Targhe automobilistiche svizzere

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Targa anteriore (in alto) e posteriore su una linea (in basso) di un'auto immatricolata nel canton Zurigo
Targa di un motociclo di cilindrata 50cc (con velocità superiore a 45 km/h) o > 50cc, dimensioni 180 × 140 mm
Targa di una moto leggera con velocità massima limitata a 45 km/h (100 × 140 mm)
Piastra di un ciclomotore (velocità non superiore a 30 km/h) con l'anno di validità (16 = 2016) sul bollino in alto a destra

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Le targhe automobilistiche posteriori in Svizzera sono di due formati distinti, a seconda che siano disposte su una o due righe. Nel primo caso lo stemma nazionale precede la sigla identificativa del cantone, un punto, un numero che avanza progressivamente da "1" (le cifre variano quindi da una a sei) e lo stemma cantonale. Nel secondo caso, sulla prima riga vi sono le due lettere indicanti il cantone di immatricolazione, con lo stemma della Confederazione Elvetica e quello del cantone rispettivamente a sinistra e a destra, sulla seconda il numero progressivo. Dai primi anni Duemila, per motivi di migliore adattabilità alla parte posteriore della vettura, le targhe su una sola riga hanno preso il sopravvento come diffusione su quelle disposte su doppia linea, invertendo la tendenza. La targa posteriore su un'unica riga ha dimensioni analoghe a quelle dello standard UE (500 × 110 mm), mentre quella su due righe è di dimensioni comparabili con le piastre dello standard USA (300 × 160 mm).
La targa anteriore, priva di stemmi, è invece più piccola (300 × 80 mm), simile (eccetto che nei colori) alle targhe anteriori italiane emesse fino al 1985.

Le sigle in vigore dal 1933 e i cantoni o semicantoni corrispondenti sono[1]:

Sigle speciali[modifica | modifica wikitesto]

Targa posteriore di un veicolo militare
Targa posteriore e anteriore di un veicolo importato da sdoganare

In Svizzera vengono tuttora emesse alcune sigle speciali.
Le lettere U, V e Z sono posizionate dopo la sigla e la numerazione normale.

  • M - Veicoli militari (Militärfahrzeuge in tedesco)
  • U - Targhe provvisorie professionali (Unternehmen, Umhangschild) utilizzate da concessionari e garagisti a partire dal 1977 per veicoli da collaudare su strada
  • V - Targhe per veicoli a noleggio (Vermietung, emissione iniziata nel 1977 e terminata nel 2001)
  • Z - Targhe per veicoli provenienti dall'estero che non sono stati ancora sdoganati in Svizzera; la validità massima è di 12 mesi, rinnovabili fino alla scadenza dell'autorizzazione doganale. La lettera "Z", che sta per Zollschild in tedesco, ossia "targa doganale", è preceduta da un rettangolo rosso nel quale viene indicato con un numero nero da 1 a 12 il mese di scadenza sopra le ultime due cifre dell'anno di validità, di colore bianco e ripetute quindici volte. Se il dazio è stato pagato, sulla destra non è visibile la lettera "Z" ma solamente il rettangolo rosso con mese ed anno di validità massima[2].

Targhe cessate delle autorità federali[modifica | modifica wikitesto]

Targa posteriore (terminata) di un veicolo dell'amministrazione federale elvetica
Targa posteriore (cessata) di un veicolo delle Poste federali

L'amministrazione, la posta e le ferrovie della Confederazione Elvetica avevano delle piastre apposite prive dello stemma cantonale fino al 31/12/2003; dal 2004 questi veicoli sono immatricolati con targhe cantonali. La lettera A (che stava per Administration in francese) o P (iniziale di Post in tedesco) era seguita da un numero sequenziale di cinque cifre; la prima indicava il Dipartimento federale al quale la targa faceva capo. Nel seguente elenco x = cifra.

  • A · 1xxxx: Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE)
  • A · 2xxxx: Dipartimento federale dell'interno (DFI)
  • A · 3xxxx: Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP)
  • A · 4xxxx: Dipartimento federale della difesa, protezione della popolazione e sport (DDPS)
  • A · 5xxxx: Dipartimento federale delle finanze (DFF)
  • A · 6xxxx: Dipartimento federale dell'economia (DFE)
  • A · 7xxxx: Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (DATEC)
  • P · 1xxxxP · 7xxxx - Posta federale
  • P · 8xxxxP · 9xxxx - Ferrovie federali

Vecchio sistema[modifica | modifica wikitesto]

Dal 6 febbraio 1905 al 1933 le targhe elvetiche, nere con caratteri bianchi fino al 1922 e bianche con caratteri neri a partire dall'anno suddetto, avevano già i due stemmi nazionale e cantonale, ma riportavano semplicemente una numerazione progressiva (che a partire dal 1914 precedeva una lettera di dimensioni uguali a quelle degli stemmi), assegnata ai cantoni in base a dei blocchi specifici[3]. Nel seguente elenco non compare il Canton Giura, che venne istituito nel 1979.

