Tadanari Lee

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tadanari Lee
Tadanari Lee.jpg
Nazionalità Giappone Giappone
Altezza 182 cm
Peso 73 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Kyoto Sanga
Carriera
Giovanili
2001-2003FC Tokyo
Squadre di club1
2004FC Tokyo0 (0)
2005-2009Kashiwa Reysol108 (24)
2009-2011Sanfrecce Hiroshima70 (26)
2012-2014Southampton7 (1)
2013FC Tokyo13 (4)
2014-2018Urawa Reds133 (24)
2019F·Marinos10 (1)
2020-Kyoto Sanga21 (0)
Nazionale
2004Corea del Sud Corea del Sud U-201 (0)
2008Giappone Giappone U-2312 (4)
2011-2012Giappone Giappone11 (2)
Palmarès
Coppa Asia.svg Coppa d'Asia
Oro Qatar 2011
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 17 ottobre 2021

Tadanari Lee (李忠成 Ri Tadanari?) ((이충성?, 李忠成?, Lee Chung-SungLR); Tokyo, 19 dicembre 1985) è un calciatore sudcoreano naturalizzato giapponese, attaccante del Kyoto Sanga.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

I bisnonni di Lee erano originari della Corea, infatti i suoi genitori sono coreani di terza generazione, il suo nome coreano è Lee Chung-Sung (coreano: 이충성, Hanja: 李 忠成). I suoi genitori sono due ristoratori di Tokyo,[1] il padre in passato era un calciatore. Lee ha praticato il calcio già in giovane età, ha militato nelle giovanili del FC Tokyo. Si è unito alla nazionale Under-19 della Corea del Sud ma non molto soddisfatto, anche per via dei pregiudizi nei suoi confronti per via del fatto che è cresciuto in Giappone,[2] ha preferito il suo paese natale e nel 2007 ha ottenuto la cittadinanza giapponese. Ha avuto una relazione con la cantante Ayumi Ito[3]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Gioca come prima punta, ma può ricoprire pure i ruoli di seconda punta e di trequartista. Non particolarmente veloce, e nemmeno dotato di un dribbling molto raffinato, compensa con le sue abilità di finalizzatore, di piede sinistro, dotato di un tiro potente, è capace di segnare calciando dalla lunga-media distanza, ma può trovare il gol anche sotto porta, inoltre è bravo pure con i tiri di testa. È un buon rigorista.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Kashiwa Reysol[modifica | modifica wikitesto]

Fa il suo debutto come calciatore professionista il 19 marzo 2005 nella Coppa J. League con la maglia del Kashiwa Reysol entrando in partita nei minuti finali sostituendo Sōtarō Yasunaga nella vittoria per 3-1 contro il FC Tokyo. Durante il campionato di J1 League la squadra in 16ª posizione retrocede nella J2 League dove Lee segnando il suo primo gol contro il Consadole Sapporo nella vittoria per 2-1 e nel medesimo risultato si concluderanno anche le vittorie contro il Thespakusatsu Gunma, il Vegalta Sendai, lo Shonan Bellmare e lo Yokohama FC e in tutte queste partite ha segnato una rete, in quest'ultima una doppietta. La squadra ottiene il 2º posto e viene promossa in prima divisione. In J1 League segna il suo primo gol con la rete del 1-0 con cui la squadra batterà lo Shimizu S-Pulse, segnerà delle reti in altre vittorie come quelle contro il Nagoya Grampus e il Oita Trinita entrambe conclude per 2-0, quella contro il Kawasaki Frontale per 4-0 e quella contro l'Albirex Niigata per 2-1, inoltre sarà autore di una doppietta battendo per 4-2 lo Yokohama FC. Nell'edizione 2009 della Coppa J. League segnerà tre reti, nelle vittorie per 3-0 contro il Kyoto Sanga e il Vissel Kobe e un'altra nel pareggio per 1-1 contro il Montedio Yamagata. La sua ultima rete per la squadra la segnerà il 27 giugno 2009 con la rete del 3-2 battendo il Júbilo Iwata.

Sanfrecce Hiroshima[modifica | modifica wikitesto]

A partire dal 2009 giocherà con il Sanfrecce Hiroshima segnando per la prima volta nell'AFC Champiosn League nella vittoria per 3-2 ai danni del Shandong Taishan FC dove segnerà una doppietta,[4] e farà un altro gol nella vittoria per 4-3 contro il Pohang Steelers.[5] Nell'edizione 2010 della Coppa J. League segnerà un gol battendo per 2-1 lo Shimizu S-Pulse, e segnerà un'altra rete nella finale molto combattuta contro il Júbilo Iwata che si è conclusa ai tempi supplementari e dove il Sanfrecce Hiroshima perderà per 5-3. Nell'edizione 2010 della J1 League riuscirà a segnare un buon numero di reti solo a metà stagione, tra cui due doppiette prima battendo per 2-1 l'Urawa Red Diamonds e poi per 4-0 l'Albirex Niigata. Stabilirà un record personale nell'edizione 2011 del campionato con quindici gol, segnando per ben tre volte una doppietta: nelle vittorie per 3-2 contro lo Yokohama F. Marinos, per 4-0 contro lo Shimizu S-Pulse e per 3-1 contro il Júbilo Iwata.

Southampton e FC Tokyo[modifica | modifica wikitesto]

Il 25 gennaio 2012 viene acquistato dal Southampton. Va a segno alla terza presenza in campionato, il 18 febbraio, nel match vinto contro il Derby County con un tiro dal limite dell'area segnando la rete del 4-0.[6] Con un suo assist vincente Rickie Lambert segna la rete del 1-0 battendo il Leeds United.[7] Aprirà le marcature nella vittoria per 4-1 battendo il Stevenage in Capital One Cup.[8] Nel 2013 viene ceduto in prestito al FC Tokyo segnando per la squadra sei reti.

Urawa Red Diamonds[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2014 giocherà per l'Urawa Red Diamonds e nell'edizione 2014 della Coppa J. League segnerà la sua prima rete per la squadra vincendo per 2-1 contro l'Omiya Ardija oltre a segnare una doppietta nella vittoria per 5-2 contro il Nagoya Grampus. Nell'edizione 2016 della Champions League asiatica segnerà due gol agli ottavi di finale contro il FC Seoul e la partita si concluderà per 3-3 e ai rigori Lee segnerà dal dischetto ma l'Urawa Reds Diamonds perderà per 7-6.[9] Nel 2016 vincerà la Coppa del Giappone, nella finale contro il Gamba Osaka segnerà il gol del 1-1 e la partita si concluderà ai rigori, e la squadra vincerà per 5-4 e Lee segnerà uno dei rigori vincenti. Vincerà l'edizione 2017 del campionato continentale segnando quatro reti, l'ultima nella vittoria per 3-0 contro il Jeju United,[10] ma non parteciperà alla finale vinta contro l'Al-Hilal. La sua ultima rete per l'Urawa Red Diamonds la segnerà il 1 dicembre 2018 contro il FC Tokyo con una doppietta vincendo per 3-2.

Yokohama F. Marinos e Kyoto Sanga[modifica | modifica wikitesto]

Giocherà nel 2019 per lo Yokohama F. Marinos segnando per la prima volta nella vittoria contro il Consadole Sapporo per 4-0 nell'edizione 2019 della Coppa del Giappone, inoltre vincerà la J1 League segnando una sola rete nella vittoria per 4-1 ai danni del Vissel Kobe.[11] Dal 2020 giocherà in seconda divisione con il Kyoto Sanga facendo il suo esordio nella sconfitta per 1-0 contro il Renofa Yamaguchi.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha fatto parte della selezione nipponica che ha preso parte ai Giochi Olimpici di Pechino nel 2008. Ha fatto parte anche della nazionale, il 29 gennaio 2011 segna il gol vittoria in acrobazia nei supplementari che ha permesso alla sua nazionale di vincere la Coppa d'Asia 2011.[12]

Il 7 ottobre 2011 segna il gol del 1-0 vincendo un'amichevole contro il Vietnam.[13] La sua ultima partita in nazionale è stata nella sconfitta il 29 febbraio 2012 contro l'Uzbekistan.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Giappone
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
9-1-2011 Doha Giappone Giappone 1 – 1 Giordania Giordania Coppa d'Asia 2011 - 1º turno - Ingresso al 46’ 46’
29-1-2011 Doha Australia Australia 0 – 1 dts Giappone Giappone Coppa d'Asia 2011 - Finale 1 Ingresso al 98’ 98’ 4º titolo
1-6-2011 Niigata Giappone Giappone 0 – 0 Perù Perù Amichevole - Ingresso al 67’ 67’
7-6-2011 Yokohama Giappone Giappone 0 – 0 Rep. Ceca Rep. Ceca Amichevole -
10-8-2011 Sapporo Giappone Giappone 3 – 0 Corea del Sud Corea del Sud Amichevole -
2-9-2011 Saitama Giappone Giappone 1 – 0 Corea del Nord Corea del Nord Qual. Mondiali 2014 - Uscita al 70’ 70’
6-9-2011 Tashkent Uzbekistan Uzbekistan 1 – 1 Giappone Giappone Qual. Mondiali 2014 - Uscita al 65’ 65’
7-10-2011 Kōbe Giappone Giappone 1 – 0 Vietnam Vietnam Amichevole 1
11-10-2011 Osaka Giappone Giappone 8 – 0 Tagikistan Tagikistan Qual. Mondiali 2014 - Ingresso al 49’ 49’
15-11-2011 Pyongyang Corea del Nord Corea del Nord 1 – 0 Giappone Giappone Qual. Mondiali 2014 - Ingresso al 85’ 85’
29-2-2012 Toyota Giappone Giappone 0 – 1 Uzbekistan Uzbekistan Qual. Mondiali 2014 - Ingresso al 65’ 65’
Totale Presenze 11 Reti 2

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Yokohama F·Marinos: 2019
Urawa Red Diamonds: 2016
Urawa Red Diamonds: 2018

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Urawa Red Diamonds: 2017
Urawa Red Diamonds: 2017

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

2011

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ thetwounfortunates.com, https://thetwounfortunates.com/the-monday-profile-tadanari-lee/.
  2. ^ japantoday.com, https://japantoday.com/category/features/kuchikomi/hero-of-asia-cup-final-at-ease-with-his-japanese-korean-identity.
  3. ^ totalfooballclub.blogspot.com, http://totalfooballclub.blogspot.com/2011/01/wag-ayumi-lee-tadanari-girlfriend.html.
  4. ^ english.cctv.com, http://english.cctv.com/20100414/102976.shtml.
  5. ^ a-league.com.au, https://www.a-league.com.au/news/steelers-gift-reds-top-spot.
  6. ^ sportsmole.co.uk, https://www.sportsmole.co.uk/football/southampton/result/result-southampton-4-0-derby_16933.html.
  7. ^ bbc.com, https://www.bbc.com/sport/football/17162945.
  8. ^ southamptonfc.com, https://www.southamptonfc.com/news/2012-08-28/stevenage-1-4-saints-report.
  9. ^ koreajoongangdaily.joins.com, https://koreajoongangdaily.joins.com/2016/05/26/Baseball/Seoul-FC-squeaks-past-Japans-Urawa-Reds-76/3019226.html.
  10. ^ tuttocalcioestero.it, https://www.tuttocalcioestero.it/2017/05/31/afc-champions-league-ottavi-finale-lurawa-reds-domina-vince-va-ai-quarti-tempi-supplementari/148812.
  11. ^ jworld.it, http://jworld.it/2019/05/20/meiji-yasuda-j1-league-2019-12a-giornata-tokyo-senza-freni-nagoya-ed-oita-rallentano-cinquina-del-kashima-lincubo-continua-per-il-kobe/1927.
  12. ^ repubblica.it, https://www.repubblica.it/sport/calcio/calciomercato/2011/01/29/news/zaccheroni_coppa_d_asia-11821460/.
  13. ^ goal.com, https://www.goal.com/en/news/14/asia/2011/10/07/2700001/japan-1-0-vietnam-tadanari-lee-seals-victory-for-hosts.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]