Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Takelot II

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Takelot II
Relief Takelot II Lepsius.jpg
Rilievo raffigurante Takelot II a sinistra abbracciato dal dio Amon (Karnak). Disegno di Karl Richard Lepsius
Re dell'Alto e Basso Egitto
Stemma
In carica Terzo periodo intermedio
Incoronazione 850 a.C.
Predecessore Osorkon II
Successore Sheshonq III
Morte 825 a.C.
Luogo di sepoltura Tanis
Dinastia XXII dinastia egizia
Padre Osorkon II
Consorte Karomama II
Figli Osorkon B (?)

Takelot II (... – 825 a.C.) è stato un faraone della XXII dinastia egizia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

La collocazione ed i rapporti di parentela di questo sovrano sono fonte di dibattito tra gli egittologi. La maggioranza degli studiosi, tra cui Kenneth Kitchen, pongono questo sovrano nella XXII dinastia e lo ritengono padre del Primo Profeta di Amon Osorkon B, mentre David Aston lo colloca all'inizio della XXIII dinastia, prima di Petubastis I, e ritiene che sia il padre di Osorkon III che lo stesso autore identifica con Osorkon B.

Figlio minore di Osorkon II, Takelot II ebbe un regno di circa 25 anni di cui conosciamo poco a causa della scarsezza di documenti storici. È possibile che sia stato associato al trono, dal padre, per circa 6 anni.

Ciò che conosciamo meglio di questo periodo sono i rapporti tra il sovrano e la complessa situazione di Tebe. Alla morte del Primo Profeta di Amon Nimlot II i possibili candidati alla successione erano: Ptahudjankhef, principe di Heracleopolis e Takelot, entrambi figli di Nimlot II ed infine Horsaset (II), candidato del clero tebano. Nel tentativo di mantenere il controllo sulla regione tebana Takelot II nominò Primo Profeta il principe ereditario Osorkon (Osorkon B); questa scelta, che scontentò tutti, portò all'aperta rivolta di Horsaset che si impadronì di Tebe, per venire però sconfitto da Ptahudjankhef che, accettando la scelta del sovrano, rimise sul seggio pontificale Osorkon.

Nel 18º anno di regno di Takelot II, Horsaset, probabilmente alleatosi con il principe Petubastis che di lì a breve fonderà la XXIII dinastia, fomentò una nuova rivolta che dette luogo ad una guerra civile durata una decina di anni solo al termine dei quali Osorkon riuscì a rientrare a Tebe. La pace che ne seguì fu di breve durata e lo scontro per il controllo della capitale dell'Alto Egitto si protrasse con alterne vicende che videro persino un periodo di coreggenza tra i due contendenti.

Takelot II venne sepolto a Tanis.

Titolatura[modifica | modifica wikitesto]

Titolo Traslitterazione Significato Nome Traslitterazione Lettura (italiano) Significato
G5
ḥr Horo
E1
D40
N28 G17 R19
Srxtail.jpg
k3 nḫt ḫ՚i m w3st Ka-nekhet khai em waset Toro possente, incoronato in Tebe
G16
nbty (nebti) Le due Signore
G8
ḥr nbw Horo d'oro
M23
X1
L2
X1
nsw bjty Colui che regna
sul giunco
e sull'ape
Hiero Ca1.svg
N5 S1 L1 N5
U21
n
Hiero Ca2.svg
hd ḫpr r՚ stp.n r՚ Hedjkheperra setepenra Luminosa è la manifestazione di Ra, scelto da Ra
G39 N5
s3 Rˁ Figlio di Ra
Hiero Ca1.svg
i mn
n
N36
U33 V31
r
N36
V13
Hiero Ca2.svg
tklt (mr) imn Takelot meriamon Takelot, amato da Amon

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Franco Cimmino, Dizionario delle dinastie faraoniche, Milano, Bompiani, 2003, pp. 331-332, ISBN 88-452-5531-X.
  • Nicolas Grimal, Storia dell'antico Egitto, 9ª ed., Roma-Bari, Biblioteca Storica Laterza, 2011, pp. 417-418, ISBN 978-88-420-5651-5.
  • Kenneth Kitchen, The Third Intermediate Period in Egypt (1100–650 BC), 3ª ed., Warminster, Aris & Phillips Limited, 1996.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Signore dell'Alto e del Basso Egitto Successore Double crown.svg
Osorkon II 850 - 825 a.C. Sheshonq III