Tagino dei Bonacolsi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Signori di Mantova
Bonacolsi
Coat of arms of the House of Bonacolsi.svg

Pinamonte
Bardellone
Figli
  • Giovanni
  • Cecilia
  • Delia
Guido
Figli
  • Agnese
  • Fiordaliso
Rinaldo
Figli
Modifica
Tagino dei Bonacolsi

Podestà di Verona
Durata mandato 1283 –
?

Tagino (Tomo) dei Bonacolsi (Mantova, XIII secoloFerrara, 1302) è stato un politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era figlio secondogenito di Pinamonte dei Bonacolsi, signore Mantova tra il 1206 e il 1293.

Designato dal padre a succedergli nel governo della città, provocò il disappunto e l'ira del fratello Bardellone che, nel 1291, con un colpo di mano esautorò Pinamonte, incarcerò il fratello Tagino e si proclamò signore di Mantova.

Nel 1298 Tagino venne richiamato dall'esilio e per un breve periodo partecipò col fratello Bardellone nel governo della città sino al 1299, anno in cui il nipote Guido, con l'aiuto degli Scaligeri di Verona, rovesciò il governo di Bardellone e prese il potere.

Tagino fu di nuovo cacciato e si rifugiò a Ferrara, dove morì nel 1302.

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Tagino ebbe tre figli:

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giancarlo Malacarne, Gonzaga, Genealogie di una dinastia, Modena, Il Bulino, 2010, ISBN 978-88-86251-89-1.
  • Pompeo Litta, Bonacolsi di Mantova, Ferrario, 1824

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Podestà di Verona Successore
? 1283 ?