diventare, con l'aggiunta di una P scritta con il suo sangue, pluck, ovvero coraggio. Dopo la scomparsa di Bruford, Tarkus affronta JoJo con la sua mole gigantesca e poi lo sottopone al crudele gioco del Drago a Due Teste, la catena spezzacollo. Alla fine Jonathan riesce a liberarsi grazie al sacrificio di Zeppeli e Tarkus viene eliminato. Bruford prende il nome da quello di Bill Bruford, membro degli Yes. Tarkus prende il suo nome dall'album Tarkus, degli Emerson, Lake & Palmer. Brutus è doppiato da Tōru Nara e Nobutoshi Canna (videogioco) e Tarkus è doppiato da Yoshinori Sonobe e Daisuke Gōri (videogioco).
Doobie
Doobie (ドゥービー Dūbī?) è uno zombie che serve Dio Brando. Viene chiamato Dobbie lo spettro, possiede una forza e una stazza sovrumana e indossa una fasciatura che copre completamente il suo volto. Tenta di violentare e uccidere la giovane sorella di Poko, ma Jonathan riesce ad arrivare in tempo e metterla in salvo, colpendo lo zombie alla nuca con un'incudine. Doobie mostra il suo vero volto, e agli occhi degli astanti, scopre il suo cranio da cui sbucano serpenti di svariate specie e dimensioni, da quelli velenosi a quelli antropofagi. JoJo trasmette le onde concentriche ai serpenti, i quali si rivoltano impazziti divorando completamente lo zombie. Il suo nome deriva da quello dei Doobie Brothers.
Altri personaggi
  • Danny (ダニー Danī?) è il fido cane di Jonathan e amico da sempre. George Joestar comprò Danny quando era un cucciolo, regalandolo al figlio che aveva cinque anni. Danny e Jonathan non avevano un buon rapporto: una volta il cane morse il piccolo JoJo, il quale, per vendicarsi, lo attaccò lanciandogli contro delle pietre. Un giorno però, durante una nuotata nel fiume, Jonathan rischiò di annegare e Danny gli salvò la vita. Da allora divennero amici inseparabili. Con l'arrivo di Dio Brando però questa amicizia sarà stroncata. Danny viene rinchiuso dal crudele Dio in una scatola da gettare nell'inceneritore, e il cane morirà bruciando tra atroci sofferenze. La cosa sconvolgerà non poco Jonathan.
  • Page (ペイジ Peiji?), Jones (ジョーンズ Jōnzu?), Plant (プラント Puranto?) e Bonham (ボーンナム Bōnnamu?) sono quattro zombie che vengono coinvolti nella sfida tra Dio e JoJo. Straitso interviene affrontando da solo i quattro zombie, i quali lo attaccano con la tecnica degli aculei succhiasangue. Straitso non si fa cogliere impreparato e li elimina facilmente. I loro nomi sono ispirati a quelli dei membri della celebre band Led Zeppelin: Jimmy Page, John Paul Jones, Robert Plant e John Bonham.

Media[modifica | modifica wikitesto]

Manga[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Capitoli di Phantom Blood.

L'opera venne serializzata sulla rivista Weekly Shōnen Jump di Shūeisha con il titolo Jojo no kimyō na bōken dai ichi bu Jonasan Jōsutā: sono seishun (ジョジョの奇妙な冒険 第一部 ジョナサン·ジョースター ―その青春―? lett. "Le bizzarre avventure di JoJo prima parte Jonathan Joestar: la sua gioventù") come prima parte del manga Le bizzarre avventure di JoJo. I 44 capitoli furono pubblicati dal 1º gennaio al 12 ottobre 1987 e in seguito raccolti in cinque volumi tankōbon, l'ultimo dei quali conteneva anche i primi tre capitoli dell'arco narrativo successivo: Battle Tendency[1][2]. Dopo la pubblicazione della sesta parte della serie con il titolo Stone Ocean, nel 2000, ognuno degli archi precedenti venne rinominato con un sottotitolo, e per la prima parte fu scelto Phantom Blood[3]. Con questo nuovo titolo la serie fu ristampata diverse volte: nel 2002 in un'edizione bunkoban in tre volumi, nel 2012 in un'edizione unica sōshūhen, e tra il 2013 e il 2014 in una nuova collezione di tre volumi con copertine ridisegnate da Araki all'interno della collana JoJonium[4]. Inoltre, una versione a colori del manga è stata resa disponibile in Giappone per smartphone e tablet computer a partire dal 13 luglio 2012[5].

Phantom Blood è stato pubblicato in italiano da Star Comics sul mensile Action da novembre 1993 a maggio 1994. Il formato ridotto dell'edizione italiana ha fatto sì che i cinque volumi originali diventassero sette. Tra ottobre e dicembre 2009 è stata pubblicata una riedizione basata sull'edizione bunko giapponese del 2002; i volumi perciò sono più corposi, con più di 300 pagine per albo[6][7].

Film[modifica | modifica wikitesto]

Nel febbraio 2007, nei cinema giapponesi è uscito il film anime Phantom Blood, che narra la lotta tra Jonathan Joestar e Dio Brando, ripercorrendo la trama della serie. Il film, creato per celebrare il ventennale del manga di Hirohiko Araki in patria, è ancora inedito in Occidente e nel mercato home video. Esiste anche un videogioco basato solo su questa serie, edito da Bandai.

Anime[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Episodi de Le bizzarre avventure di JoJo (prima stagione).

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Il 5 luglio 2012 è stato annunciato il videogioco per PlayStation 3 JoJo's Bizarre Adventure: All Star Battle.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Scott Green, Fan Chart Makes Understanding The Eight Parts Of "JoJo's Bizarre Adventure" Easy, Crunchyroll, 9 gennaio 2017. URL consultato il 29 luglio 2018.
  2. ^ (JA) 週刊少年ジャンプ ジョジョの奇妙な冒険(荒木飛呂彦), Media Art Database. URL consultato il 29 luglio 2018.
  3. ^ Marco Foti, Generazioni eccentriche: Hirohiko Araki e le bizzarre avventure di JoJo, su lospaziobianco.it, 14 luglio 2010. URL consultato il 29 luglio 2018.
  4. ^ (JA) 各巻紹介, Shūeisha. URL consultato il 29 luglio 2018.
  5. ^ (JA) ジョジョがスマートフォン・タブレットで読める! 7月13日(金)より、[ジョジョの奇妙な冒険 第1部・第2部・第3部]をズキュウウウンとデジタル配信開始ッ!!!, Shūeisha, 13 luglio 2012. URL consultato il 29 luglio 2018.
  6. ^ Jojonium: nuove info sull'edizione deluxe de Le Bizzarre Avventure di JoJo, su mangaforever.net, 18 settembre 2013. URL consultato il 29 luglio 2018.
  7. ^ JoJo - Phantom Blood, Star Comics. URL consultato il 29 luglio 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Anime e manga