Tango in the Night

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo video, vedi Tango in the Night (video).
Tango in the Night
Artista Fleetwood Mac
Tipo album Studio
Pubblicazione 1987
Dischi 1
Tracce 12
Genere Soft rock
Etichetta Warner Bros. Records
Produttore Lindsey Buckingham e Richard Dashut
Certificazioni
Dischi d'oro Hong Kong Hong Kong[1]
(vendite: 7 500+)
Dischi di platino Canada Canada (5)[2]
(vendite: 500 000+)
Germania Germania (2)[3]
(vendite: 1 000 000+)
Regno Unito Regno Unito (8)[4]
(vendite: 2 400 000+)
Spagna Spagna[5]
(vendite: 50 000+)
Stati Uniti Stati Uniti (3)[6]
(vendite: 3 000 000+)
Svizzera Svizzera[7]
(vendite: 50 000+)
Fleetwood Mac - cronologia
Album precedente
(1982)

Tango in the Night è il quattordicesimo album dei Fleetwood Mac, uscito nel 1987. È uno dei dischi di maggior successo del gruppo, con le hit Big Love, Seven Wonders, Everywhere e Little Lies. È il primo album veramente commerciale del gruppo. Segna l'abbandono per i successivi dieci anni dalla band del chitarrista e cantante Lindsey Buckingham, il quale non partecipò nemmeno al trionfale "Tango in the night tour" venendo sostituito da Billy Burnette alla chitarra ritmica e da Rick Vito alla chitarra solista. Buckingham farà il suo ritorno nella band nel 1997 con l'album live The Dance.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Big Love (Buckingham) – 3:37
  2. Seven Wonders (Stewart, Nicks) – 3:38
  3. Everywhere (McVie) – 3:41
  4. Caroline (Buckingham) – 3:50
  5. Tango in the Night (Buckingham) – 3:56
  6. Mystified (McVie, Buckingham) – 3:06
  7. Little Lies (McVie, Quintela) – 3:38
  8. Family Man (Buckingham, Dashut) – 4:01
  9. Welcome to the Room...Sara (Nicks) – 3:37
  10. Isn't It Midnight (McVie, Quintela, Buckingham) – 4:06
  11. When I See You Again (Nicks) – 3:47
  12. You and I, Part II (Buckingham, McVie) – 2:40

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock
  1. ^ (EN) IFPIHK Gold Disc Award − 1989, IFPI Hong Kong. URL consultato il 15 febbraio 2016.
  2. ^ (EN) Gold/Platinum, Music Canada. URL consultato il 15 febbraio 2016.
  3. ^ (DE) Gold/Platin Datenbank, Bundesverband Musikindustrie. URL consultato il 15 febbraio 2016.
  4. ^ (EN) Certified Awards, British Phonographic Industry. Digitare "Fleetwood Mac" in "Keywords", dunque premere "Search".
  5. ^ Productores de Música de España, Solo Exitos 1959–2002 Ano A Ano: Certificados 1996–1999, prima edizione, ISBN 84-8048-639-2.
  6. ^ (EN) Gold & Platinum, RIAA. URL consultato il 15 febbraio 2016.
  7. ^ (DE) Edelmetall, Schweizer Hitparade. URL consultato il 15 febbraio 2016.