TAG Heuer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Tag Heuer)
Jump to navigation Jump to search
TAG Heuer SA
Logo
StatoSvizzera Svizzera
Forma societariaSussidiaria
Fondazione1860
Fondata daEdouard Heuer
Sede principaleLa Chaux-de-Fonds
GruppoLVMH Moët Hennessy Louis Vuitton S.A.
Persone chiaveJean-Claude Biver, CEO
SettoreOrologeria
ProdottiOrologi
Slogan«Swiss Avant-Garde since 1860»
Sito web
Autavia, 1962
Carrera, 1963

TAG Heuer è una società svizzera del settore dell'orologeria, particolarmente conosciuta per i suoi orologi e cronografi di lusso. È una divisione della holding LVMH.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'azienda è nata dall'acquisizione di Heuer da parte di Techniques d'Avant Garde (TAG), società di proprietà dell'imprenditore franco-saudita Mansour Ojjeh. Il marchio deve parte della notorietà alla partecipazione nel mondo delle corse automobilistiche, principalmente la Formula 1, in cui è stato il fornitore ufficiale dei sistemi di cronometraggio in numerose stagioni, oltre ad avere fornito supporto economico dapprima a Williams, poi a McLaren e quindi, dal 2016, a Red Bull. Dal 1983 al 1987 ha prestato il proprio nome ai motori Porsche utilizzati dalla McLaren. La stessa cosa si è ripetuta dal 2016 con i motori Renault della Red Bull, dopo aver concluso la partnership trentennale con la McLaren.

Dal 2017 è partner e cronometrista delle corse ciclistiche organizzate da RCS, tra cui il Giro d'Italia.

Tra i vari testimonial si ricordano Patrick Dempsey il quale è anche ambasciatore ufficiale, Steve McQueen, Leonardo DiCaprio, Cara Delevigne, Jo Siffert, Ayrton Senna, Kimi Räikkönen, Cristiano Ronaldo, Lewis Hamilton e Martin Garrix.[1]

Profilo[modifica | modifica wikitesto]

TAG Heuer è specializzata nei cronografi. I nomi di alcune delle linee sono: Monaco, Carrera, Monza, Link, Aquaracer, Kirium, Autavia.

I movimenti montati sugli orologi TAG Heuer sono a carica automatica, al quarzo e a movimento elettro-meccanico; quest'ultimo è brevettato dalla stessa TAG Heuer ed è presente, per esempio, sul modello Link Calibre S[2] o Aquaracer Calibre S[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ MARTIN GARRIX - TAG Heuer, su TAG HEUER. URL consultato il 4 dicembre 2015.
  2. ^ TAG Heuer Link Calibre S Archiviato il 1º marzo 2010 in Internet Archive.
  3. ^ Copia archiviata, su tagheuer.com. URL consultato il 19 luglio 2010 (archiviato dall'url originale il 15 agosto 2010).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN295461959 · LCCN (ENnb2011010067 · GND (DE5557325-3 · WorldCat Identities (ENnb2011-010067
Svizzera Portale Svizzera: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Svizzera