Tadeusz Kondrusiewicz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tadeusz Kondrusiewicz
arcivescovo della Chiesa cattolica
Tadeusz Kondrusiewicz in Baranovichi.jpg
Mons. Kondrusiewicz durante una celebrazione liturgica il 20 novembre 2011
Coat of arms of Tadeusz Kondrusiewicz.svg
Quis ut Deus
 
TitoloMinsk-Mahilëŭ
Incarichi attualiArcivescovo metropolita di Minsk-Mahilëŭ
Presidente della Conferenza Episcopale della Bielorussia
Incarichi ricopertiAmministratore apostolico di Minsk
Amministratore apostolico di Mosca
Presidente della Conferenza dei Vescovi Cattolici della Federazione Russa
Arcivescovo metropolita della Madre di Dio a Mosca
Gran priore per la Federazione Russa dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme
Vicepresidente della Conferenza Episcopale della Bielorussia
Amministratore apostolico di Pinsk
 
Nato3 gennaio 1946 (72 anni) a Odelsk
Ordinato presbitero31 maggio 1981 dal vescovo Liudas Povilonis, M.I.C. (poi arcivescovo)
Nominato vescovo10 maggio 1989 da papa Giovanni Paolo II
Consacrato vescovo20 ottobre 1989 da papa Giovanni Paolo II
Elevato arcivescovo11 febbraio 2002 da papa Giovanni Paolo II
 

Tadeusz Kondrusiewicz (in bielorusso: Тадэвуш Кандрусевіч?; Odelsk, 3 gennaio 1946) è un arcivescovo cattolico bielorusso.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato da una famiglia di etnia polacca nei territori annessi alla RSS Bielorussa dalla Sacerdote dal 31 maggio 1981, il 10 maggio 1989 è stato nominato da papa Giovanni Paolo II amministratore apostolico di Minsk e, contemporaneamente, vescovo titolare di Ippona Zarito. Lo stesso papa Wojtyła lo ha consacrato vescovo nella basilica di San Pietro in Vaticano il successivo 20 ottobre.

Il 13 aprile 1991 Giovanni Paolo II lo ha nominato amministratore apostolico per tutta la Russia Europea fino a quando, l'11 febbraio 2002, il Pontefice ha provveduto alla riorganizzazione della Chiesa in Russia erigendo varie diocesi tra cui l'arcidiocesi della Madre di Dio a Mosca di cui Kondrusiewicz è stato nominato primo arcivescovo.

Dal 1999 al 2005 è stato anche presidente della Conferenza Episcopale Russa.

In seguito alle dimissioni per raggiunti limiti d'età del cardinale Kazimierz Świątek dall'ufficio di arcivescovo di Minsk-Mahilëŭ, accolte il 14 giugno 2006, papa Benedetto XVI lo ha nominato suo successore il 21 settembre 2007.

Il 30 giugno 2011 Benedetto XVI lo ha nominato anche amministratore apostolico ad nutum Sanctae Sedis della diocesi di Pinsk, incarico che cessa il 3 maggio 2012 quando Benedetto XVI ne nomina vescovo Antoni Dziemianko.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN123937780 · ISNI (EN0000 0001 1931 0728 · LCCN (ENn2010023554 · GND (DE142417270