Talal di Giordania

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Talal
Talal of Jordan.jpg
Re di Giordania
Stemma
In carica 20 luglio 1951 – 11 agosto 1952 (1 anno)
Predecessore Abd Allah I
Successore Husayn
Nascita La Mecca, Vilayet dell'Hejaz, 26 febbraio 1909
Morte Istanbul, Turchia, 7 luglio 1972 (63 anni)
Luogo di sepoltura Palazzo di Raghadan
Casa reale Hashemiti
Padre Abd Allah I di Giordania
Madre Musbah bint Nasser
Consorte Zein al-Sharaf Talal
Figli Re Husayn
Principe Muhammad
Principe Hassan
Principessa Basma
Religione Islam

Talāl ibn ‘Abd Allāh (in arabo: طلال بن عبد الله‎, Ṭalāl ibn ‘Abd Allāh; La Mecca, 26 febbraio 1909Istanbul, 7 luglio 1972) è stato un sovrano giordano, re del Regno Hashemita del Giordano (Giordania) dal 20 luglio 1951 all'11 agosto 1952, quando fu costretto ad abdicare per ragioni di salute, perché affetto da schizofrenia.

Da sinistra a destra: Principe Hassan, Monarca Hussein, Principessa Basma e Principe Muhammad

Regno[modifica | modifica wikitesto]

Talāl salì al trono giordano dopo l'assassinio a Gerusalemme di suo padre re ʿAbd Allāh, del quale anche suo figlio maggiore, Husayn, fu quasi vittima. Husayn succedette formalmente a suo padre nel 1952 ma non iniziò a regnare subito perché non aveva ancora compiuto 18 anni.

Nato a Mecca nel 1909, nel 1934 sposò Zayn al-Sharaf alāl. Frequentò la Reale Accademia Militare di Sandhurst nella quale si diplomò nel 1939.[1]

Durante il suo breve regno fu responsabile della formazione di una costituzione più liberale del regno hashemita di Giordania, che rese il governo responsabile collettivamente, e i ministri individualmente, di fronte al parlamento giordano. La costituzione fu ratificata il 1º gennaio 1952. Re Talāl fece anche molto per rendere meno tesi i rapporti fra la Giordania e i paesi arabi vicini, soprattutto con Egitto e Arabia Saudita.

Per curare la sua infermità alāl soggiornò a Istanbul, in Turchia, e qui morì nel 1972 a 63 anni d'età.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze giordane[modifica | modifica wikitesto]

Gran Maestro dell'Ordine di Hussein ibn' Ali - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine di Hussein ibn' Ali
Gran Maestro dell'Ordine Supremo del Rinascimento - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine Supremo del Rinascimento
Gran Maestro (e fondatore) dell'Ordine della Stella di Giordania - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro (e fondatore) dell'Ordine della Stella di Giordania
— 22 giugno 1949
Gran Maestro dell'Ordine dell'Indipendenza - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine dell'Indipendenza

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Gran Collare dell'Ordine degli Hashemiti (Regno d'Iraq) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Collare dell'Ordine degli Hashemiti (Regno d'Iraq)
— 1951
Membro di I Classe dell'Ordine dei due fiumi (Regno d'Iraq) - nastrino per uniforme ordinaria Membro di I Classe dell'Ordine dei due fiumi (Regno d'Iraq)
— 1951
Cavaliere di Gran Croce con decorazione bianca dell'Ordine al Merito Militare (Spagna) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce con decorazione bianca dell'Ordine al Merito Militare (Spagna)
— 1º aprile 1952[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Royal Ark, su royalark.net.
  2. ^ Bolletino Ufficiale di Stato (PDF), su boe.es.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN266548762 · ISNI (EN0000 0003 8270 5751 · LCCN (ENn89109718 · GND (DE119311836 · WorldCat Identities (ENn89-109718
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie