Tae-wangsasin-gi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tae-wangsasin-gi
Titolo originale태왕사신기
PaeseCorea del Sud
Anno2007
Formatoserial TV
Generedrama coreano, fantastico, guerra
Stagioni1
Puntate24
Durata60 min. (episodio)
Lingua originalecoreano
Crediti
IdeatoreSong Ji-na
Interpreti e personaggi
Casa di produzioneKim Jong-hak Productions
Prima visione
Dall'11 settembre 2007
Al15 dicembre 2007
Rete televisivaMBC

Tae-wangsasin-gi (hangeul: 태왕사신기, lett. I quattro dei del grande re; titolo internazionale The Legend, conosciuto anche come The Four Gods) è un serial televisivo sudcoreano trasmesso su MBC dal 11 settembre al 15 dicembre 2007. Liberamente basata sulla leggenda di Dangun, il leggendario fondatore del primo regno coreano, e sulla storia di re Gwanggaeto, diciannovesimo sovrano di Goguryeo, incorpora anche l'elemento mitico dei Si Ling, i quattro guardiani che nella fantasia servono il re di Jyushin.

Le riprese del drama si sono tenute da marzo 2006[1] al 2 dicembre 2007[2]; Bae Yong-joon è stato pagato 250 milioni di won a episodio, il compenso più alto mai ricevuto da un attore coreano per un drama fino al 2013[3].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

In tempi antichi e ormai dimenticati, Hwan-woong, figlio del Cielo, scese sulla Terra portando con sé tre dei celesti (la Tigre Bianca, il Drago Azzurro e la Tartaruga Serpente) per unire i popoli in guerra sotto un'unica bandiera e fondare il regno di Jyusin. La tribù della Tigre, però, non intendeva sottomettersi e così Hwan-woong tolse al loro capo, la sacerdotessa Kajin, il potere del fuoco, lo sigillò in un manufatto, il Cuore della Fenice Rossa, e lo donò alla donna che amava, Sae-oh della tribù dell'Orso. Quando Kajin, che si era innamorata del dio, seppe che la coppia aspettava un figlio, attese il momento del parto per rapire il bambino e lo buttò da un dirupo, suicidandosi poco dopo. Anche se il piccolo fu salvato da Hwan-woong, Sae-oh impazzì dal dolore e la Fenice Rossa, trasformatasi nella Fenice Nera, iniziò a devastare il mondo, costringendo Hwan-woong a uccidere l'amata per fermarla. Dopo l'accaduto, il dio decise di tornare in cielo, ma lasciò sulla Terra, sigillati in altrettanti manufatti, i tre dei celesti e la Fenice Rossa, profetizzando che si sarebbero svegliati quando in cielo fosse apparsa la stella di Jyusin a indicare la nascita di colui che avrebbe fondato il regno di Jyusin. Dalla tribù dell'Orso nacque il villaggio di Geomul, che avrebbe aiutato il nuovo re a compiere la sua missione, mentre la tribù della Tigre si trasformò nel clan Hwacheon, intenzionato a impadronirsi delle reliquie e ottenere il potere del re di Jyusin.

Duemila anni dopo, nel quarto secolo d.C., la stella di Jyusin sorge in cielo e i simboli dei quattro guardiani si risvegliano. Hwacheon riesce a impossessarsi solo del Cuore della Fenice, trovato al collo di una bambina di cinque anni di nome Ki-ha, alla quale il capo di Hwacheon, vedendo in lei Kajin, cancella la memoria per farla diventare una fedele seguace del clan. Poco dopo, nella stessa casa dove è stata trovata Ki-ha, i discepoli di Geomul rinvengono la sorella minore: nonostante la neonata rechi il simbolo della Fenice, gli uomini del villaggio vorrebbero ucciderla per evitare che diventi la Fenice Nera, ma uno di loro, Hyeon-go, si offre di crescere la piccola, ribattezzata Sujini, e di fare tutto il necessario nel caso le cose volgano al peggio. Contemporaneamente, nella famiglia reale di Goguryeo nascono due bambini: Ho-gae, membro dell'importante famiglia Yeon e figlio della sorella minore del re, e Dam-deok, figlio del fratello del re. La data di nascita del secondo, però, viene tenuta nascosta e Dam-deok cresce fingendo di essere debole e stupido, mentre la madre di Ho-gae nutre l'ambizione di vedere suo figlio sul trono, certa che sia lui il re di Jyusin. Anche Hwacheon se ne convince e manda Ki-ha come apprendista sacerdotessa al tempio per tenere d'occhio Ho-gae, che s'innamora di lei; Ki-ha, però, gli preferisce Dam-deok, con il quale stringe una profonda amicizia. L'insofferenza di Ho-gae per il cugino s'inasprisce quando lady Yeon tenta di uccidere il padre di Dam-deok, asceso al trono dopo la morte del re, e, scoperta dal nipote, si suicida.

Anni dopo, diventato adulto, Ho-gae attua un colpo di stato, sostenuto segretamente da Hwacheon, per instaurare il regno di Jyusin. Durante l'attacco, il re si rifugia in una cripta con Ki-ha e si suicida; l'accaduto provoca una frattura tra lei e Dam-deok, che crede che l'amata lo abbia ucciso, mentre Ho-gae accusa il cugino dell'omicidio. Dam-deok viene, però, trovato innocente alla prova della Spada del Giudizio e, venuta alla luce la sua data di nascita, incoronato. Tuttavia, il suo titolo è provvisorio perché l'identità del re di Jyusin non è chiara, visto che il Cuore della Fenice ha riconosciuto Ho-gae come sovrano, mentre il simbolo della Tartaruga Serpente in mano a Hyeon-go ha indicato Dam-deok. Entrambe le parti iniziano quindi la ricerca dei due simboli mancanti nei regni vicini per scoprire chi sia veramente il re di Jyusin. Mentre Ho-gae riceve il sostegno della maggior parte dei nobili e di Hwa-cheon, Dam-deok può contare sull'aiuto di Sujini, Hyeon-go, del capo provincia Heukgae, del generale Go Woo-cheung e del mercenario Jumuchi, oltre a tutto il villaggio di Geomul.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Dam-deok, interpretato da Bae Yong-joon e Yoo Seung-ho (da bambino).
    Principe di Goguryeo, soffre per la morte della madre di Ho-gae perché le sue azioni ne hanno causato il suicidio.
  • Sujini, interpretata da Lee Ji-ha e Shim Eun-kyung (da bambina).
    Appartenente alla famiglia Hae di Baekje, quando vengono tutti uccisi da Hwacheon, Sujini viene adottata dal villaggio di Geomul e cresciuta da Hyeon-go. È una ragazza allegra e mascolina che ama bere vino.
  • Ki-ha, interpretata da Moon So-ri, Park Eun-bin (da bambina) e Kim Eun-seo (a 5 anni).
    La sorella maggiore di Sujini, all'età di cinque anni è stata presa da Hwacheon insieme al simbolo della Fenice Rossa e le è stata cancellata la memoria.
  • Hyeon-go, interpretato da Oh Kwang-rok e Oh Seung-yoon (da giovane).
    Il 72° capo del villaggio di Geomul e maestro di Sujini. È il custode del simbolo della Tartaruga.
  • Capo del clan Hwacheon, interpretato da Choi Min-soo.
  • Yeon Ho-gae, interpretato da Yoon Tae-young e Kim Ho-young (da bambino).
    Cugino di Dam-deok, è un abile guerriero amato da molte donne.
  • Yeon Garyo, interpretato da Park Sang-won.
    Padre di Ho-gae e cancelliere reale.
  • Cheoro, interpretato da Lee Phillip e Lee Hyun-woo (da bambino).
    Signore della fortezza di Gwanmi, è succeduto al padre quando aveva dieci anni. Un maestro nell'arte della lancia, è il custode del simbolo del Dragone.
  • Jumuchi, interpretato da Park Sung-woong.
    Capo di un gruppo di mercenari, è il custode del simbolo della Tigre. S'innamora di Dalbi.
  • Saryang, interpretato da Park Seong-min.
    Il braccio destro del capo del clan Hwacheon.

Personaggi secondari[modifica | modifica wikitesto]

  • Go Woo-cheung, interpretato da Park Jung-hak.
    Capo della guardia reale.
  • Heukgae, interpretato da Jang Hang-sun.
    Capo della provincia di Julno.
  • Dalgu, interpretato da Kim Hyuk.
    Figlio di Heukgae.
  • Amico di Dalgu, interpretato da Kim Seok.
  • Dalbi, interpretata da Shin Eun-jung.
    Lavora per la famiglia Yeon, ma, quando suo marito viene ucciso, si schiera dalla parte di Dam-deok. S'innamora di Jumuchi.
  • Bason, interpretata da Kim Mi-kyung.
    Un abile fabbro.
  • Soidooroo, interpretata da Min Ji-oh.
    Figlio di Heukgae.
  • Buldeul, interpretato da Baek Jae-jin.
    Il fratello maggiore di Bason.
  • Somma sacerdotessa, interpretato da Hong Kyung-yeon.
    La somma sacerdotessa del tempio.
  • Ahjik, interpretato da Jung Yoon-seok.
    Il figlio di Dam-deok e Ki-ha.
  • Gakdan, interpretata da Lee Da-hee.
    È a capo del terzo reggimento della guardia reale.
  • Jo Joo-do, interpretato da Song Kwi-hyun.
    Amico di Yeon Garyo.
  • Venditore di frumento, interpretato da Woo Hyun.
    Amico di Hyeon-go.
  • Madre di Ho-gae, interpretata da Kim Sun-kyung.
    Sorella di re Gogugyang.
  • Re Gogugyang, interpretato da Dokgo Young-jae.
    Padre di Dam-deok.
  • Hwan-woong, interpretato da Bae Yong-joon.
  • Sae-oh, interpretata da Lee Ji-ha.
  • Kajin, interpretata da Moon So-ri.

Ascolti[modifica | modifica wikitesto]

Episodio Data di trasmissione Dati TNSM Dati AGB
Area metropolitana di Seul A livello nazionale Area metropolitana di Seul A livello nazionale
Speciale #1 2007/09/10 14,5% 14,1% 12,5% 11,3%
1 11 settembre 2007 21,6% 20,4% 19,1% 17,7%%
2 12 settembre 2007 27,7% 26,9% 26,1% 23,7%
3 13 settembre 2007 28,3% 26,9% 25,0% 23,8%
4 19 settembre 2007 33,3% 31,7% 29,8% 28,2%
5 20 settembre 2007 33,1% 31,5% 30,5% 27,9%
6 26 settembre 2007 25,3% 23,4% 23,8% 22,0%
7 27 settembre 2007 33,0% 30,9% 30,1% 28,6%
8 10 ottobre 2007 27,9% 25,9% 25,5% 24,5%
9 11 ottobre 2007 29,3% 28,2% 27,0% 26,5%
10 17 ottobre 2007 28,6% 27,5% 25,8% 24,1%
11 18 ottobre 2007 29,7% 28,3% 27,4% 26,4%
12 24 ottobre 2007 30,2% 29,6% 28,9% 27,4%
13 25 ottobre 2007 30,4% 29,1% 27,6% 26,2%
14 31 ottobre 2007 29,0% 27,9% 27,8% 26,4%
15 1 novembre 2007 33,2% 31,9% 30,7% 29,0%
16 7 novembre 2007 31,0% 30,0% 31,3% 29,1%
17 8 novembre 2007 31,9% 30,4% 32,1% 29,9%
18 14 novembre 2007 31,5% 30,4% 29,9% 28,0%
19 15 novembre 2007 32,8% 31,6% 30,6% 28,6%
20 21 novembre 2007 32,1% 30,4% 30,0% 28,0%
21 22 novembre 2007 33,4% 32,3% 33,1% 30,5%
22 28 novembre 2007 32,9% 31,6% 29,9% 29,0%
23 29 novembre 2007 34,6% 33,0% 33,2% 30,5%
24 5 dicembre 2007 37,0% 35,7% 34,6% 31,9%
Speciale #2 6 dicembre 2007 16,9% 16,0% 15,4% 14,8%
Media 30,7% 29,4% 28,3% 27,0%

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

  1. Opening
  2. Sacred War
  3. Damdeok's Theme (Main Theme)
  4. Sujini's Theme (Loneliness)
  5. Ki-ha's Theme (Destined Meeting)
  6. Destiny
  7. Hwacheon Clan
  8. War of the Gods
  9. Damdeok's Theme (Bravery)
  10. Geomeul Village
  11. Attack from Enemy Force
  12. Unity
  13. Victory
  14. Approval – Jun Suh
  15. Time Flows By
  16. Unachievable Love
  17. First Love
  18. Sujini's Theme (Piano Solo)
  19. Thousand Year Love SongTVXQ (solo nella versione giapponese)

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Anno Premio Categoria Ricevente Risultato
2007 MBC Drama Awards Gran premio (Daesang) Bae Yong-joon Vincitore/trice
Premio alla massima eccellenza, attore Choi Min-soo Candidato/a
Bae Yong-joon Candidato/a
Premio alla recitazione d'oro, attore in un drama storico Choi Min-soo Vincitore/trice
Miglior nuovo attore Lee Phillip Candidato/a
Miglior nuova attrice Lee Ji-ah Vincitore/trice
Drama dell'anno preferito dai telespettatori Vincitore/trice
Premio popolarità, attore Bae Yong-joon Vincitore/trice
Choi Min-soo Candidato/a
Premio popolarità, attrice Lee Ji-ah Vincitore/trice
Premio miglior coppia Bae Yong-joon e Lee Ji-ah Vincitore/trice
2008 Baeksang Arts Awards Miglior drama Candidato/a
Miglior attore (TV) Bae Yong-joon Candidato/a
Miglior nuovo attore (TV) Lee Phillip Candidato/a
Miglior nuova attrice (TV) Lee Ji-ah Vincitore/trice
Korea Drama Awards Miglior drama Candidato/a
Premio successo coreano Bae Yong-joon Vincitore/trice

Distribuzioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Paese Canale/i Prima TV Titolo adottato
Giappone Giappone NHK 3 dicembre 2007-19 maggio 2008 太王四神記 (I quattro dei del primo re)
Taiwan Taiwan CTV 14 dicembre 2007-2 maggio 2008
Filippine Filippine GMA Network 10 marzo 2008-?
Malaysia Malaysia Mediacorp U Channel 2008-25 agosto 2008 太王四神記 (I quattro dei del primo re)
Hong Kong Hong Kong TVB HD Jade 31 agosto-11 ottobre 2010

Adattamenti[modifica | modifica wikitesto]

La serie è stata adattata in un romanzo, diventato bestseller, da Kim Chang-gyu, e in una graphic novel da Riyoko Ikeda[4]. È anche diventata un musical della Takarazuka Revue, messo in scena all'inizio del 2009, con Sei Matobu e Ayane Sakurano. In seguito al successo riscontrato, ne è stata realizzata una seconda versione a luglio 2009 con Reon Yuzuki e Nene Yumesaki.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Bae Yong-joon Set to Begin Shooting "The Four Gods", 20 febbraio 2006. URL consultato il 4 marzo 2015.
  2. ^ (EN) Bae Yong-joon, finishes filming and hospitalized for treatment, 3 dicembre 2007. URL consultato il 4 marzo 2015.
  3. ^ (EN) Who is the highest paid actor?, 26 giugno 2013. URL consultato il 4 marzo 2015.
  4. ^ (EN) TV Drama Taewangsasingi Goes to Japan, 4 dicembre 2007. URL consultato il 3 marzo 2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione