Tactics Ogre: Let Us Cling Together

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – "Tactics Ogre" rimanda qui. Se stai cercando l'omonima serie, vedi Ogre Battle.
Tactics Ogre: Let Us Cling Together
videogioco
Titolo originaleタクティクスオウガ
PiattaformaSuper Nintendo Entertainment System, Sega Saturn, PlayStation, Wii, PlayStation Portable, Wii U
Data di pubblicazioneGiappone 6 ottobre 1995

Sega Saturn:
Giappone 13 dicembre 1996
PlayStation:
Giappone 25 settembre 1997
Flags of Canada and the United States.svg 1998
Wii:
Giappone 10 febbraio 2009
PSP:
Giappone 11 novembre 2010
Flags of Canada and the United States.svg 15 febbraio 2011
Zona PAL 25 febbraio 2011
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 24 febbraio 2011

Wii U:
Giappone 12 marzo 2014
GenereVideogioco di ruolo alla giapponese
TemaFantasy
SviluppoQuest, Riverhillsoft, Square Enix
PubblicazioneQuest, Riverhillsoft, Square Enix, Atlus
SerieOgre Battle
Modalità di giocoGiocatore singolo
SupportoCartuccia, compact disc, UMD
Distribuzione digitaleVirtual Console
Fascia di etàCERO: B
ESRB: T
OFLC (AU): PG
PEGI: 12+
Preceduto daOgre Battle: The March of the Black Queen
Seguito daOgre Battle 64: Person of Lordly Caliber

Tactics Ogre: Let Us Cling Together (タクティクスオウガ Takutikusu Ōga?) è un videogioco di ruolo alla giapponese sviluppato da Quest e pubblicato nel 1995 per Super Nintendo Entertainment System. Diretto da Yasumi Matsuno, il videogioco è stato convertito per Sega Saturn e PlayStation, oltre ad essere stato distribuito tramite Virtual Console per Wii e Wii U. Il titolo ha ricevuto un remake realizzato nel 2010 per PlayStation Portable da Square Enix, detentrice dei diritti della serie Ogre Battle, noto in Giappone come Tactics Ogre: The Wheel of Fortune (タクティクスオウガ 運命の輪 Tactics Ogre: Unmei no Wa?).[1]

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Durante il gioco sono presenti numerosi intermezzi dove il giocatore, scegliendo tra varie opzioni di testo, potrà modificare lo svolgersi della trama in base alle proprie decisioni. Ciò non preclude l'esplorazione di tutti gli scenari possibili derivati dalle varie scelte, in quanto potranno essere giocati tramite l'opzione Wheel of Fortune.

La modalità Warren Report è una sorta di enciclopedia che permette di visionare lo schema degli eventi, i profili dei personaggi, le ultime notizie, i titoli ottenuti e i brani della colonna sonora.

Rispetto alla versione originale, nel gioco, durante le battaglie, si controlleranno fino a 12 personaggi. Inoltre, ora si potrà eseguire uno zoom sulle arene oppure visionarle dall'alto per migliorare la pianificazione.

I personaggi principali e i loro comprimari sono personalizzabili in qualsiasi caratteristica.

Rispetto ad altri JRPG dove erano i singoli personaggi a passare di livello, in Tactis Ogre i punti esperienza faranno evolvere tutti i personaggi di una singola classe. Gli stessi punti, al termine delle battaglie, saranno distribuiti automaticamente tra le varie classi di combattimento in maniera equilibrata.

Il gioco dispone di un tutorial completo (rispetto alla versione originale) per istruire i videogiocatori alle prime armi. Inoltre, ora tutte le unità di combattimento sono dotate di tre vite al posto di una.

La modalità Chariot è stata introdotta per migliorare le prestazioni tattiche. Tramite la pressione del tasto L si riporta indietro il tempo di 50 turni. Ciò non permette però di evitare i fattori casuali durante il combattimento. Meno si utilizza la modalità Chariot, più titoli saranno ottenuti durante lo svolgersi del gioco.

Tecnica[modifica | modifica wikitesto]

La localizzazione in lingua inglese del gioco è stata curata dalla Kajiya Production.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • La storia principale si rifà ai disastrosi conflitti balcanici che interessarono la Jugoslavia nel 1991.
  • Sono stati introdotti alcuni termini greci al posto di termini più consueti (Stratarca al posto di generale, Hagia al posto di santuario, Archiereus al posto di vescovo o Ierofante al posto di cardinale).
  • Il nome originale del protagonista, Denim Powell, è stato mutato in Denam Pavel (ciò per renderlo più consono all'ambientazione di ispirazione balcanica).
  • Frequenti sono i riferimenti ai tarocchi.
  • Il nome del gioco trae ispirazione dal titolo di una canzone dei Queen.
  • Il gioco ha ricevuto una nomination agli Italian Video Game Awards del 2011.
  • Sulla rivista PlayStation Magazine il gioco è stato valutato con un 10 pieno.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Joseph Leray, Famitsu reveals Tactics Ogre: The Wheel of Fortune (PSP), su Destructoid, 21 luglio 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi