Takuo Kojima

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Asteroidi scoperti: 44
3774 Megumi 20 dicembre 1987
3786 Yamada 10 gennaio 1988
3829 Gunma 10 marzo 1988
3995 Sakaino 5 dicembre 1988
3998 Tezuka 1º gennaio 1989
3999 Aristarchus 5 gennaio 1989
4041 Miyamotoyohko 19 febbraio 1988
4156 Okadanoboru 16 gennaio 1988
4288 Tokyotech 8 ottobre 1989
4493 Naitomitsu 14 ottobre 1988
4576 Yanotoyohiko 10 febbraio 1988
4632 Udagawa 17 dicembre 1987
4866 Badillo 10 novembre 1988
4949 Akasofu 29 novembre 1988
5348 Kennoguchi 16 gennaio 1988
5432 Imakiire 3 novembre 1988
5433 Kairen 10 novembre 1988
5813 Eizaburo 3 novembre 1988
6185 Mitsuma 20 dicembre 1987
6298 Sawaoka 1º dicembre 1988
(6551) 1988 XP 5 dicembre 1988
(6555) 1989 UU1 29 ottobre 1989
(6706) 1988 VD3 11 novembre 1988
(7402) 1987 YH 25 dicembre 1987
7517 Alisondoane 3 gennaio 1989
(7563) 1988 BC 16 gennaio 1988
(7697) 1989 AE 3 gennaio 1989
(8219) 1996 JL 10 maggio 1996 [1]
9321 Alexkonopliv 5 gennaio 1989
(9939) 1988 VK 3 novembre 1988
10064 Hirosetamotsu 31 ottobre 1988
10744 Tsuruta 5 dicembre 1988
10853 Aimoto 6 febbraio 1995
11861 Teruhime 10 novembre 1988
(12037) 1997 CT19 11 febbraio 1997
(13023) 1988 XT1 10 dicembre 1988
(15832) 1995 CB1 7 febbraio 1995
(23570) 1995 AA 1º gennaio 1995
(23572) 1995 AS2 10 gennaio 1995
(43088) 1999 WO9 30 novembre 1999
(45263) 2000 AD5 3 gennaio 2000
(48421) 1988 VF 3 novembre 1988
(71236) 2000 AC5 3 gennaio 2000
(168551) 1999 WH4 28 novembre 1999

Takuo Kojima (小島卓雄; Chiyoda, novembre 1955) è un astronomo giapponese.

È un prolifico scopritore di asteroidi, ne ha scoperti più di 40. Osserva dal 1970 [1], dal 1989 dal Chiyoda Observatory [2].

L'asteroide 3644 Kojitaku è battezzato in suo onore [3].

Note di omonimia[modifica | modifica wikitesto]

Takuo Kojima non deve essere confuso coi i quasi omonimi Tadashi Kojima,Hideo Kojima e Nobuhisa Kojima , quest'ultimo è lo scopritore della cometa periodica 70P/Kojima.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN260211801 · NDL (ENJA00361438 · WorldCat Identities (EN260211801