Significato dei colori delle targhe[modifica | modifica wikitesto]

Piastra di una macchina agricola
Targa anteriore di un automezzo di massa e/o dimensioni eccezionali
Formato per veicoli di una missione diplomatica permanente presso un'Organizzazione internazionale con sede a Ginevra

In base alla colorazione delle targhe e dei numeri impressi si possono desumere i veicoli a cui sono destinate:

  • targhe con lettere e cifre nere su fondo bianco per gli autoveicoli, motoveicoli di almeno 50cc di cilindrata, quadricicli e tricicli a motore, semirimorchi e rimorchi;
  • targhe con lettere e cifre nere su fondo celeste o azzurro per macchine da lavoro, veicoli speciali utilizzati per la manutenzione della strade ed automezzi in dotazione al Corpo Civici Pompieri;
  • targhe con lettere e cifre nere su fondo marrone chiaro per motoslitte e mezzi pesanti (rimorchi inclusi) di massa e/o dimensioni eccezionali;
  • targhe (quelle posteriori sono su un'unica riga e prive di stemmi come quelle anteriori) con lettere e cifre nere su fondo verde o verde acqua per le macchine agricole;
  • targhe con lettere e cifre nere su fondo giallo per i ciclomotori[4], i quali hanno i caratteri disposti su tre righe (la sigla cantonale, di dimensioni ridotte, è posizionata su quella superiore ed è seguita da un bollino con le ultime due cifre dell'anno di validità), e per i motocicli leggeri di cilindrata inferiore a 50cc;
  • targhe con lettere e cifre bianche su fondo nero per i veicoli dell'esercito;
  • targhe con la sigla CC o CD o AT (che sta per Attaché, cioè "addetto" in francese) rispettivamente per Corpi consolari, Corpi diplomatici e per il personale tecnico e amministrativo di una missione diplomatica a Berna, in caratteri bianchi su una fascia verticale a sinistra. La banda è di colore verde per i codici "CC" e "AT", verde o azzurra per la sigla "CD" a seconda che questa identifichi ambasciate (a Berna) o missioni permanenti presso Organizzazioni internazionali. I numeri sono ripetuti in ciascuna serie; ci sono veicoli con il codice "CD" e lo stesso numero di targa, ma sfondo di colore diverso[5].

Reimmatricolazioni[modifica | modifica wikitesto]

In Svizzera, diversamente da quanto accade in molti Stati, il proprietario mantiene la stessa targa anche se cambia il veicolo e/o il domicilio nello stesso cantone; tuttavia se cambia cantone di domicilio o residenza, deve consegnare la targa e ritirarne una nuova con la sigla del nuovo cantone. Esiste anche la possibilità di richiedere le cosiddette "targhe trasferibili". In pratica si immatricolano due veicoli della stessa categoria con la stessa targa a condizione che non possano circolare contemporaneamente. Il proprietario apporrà di volta in volta le targhe sul veicolo che intenderà utilizzare. Il vantaggio di queste targhe sta nel premio assicurativo e nelle tasse di circolazione inferiori rispetto a una doppia immatricolazione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.licenseplatemania.com/landenframes/zwitserland_fr.htm
  2. ^ Parker N. - Weeks J., Registration Plates of the World, Fourth Edition, L J Print Group, Yeovil, Somerset, United Kingdom 2004, ISBN 0-9502735-7-0, p. 543.
  3. ^ CH-Fahrzeug-Schilder AB 1933, su www.morger.net. URL consultato il 10 giugno 2017.
  4. ^ La cui velocità massima non può superare i 30 km/h.
  5. ^ http://plaque.free.fr/eur/ch

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sito ufficiale dove si possono trovare tutte le targhe immatricolate nel Canton Ticino:

http://www4.ti.ch/di/sc/sportello/elenco-targhe

  • Per le targhe del Canton Grigioni:

http://www.gr.eautoindex.ch/index.php

  • Per le targhe dei cantoni Appenzello Interno, Appenzello Esterno, Basilea Campagna, Basilea Città, Glarona, Grigioni, San Gallo, Soletta, Svitto, Turgovia e Uri:

https://www.eautoindex.ch

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]