Tag (firma)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un esempio di tag

La tag è il nome in codice che i graffitisti (in inglese writer) , mc e breakers, usano per distinguersi. Nella cultura hip hop è utilizzata al posto del nome e definisce non solo una data persona, ma anche il suo modo di fare o un lato caratteristico. La tag di un writer è essenziale ed identifica l'artista in maniera inequivocabile e lo distingue dagli altri. L'attività di marcare una superficie con una tag viene chiamata tagging. Per tag bombing (letteralmente "bombardamento di tag") si intende la riproduzione del proprio tag su vasta scala in una determinata area di un centro urbano.

La tag può rappresentare anche un segno di riconoscimento tra gruppi. Più writers o mc che si incontrano possono decidere di firmarsi tutti con un'unica tag, in modo da farsi riconoscere come gruppo (crew). Il proprietario di una tag talvolta può scegliere di farsi riconoscere personalmente "indossando" la propria tag, per esempio in forma di ciondolo, tatuaggio, scritta su una T-shirt e così via.

La prima tag della storia è stata realizzata da Cornbread a Filadelfia nel 1967[1].

Particolarità[modifica | modifica wikitesto]

Anche gli esponenti del graffitismo americano facevano uso di tags, ad esempio la tag di Keith Haring era il cosiddetto radiant child e quella di Jean-Michel Basquiat la corona.

Le Tags sono utilizzate anche per marcare territori appartenenti ad una gang, infatti non è raro trovarne in quartieri malfamati come "south beach", Los Angeles.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Andrea Caputo, New York Subway Timeline, in All City Writing - International Edition, Bagnolet, Kitchen 93, 2009, p. da 4 a 11, ISBN 978-2-85980-013-0.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Writing Portale Writing: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di writing