Tandem (programma televisivo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tandem
PaeseItalia
Anno1982-1987
Generecontenitore, per ragazzi
Edizioni5
Durata115 minuti (14:35-16:30)
Lingua originaleitaliano
Crediti
ConduttoreEnza Sampò, Fabrizio Frizzi, Marco Dané, Claudio Sorrentino, Roberta Manfredi, Stefania Bettoja
IdeatoreMarco Dané
RegiaSalvatore Baldazzi
Rete televisivaRete 2 poi Raidue

Tandem è stato un contenitore pomeridiano dalla Rete 2 poi Raidue andato in onda dal 1982 al 1987. Sigla della trasmissione è stata Touched di Ornella Ventura.

Format televisivo e giochi[modifica | modifica wikitesto]

Il programma si rivolgeva principalmente agli studenti delle scuole superiori, che vi partecipavano attivamente come pubblico in studio e come concorrenti dei giochi. All'inizio il pubblico era composto principalmente da studenti delle scuole di Roma, città dove la trasmissione veniva ripresa in diretta, ma successivamente vennero coinvolte scuole di tutta Italia tramite i collegamenti con le sedi di altre città.

Marco Dané, ideatore della trasmissione, presentava con Fabrizio Frizzi un format del quiz chiamato Paroliamo. Questo gioco è stato un elemento fisso della trasmissione, ed è continuato anche dopo la sua chiusura, prima nel 1987 con lo stesso nome e poi nel 1988 con Mente Fresca. Spesso le partite di Paroliamo si giocavano in collegamento con le altre sedi. Erano previsti anche giochi telefonici da casa, uno dei quali consisteva nel muovere oggetti e personaggi sullo schermo utilizzando la tastiera del telefono.

Il programma comprendeva altri giochi come quiz di carattere geografico, storico o di cultura generale come "Il Gamberetto" che si ispirava al popolare quiz radiofonico degli anni settanta "Il gambero". Il primo anno veniva inoltre proposto al pubblico e agli spettatori un rebus settimanale.

Interattività[modifica | modifica wikitesto]

La trasmissione, anno dopo anno, privilegiò una sempre maggior interattività con i telespettatori proponendo molti giochi telefonici che intanto erano diventati caratteristica della televisione degli anni ottanta, come "L'oggetto misterioso" o l'indovinello del robot "Ottiero 2000". Alcuni dei giochi proponevano delle sfide con dei semplici videogiochi del tempo, ai quali partecipavano i concorrenti da casa, al telefono, interagendo mediante la pronuncia della frase "Rai 2", cui corrispondeva l'esecuzione dell'azione di videogioco[1].

Conduttori[modifica | modifica wikitesto]

Nella prima stagione la conduttrice è stata Enza Sampò, sostituita dopo qualche mese da Paola Tanziani, alla quale si sono poi aggiunti Fabrizio Frizzi, Marco Dané, Emanuela Giordano e Lino Fontis che conducevano rubriche e giochi all'interno della trasmissione. Dalla seconda stagione in poi, il conduttore è stato Claudio Sorrentino, coadiuvato da Roberta Manfredi, mentre Frizzi e Danè hanno continuato a occuparsi della maggior parte dei giochi. Per un certo periodo Raffaella Longobardi ha sostituito Roberta Manfredi. Nell'anno 1986/87 hanno presentato in coppia Fabrizio Frizzi e Stefania Bettoja [2]. Alla trasmissione hanno inoltre partecipato attivamente, conducendo i giochi dalle sedi distaccate di Torino, Napoli, Firenze, Milano e Bari, Matilde Lo Maglio, Nives Zegna, Alessandra Fontana, Paola Martelli e altri.

Giochi[modifica | modifica wikitesto]

Alcuni tra i giochi proposti dalla trasmissione erano:

  • "Paroliamo"
  • "Il Gamberetto"
  • "L'oggetto misterioso"
  • "l'indovinello del robot Ottiero 2000"
  • "Regia da casa mia"
  • "Labirinto"
  • "No smoking generation"
  • "Il rebus della settimana"
  • "Videogames"
  • "Dragon's Lair"

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione