TVXQ

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
TVXQ
180320 동방신기 02.jpg
I TVXQ nel 2018 (Max Changmin a sinistra, U-Know Yunho a destra).
Paese d'origineCorea del Sud Corea del Sud
GenereK-pop[1]
Pop rock[1]
Periodo di attività musicale2003 – 2015
2017 – in attività
EtichettaSM Entertainment, Avex Trax, Rhythm Zone
Album pubblicati32
Studio19
Live9
Raccolte4
Sito ufficiale

I TVXQ (stilizzato TVXQ!) sono una boy band sudcoreana, formatasi a Seul nel 2003.

Lanciati dalla SM Entertainment come quintetto, i TVXQ hanno presto ottenuto successo in patria grazie agli album bestseller Tri-Angle (2004) e Rising Sun (2005), e sono saliti alla ribalta internazionalmente con "O"-Jung.Ban-Hap. (2006) e Mirotic (2008); da quest'ultimo è stata tratta la hit omonima, considerata da Rolling Stone una delle canzoni migliori mai pubblicate da una boy band.[2] Nel 2009 sono stati coinvolti in una disputa legale con la casa discografica, in seguito alla quale i membri Jaejoong, Yoochun e Junsu hanno abbandonato il gruppo, che ha proseguito come duo con Changmin e Yunho.

Nei loro primi dieci anni di carriera hanno venduto oltre 10 milioni di dischi,[3] e sono riconosciuti tra i principali contributori all'hallyu,[4][5][6] con Billboard che li ha definiti "la famiglia reale del K-pop".[7]

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

TVXQ è l'acronimo del cinese Tong Vfang Xien Qi (東方神起S, Dōng fāng shén qǐP).[8] In patria sono conosciuti come DBSK, acronimo del nome coreano Dong Ban Shin Ki (동방신기?, Dongbansin-giLR),[9] mentre in Giappone come Tohoshinki (東方神起 Tōhōshinki?). Tutte le varianti del loro nome significano "Gli dei dell'est in ascesa".[10][7]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

2003-2005: debutto e primi anni[modifica | modifica wikitesto]

I TVXQ vengono formati nel 2003 dalla SM Entertainment come quintetto composto da Xiah Junsu, U-Know Yunho, Hero Jaejoong, Micky Yoochun e Max Changmin. La loro prima apparizione pubblica avviene il 26 dicembre di quell'anno ad uno showcase di BoA e Britney Spears, dove cantano una versione a cappella di O Holy Night con BoA e la loro canzone di debutto Hug.[11][12] Il singolo esce ufficialmente il 14 gennaio 2004;[13] viene seguito da un altro singolo, The Way U Are, a giugno, e dall'album Tri-Angle a ottobre, entrambi nella top 10 dei dischi più venduti dell'anno.[14] In autunno la SM Entertainment e la Rhythm Zone, un'etichetta dell'Avex Group, decidono di lanciare il gruppo in Giappone: a novembre esce quindi la versione in inglese di Hug per il mercato nipponico, ma non riscuote i risultati sperati.[15] I TVXQ vengono pertanto rinominati Tohoshinki e nell'aprile 2005 si trasferiscono nell'arcipelago per pubblicare e promuovere il loro singolo di debutto in giapponese Stay with Me Tonight,[16] cui fa seguito Somebody to Love a luglio. Di nuovo, le attività giapponesi non creano però il successo desiderato dall'agenzia.[17]

In Corea del Sud, nel frattempo, i TVXQ lanciano il secondo album, Rising Sun, che ottiene immediatamente la prima posizione in classifica e diventa il quarto disco più venduto del 2005, con oltre 222.472 copie.[18] In ottobre fanno il loro debutto come attori nella sesta stagione della sitcom Nonstop.[19] La band termina l'anno pubblicando in Giappone il terzo singolo, My Destiny, mentre in Corea un singolo in collaborazione con i Super Junior dal titolo Show Me Your Love. In quello stesso anno, ricevono il premio come Miglior video musicale per la canzone Rising Sun all'M.net KM Music Video Festival.[20]

2006-2007: tour giapponesi e "O"-Jung.Ban.Hap[modifica | modifica wikitesto]

I TVXQ iniziano il 2006 con il Rising Sun The 1st Asia Tour. La band, oltre che in Corea del Sud, si esibisce anche in Cina, Thailandia e Malaysia, primi artisti coreani a tenere un concerto in quest'ultimo Paese.[21] Tra febbraio e marzo recitano in sette episodi della serie Banjeon geukjang,[22] dopodiché pubblicano il primo album giapponese Heart, Mind and Soul. Per promuovere il disco, debuttato al 25º posto della classifica settimanale Oricon con 9.554 copie vendute,[23] il gruppo organizza, da maggio a giugno, il 1st Live Tour 2006: Heart, Mind and Soul in giro per il Paese.[24]

I TVXQ a Parigi nel 2007.

I TVXQ riprendono l'attività in Corea del Sud pubblicando il terzo album "O"-Jung.Ban.Hap. a settembre.[25] Esso debutta in vetta alle classifiche coreane,[26] diventando il disco più venduto dell'anno.[27] Dopo aver pubblicato un altro singolo in Giappone, Miss You/"O"-Sei.Han.Go, la band vince quattro premi in Corea all'M.net KM Music Festival, tra cui Migliore artista dell'anno e Miglior gruppo;[28] ai Seoul Music Award se ne aggiudica altri tre,[29] mentre ai Golden Disc Award "O"-Jung.Ban.Hap. è eletto Album dell'anno.[30]

Nel 2007 i TVXQ tengono il 'O': The 2nd Asia Tour Concert, con sei tappe (Seul, Taipei, Bangkok, Kuala Lumpur, Singapore e Pechino) per 39.000 spettatori.[31] Viene pubblicato a marzo il secondo album giapponese, Five in the Black e il loro decimo singolo Choosey Lover. Da giugno a dicembre esce una serie di cinque singoli: Lovin' You, Summer, Shine/Ride On, Forever Love e Together. Il gruppo collabora anche con la cantante giapponese Koda Kumi per il singolo Last Angel, utilizzato come tema principale dell'edizione giapponese di Resident Evil: Extinction.[32]

2008-2009: popolarità in Giappone, Mirotic e causa legale[modifica | modifica wikitesto]

I TVXQ pubblicano, il 16 gennaio 2008, il sedicesimo singolo giapponese Purple Line, che debutta in cima alla Oricon, rendendoli la prima boy band straniera ad avere un singolo al numero uno in Giappone.[33] Subito dopo il gruppo lancia il terzo album giapponese T, che debutta al quarto posto con 52.000 copie.[34] La Rhythm Zone annuncia poi il progetto Trick, e da febbraio a marzo ogni settimana un membro lancia un singolo solista,[35][36] partendo per un tour del Paese fino a maggio per 150.000 persone.[37] A luglio esce Dōshite Kimi o Suki ni Natte Shimattandarō?, il loro terzo singolo numero uno in Giappone.[38]

In agosto, i TVXQ tornano in Corea per preparare il quarto album coreano, Mirotic. Viene pubblicato il 26 settembre, due giorni dopo il previsto a causa dell'elevato numero di pre-ordini.[39] L'album debutta in cima alle classifiche con più di 110.000 copie in una settimana, segnando un nuovo record,[40] ed è il primo disco a superare il mezzo milione di copie da sei anni a quella parte.[41][42] A ottobre esce la versione giapponese dell'apripista dell'album, anch'esso intitolato Mirotic, che raggiunge per la quarta volta la vetta della classifica Oricon.[43] Al termine del 2008 sono il primo gruppo coreano invitato al festival di Capodanno Kōhaku Uta Gassen.[44]

Nel gennaio 2009 viene commercializzato il venticinquesimo singolo giapponese, Bolero/Kiss the Baby Sky/Wasurenaide, un'altra hit da prima posizione in classifica.[45] A marzo, all'uscita del singolo Survivor segue il quarto album giapponese, The Secret Code, che debutta al numero due della Oricon.[46] Successivamente viene pubblicato il 27º singolo, Share the World, utilizzato come sigla di apertura per l'anime One Piece.[47] Il quarto tour nazionale giapponese si conclude il 5 luglio con due tappe al Tokyo Dome, rendendoli il primo gruppo coreano a esibirsi nella struttura.[48]

Terminato il tour, Jaejoong, Yoochun e Junsu fanno causa alla SM Entertainment per rescindere il proprio contratto, sostenendo che la durata, pari a tredici anni, sia eccessiva, che gli impegni siano decisi senza consultare il gruppo, e che i profitti siano distribuiti iniquamente.[49][50] A ottobre il tribunale di Seul emana una misura cautelare contrattuale temporanea e le attività dei TVXQ in Corea vengono interrotte.[51] A novembre Yunho e Changmin dichiarano in una nota congiunta il proprio sostegno alla casa discografica, esortando gli altri membri a risolvere velocemente la contesa se desiderano continuare le loro carriere nel gruppo.[52] I TVXQ rimangono nel frattempo attivi in Giappone sotto la gestione della Rhythm Zone, pubblicando dei nuovi singoli.

2010-2011: Best Selection 2010, separazione e ritorno come duo[modifica | modifica wikitesto]

La band inizia l'anno con il 29° singolo giapponese Break Out!, uscito il 27 gennaio, che vende 256.000 copie durante la prima settimana, battendo dopo 14 anni il record di Elton John per le vendite settimanali più alte per un artista straniero.[53] A febbraio, lancia la raccolta Best Selection 2010, contenente le loro principali hit, mentre a marzo esce Toki o Tomete, il loro ultimo singolo come quintetto.[54]

Il 3 aprile, l'Avex Group annuncia la sospensione delle attività giapponesi dei TVXQ a favore di carriera soliste per ciascuno dei membri.[55] Una settimana dopo, tuttavia, comunica la formazione di una "unità speciale" formata da Jaejoong, Yoochun e Junsu, poi nota come JYJ.[56] La SM Entertainment denuncia quindi i JYJ, insieme alla loro nuova agenzia C-JeS, per violazione dei loro contratti di esclusiva,[57][58] e il trio risponde facendo causa alla SM per invalidarli.[59]

I TVXQ mentre si esibiscono, maggio 2011.

Dopo diversi mesi di inattività, Yunho e Changmin si esibiscono ad agosto alla tappa di Seul dell'SM Town Live '10 World Tour.[60] Intanto vengono cercati dei nuovi membri da aggiungere al gruppo, finché il loro produttore Lee Soo-man non suggerisce che continuino come duo[61] e viene avviata la registrazione di un nuovo album.[62] A settembre l'Avex Group lascia i JYJ citando dei conflitti con la C-JeS e dichiara il proprio sostegno ai restanti membri dei TVXQ, annunciando a novembre che il duo ha firmato con l'etichetta sorella della Rhythm Zone, l'Avex Trax.[63]

Il 5 gennaio 2011, Yunho e Changmin pubblicano l'album coreano Keep Your Head Down, e durante le promozioni parlano per la prima volta della pausa e della separazione del gruppo. Yunho afferma che i JYJ avessero "conflitti eccessivamente profondi" con l'agenzia,[64] e le opinioni dei membri stessi sulla loro carriera fossero diverse e inconciliabili,[65][66] mentre Changmin esprime delusione per l'atmosfera che si era venuta a creare in occasione della loro ultima esibizione.[67] I JYJ rispondono affermando di non pentirsi di aver lasciato la SM Entertainment.[68] Contemporaneamente alcuni media sostengono che i testi di Keep Your Head Down siano un insulto diretto agli ex-compagni; i TVXQ negano, specificando che si tratta del messaggio di un uomo alla donna che l'ha lasciato, e che può essere interpretato in modi diversi in base all'ascoltatore.[64][67][69]

A luglio esce il singolo giapponese Superstar e per due mesi partecipano alla serie di concerti estivi A-Nation della Avex in giro per il Paese,[70] pubblicando l'album Tone il 28 settembre e vendendone 250.000 copie in una settimana, un nuovo record di vendita per un artista straniero in Giappone.[71] Il 23 ottobre si esibiscono con altri artisti della SM al concerto di gruppo a Madison Square Garden, ricevendo attenzione mediatica internazionale,[72][73] poi partecipano alla raccolta natalizia 2011 Winter SMTown – The Warmest Gift eseguendo Sleigh Ride.[74]

2012-2013: ulteriore successo in Giappone[modifica | modifica wikitesto]

A gennaio il duo comincia il Tone Tour in Giappone, che fa il tutto esaurito in pochi minuti.[75] Con ventinove spettacoli in nove città, raggiunge 550.000 persone, un pubblico più che doppio rispetto al tour del 2009 The Secret Code, con tre concerti consecutivi al Tokyo Dome.[76][77] Con l'uscita del singolo Still a marzo, i TVXQ sono i primi artisti stranieri ad ottenere dieci hit da primo posto in Giappone,[78] e a luglio superano i 3 milioni di copie vendute dal giorno del debutto, il totale più alto per un non giapponese.[79]

I TVXQ mentre eseguono Catch Me al K-pop World Festival 2012.

Tornano in Corea a settembre per pubblicare il sesto album coreano Catch Me.[80] Il 28 novembre, la SM Entertainment e i JYJ abbandonano le cause legali intentate l'una contro gli altri, raggiungendo un accordo dopo tre anni di disputa.[81] Le parti concordano di non interferire più nelle rispettive attività, e viene riconosciuto che il contratto dei JYJ con l'etichetta fosse terminato nel luglio 2009.[82]

Il 6 marzo 2013 esce il sesto album giapponese Time,[83] e il suo singolo di traino Catch Me -If You Wanna- vende più di 137.000 copie, facendo apparire il gruppo in vetta alla classifica settimanale Oricon per la dodicesima volta.[84] Quello stesso mese partecipano all'album tributo dei TRF per il ventesimo anniversario della band, cantando una cover di survival dAnce ~no no cry more~.[85]

L'album Time viene promosso da un tour giapponese che stabilisce diversi primati: sono il primo artista K-pop e il quarto straniero ad imbarcarsi in una tournée per cinque stadi,[86] e i primi stranieri ad esibirsi al Nissan Stadium in un concerto dedicato.[87] Con un pubblico record di 850.000 persone,[88] il tour incassa 90 milioni di dollari statunitensi.[89]

Il 26 e il 27 dicembre, il duo tiene due concerti intitolati Time Slip al Korea International Exhibition Center nel distretto di Ilsanseo, Goyang, per festeggiare i dieci anni di carriera.[90][91]

2014-oggi: decimo anniversario, servizio militare e ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Promosso come album per il decimo anniversario del gruppo, Tense esce il 6 gennaio 2014,[92] diventando il disco più venduto del mese in Corea.[93] Recensito positivamente dalla critica,[94] è considerato la loro opera migliore fino a quel momento.[95] Una riedizione estesa intitolata Spellbound viene pubblicata il 27 febbraio,[96] mentre il 5 marzo è la volta dell'album giapponese Tree,[97] con il quale diventano la prima band straniera a superare con tre dischi di fila le 200.000 copie vendute in una settimana.[98] Il Tree: Live Tour 2014 riunisce 600.000 spettatori tra aprile e giugno.[99] In agosto il duo annuncia il secondo tour in cinque stadi giapponesi entro la fine dell'anno,[100] e per l'occasione pubblica l'album With il 17 dicembre.[101] Nove giorni dopo, vengono esposte presso Madame Tussauds Shanghai le loro statue di cera.[102]

Il 20 luglio 2015 viene pubblicato l'album Rise as God in vista della pausa del duo per la leva militare obbligatoria.[103] Il giorno seguente Yunho si arruola nelle forze armate coreane,[104] mentre Changmin entra nella polizia militare il 19 novembre.[105] Vengono congedati con onore nel 2017, rispettivamente il 20 aprile[106] e il 18 agosto.[107] Tra il 30 settembre e il 15 ottobre i TVXQ tengono tre concerti a Seul e Macao,[108] mentre il 25 ottobre esce in Giappone la raccolta Fine Collection ~Begin Again~, promossa da un tour omonimo negli stadi del Paese tra novembre e gennaio 2018 che vende un milione di biglietti.[109][110] Reboot, il loro primo singolo giapponese dopo la pausa, esce il 20 dicembre 2017 e debutta in seconda posizione.[111] Tornati in Corea, i TVXQ pubblicano l'ottavo album New Chapter #1: The Chance of Love il 28 marzo 2018, promosso dal Circle #welcome Tour che inizia il 5 e il 6 maggio al Jamsil Supplementary Stadium della capitale coreana.[112] A settembre, il nono album giapponese Tomorrow si posiziona al primo posto nelle classifiche,[113] ed è sostenuto da una tournée nazionale che dura fino a gennaio, con trentatré spettacoli.[114] Il 26 dicembre viene pubblicato l'EP New Chapter #2: The Truth of Love; definito una "uscita speciale", non viene promosso, ma debutta comunque al secondo posto della Gaon Chart.[115][116]

Per celebrare i quindici anni di carriera, il 16 ottobre 2019 il duo pubblica XV, il decimo album giapponese che diventa la loro ottava numero uno nelle classifiche dell'arcipelago.[117] Il 24 maggio 2020 partecipano al concerto online Beyond LIVE organizzato da SM Entertainment e Naver.[118]

Stile musicale[modifica | modifica wikitesto]

I TVXQ sul palco del concerto SMTown LA and Korean Music Wave nel 2015.

I TVXQ identificano i loro singoli con la sigla "SMP" (SM Music Performance), un presunto genere sperimentale creato dalla SM Entertainment e caratterizzato da dinamici passi di danza su una musica che fonde pop orchestrale, rock, hip hop e contemporary R&B, completata da armonie vocaliche e acuti.[119][120] Molti dei loro testi contengono commenti oscuri alla società.[120][121]

Il gruppo pubblica sistematicamente canzoni dance pop e ballate contemporary R&B, oltre che versioni a cappella dei suoi pezzi, ma lo stile musicale si è evoluto nel corso degli anni.[122] Nei primi due album, i TVXQ hanno esplorato il rap rock e facendolo hanno collaborato con la rock band TraxX, mentre nel quarto album coreano Mirotic (2008) si sono dedicati all'urban e all'elettropop.[123][124][125] L'album per il decimo anniversario, Tense (2014), ha utilizzato generi più acustici come l'adult contemporary pop.[126]

Le coreografie dei TVXQ sono state definite "intense e potenti",[127][128] mentre le loro esibizioni sul palco "ingegnose" e "accattivanti",[129][130] e Yunho e Changmin sono stati lodati per la stabilità e la resistenza durante i concerti live, a volte della durata di oltre tre ore.[131][132]

Controversie[modifica | modifica wikitesto]

Testi di Mirotic[modifica | modifica wikitesto]

Nel novembre 2008, la Commissione Coreana per la Protezione della Gioventù stabilì che Mirotic fosse dannosa per i giovani, dichiarando che i testi fossero provocatori e contenessero troppi elementi sessuali. Come risultato, sull'album venne apposto un adesivo che indicava che non era appropriato per persone al di sotto dei 19 anni, mentre le reti televisive avrebbero dovuto trasmettere ogni performance della canzone dopo le 22.[133] La SM Entertainment accettò di realizzare una versione pulita del pezzo, cambiando "I got you" in "I chose you" e "I got you under my skin" in "I got you under my sky", ma presentò anche un'ingiunzione per far revocare la decisione della commissione.[133] Nel marzo 2009, il tribunale amministrativo di Seul si espresse a favore della casa discografica, affermando che, sebbene alcuni versi potessero implicare atti sessuali, non li descrivevano graficamente, né dipingevano le donne come oggetti sessuali.[134] La Commissione per la Protezione della Gioventù annunciò che avrebbe fatto ricorso dopo una riunione di emergenza, ritenendo che la frase "I got you under my skin" fosse inappropriata per i minori.[135]

Causa legale contro la SM Entertainment[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 luglio 2009, tre dei membri – Hero Jaejoong, Micky Yoochun e Xiah Junsu – presentarono una richiesta al Tribunale del Distretto Centrale di Seul per determinare la validità del loro contratto con la SM Entertainment.[49][50] Attraverso i loro avvocati, il trio affermò che il contratto di 13 anni fosse eccessivamente lungo, che gli impegni lavorativi venissero presi senza consultare i membri, che alcune clausole fossero state ampliate e modificate senza il loro consenso, e che i guadagni del gruppo non fossero equamente distribuiti fra i membri.[136] La penale per la risoluzione anticipata sarebbe costata alla band il doppio dei guadagni stimati non percepiti dalla SM Entertainment nel periodo restante del contratto.[137] La notizia della causa fece crollare il prezzo dell'agenzia del 10%.[138]

Il Tribunale del Distretto Centrale di Seul accordò ai tre membri delle misure cautelari contrattuali a ottobre, affermando che la casa di produzione non poteva interferire nelle loro attività individuali, mettendo così in pausa le attività dei TVXQ in Corea del Sud.[139] I membri affermarono inoltre che il contratto fosse iniquo, e di essere stati esclusi da una distribuzione adeguata dei profitti.[140] In risposta, la SM Entertainment organizzò una conferenza stampa sostenendo che la vera causa scatenante della diatriba non fosse se i contratti fossero ingiusti o se violassero i diritti umani, ma l'avidità dei tre membri, che volevano lavorare con la ditta di cosmetici CreBeau senza essere legati dalla clausola di esclusività con la SM. La casa discografica denunciò CreBeau per contravvenzioni minori, tuttavia tale accusa non fu mai portata davanti al giudice per insufficienza di prove. I tre membri risposero che speravano che la SM Entertainment rispettasse la decisione del tribunale.[141]

Reagendo alla causa legale, 120.000 fan dei TVXQ presentarono una petizione al Tribunale del Distretto di Seul contro i contratti a lungo termine della SM Entertainment,[142] e il fan club coreano chiese all'agenzia il risarcimento dei biglietti per l'SM Town Live Concert, perché sia la SM che i TVXQ avevano inizialmente affermato che sarebbe andato avanti come previsto, per poi annullarlo una settimana prima della data programmata.[143]

Il 17 febbraio 2011, il Tribunale del Distretto Centrale di Seul respinse l'ingiunzione che la SM aveva presentato contro i tre membri nell'aprile 2010 per ottenere il risarcimento dei danni.[144] Nel settembre 2012, la decisione finale sul caso venne posticipata indefinitamente per procedere alla mediazione sotto l'autorità del dipartimento di giustizia.[145]

Il caso giunse a conclusione il 28 novembre 2012, quando la SM Entertainment e i tre membri – che nel frattempo avevano formato il trio dei JYJ – concordarono di ritirare le cause legali intentate l'una contro gli altri, accettando di non interferire nelle rispettive attività e riconoscendo che il contratto con l'etichetta fosse terminato nel luglio 2009.[81][82] Un portavoce della SM dichiarò: "Abbiamo giudicato che non dobbiamo più gestire i tre membri dei JYJ giacché hanno espresso l'intenzione di non continuare le loro attività come TVXQ"; aggiunse che avevano deciso di concludere il contenzioso "per evitare di causare ulteriore danno a U-Know Yunho e Max Changmin, che sono attivi come TVXQ, e sollevare altri problemi inutili".[146][147]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Formazione attuale

Ex componenti

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

In coreano[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

  • 2004 – Tri-Angle
  • 2005 – Rising Sun
  • 2006 – "O"-Jung.Ban.Hap
  • 2008 – Mirotic
  • 2011 – Keep Your Head Down
  • 2012 – Catch Me
  • 2014 – Tense
  • 2015 – Rise as God
  • 2018 – New Chapter #1: The Chance of Love

Album live[modifica | modifica wikitesto]

  • 2006 – The 1st Live Concert Album: Rising Sun
  • 2007 – The 2nd Asia Tour Concert Album "O"
  • 2009 – The 3rd Asia Tour Concert Mirotic
  • 2014 – The 4th World Tour "Catch Me" Live Album

EP[modifica | modifica wikitesto]

  • 2004 – The Christmas Gift from TVXQ
  • 2018 – New Chapter #2: The Truth of Love

In giapponese[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

  • 2006 – Heart, Mind and Soul
  • 2007 – Five in the Black
  • 2008 – T
  • 2009 – The Secret Code
  • 2011 – Tone
  • 2013 – Time
  • 2014 – Tree
  • 2014 – With
  • 2018 – Tomorrow
  • 2019 – XV

Album live[modifica | modifica wikitesto]

  • 2010 – Tohoshinki Live CD Collection ~Heart, Mind and Soul~
  • 2010 – Tohoshinki Live CD Collection ~Five in the Black in Nippon Budokan 1 Nichime~
  • 2010– Tohoshinki Live CD Collection ~T~
  • 2010 – Tohoshinki Live CD Collection ~The Secret Code~ Final in Tokyo Dome
  • 2013 – Tohoshinki Live Tour 2013 ~Time~ in Nissan Stadium

Raccolte[modifica | modifica wikitesto]

  • 2010 – Best Selection 2010
  • 2010 – Complete Single A-Side Collection
  • 2010 – Single B-Side Collection
  • 2017 – Fine Collection: Begin Again

Programmi televisivi[modifica | modifica wikitesto]

Programmi televisivi[modifica | modifica wikitesto]

  • Knowing Bros (아는 형님) - programma televisivo, episodio 97 (2017)
  • The Return of Superman (슈퍼맨이 돌아왔다) - programma televisivo, episodio 224 (2018)

Concerti Online[modifica | modifica wikitesto]

Data Concerti Online
28.08.2020 Beyond LIVE - TVXQ! : Beyond the T VOD Start!
06.10.2020 TikTok Stage Voice On
2020 Beyond LIVE - 2020 TVXQ! ONLINE FANMEETING 동(冬),방(房),신기 with Cassiopeia
2020 SMTOWN LIVE “Culture Humanity”

Tournée[modifica | modifica wikitesto]

Tour internazionali
  • 2006 – Rising Sun: 1st Asia Tour
  • 2007/08 – "O": 2nd Asia Tour
  • 2009 – Mirotic: 3rd Asia Tour
  • 2012/13 – Catch Me: Live World Tour
  • 2014/15 – Tistory: Special Live Tour
  • 2018/19 – Circle Tour
Tour del Giappone
  • 2006 – Heart, Mind and Soul: Live Tour
  • 2007 – Five in the Black: Live Tour
  • 2008 – T: Live Tour
  • 2009 – The Secret Code: Live Tour
  • 2012 – Tone: Live Tour
  • 2013 – Time: Live Tour
  • 2014 – Tree: Live Tour
  • 2015 – With: Live Tour
  • 2017/18 – Begin Again: Live Tour
  • 2018/19 – Tomorrow: Live Tour
  • 2019/20 – XV: Live Tour
Tour congiunti
  • 2008/09 – SM Town Live '08
  • 2010/11 – SM Town Live '10 World Tour
  • 2012/13 – SM Town Live World Tour III
  • 2014/15 – SM Town Live World Tour IV
  • 2018 – SM Town Live World Tour VI

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) TVXQ, su AllMusic, All Media Network. Modifica su Wikidata
  2. ^ (EN) 75 Greatest Boy Band Songs of All Time, su rollingstone.com, 24 luglio 2020. URL consultato il 4 settembre 2020.
  3. ^ (EN) SM Celebrates TVXQ Selling Over 10 Million Copies of Albums, su mwave.interest.me. URL consultato il 3 settembre 2020 (archiviato dall'url originale il 13 aprile 2015).
  4. ^ (KO) 동방신기·소녀시대·빅뱅, 한류 20년 대표 가수로 선정, su hankookilbo.com, 20 ottobre 2015. URL consultato il 3 settembre 2020.
  5. ^ (EN) K-Pop 101: The 10 Most Significant K-pop Idols of the 2000s, su mtviggy.com. URL consultato il 3 settembre 2020.
  6. ^ (EN) TVXQ! Talks Overcoming Biases, Feeling 'Grateful and Sorry' Backstage at 'Music Core': Exclusive Interview, su billboard.com, 22 gennaio 2014. URL consultato il 3 settembre 2020.
  7. ^ a b (EN) Jeff Benjamin, TVXQ! Q&A: On America, Favorite Artists, Future Touring Plans, su billboard.com, 13 dicembre 2012. URL consultato il 1º settembre 2020.
  8. ^ (KO) Ms. Lee Young Hye Designs S. Korea’s Design Ecosystem, su koreaittimes.com, 27 agosto 2013. URL consultato il 1º settembre 2020.
  9. ^ (EN) Jaeyeon Woo, Dispute that Shocked K-Pop is Over, in Wall Street Journal, 29 novembre 2012. URL consultato il 1º settembre 2020.
  10. ^ (EN) Lee Jinjoo, Jessica Kim e ShimNara, Korean boy-band TVXQ finds motherly love in Asia, in Reuters, 30 ottobre 2007. URL consultato il 1º settembre 2020.
  11. ^ (KO) '데뷔5주년' 동방신기가 풀어낸 뜨겁고 치열한 회고담①, su asiae.co.kr, 29 dicembre 2018. URL consultato il 1º settembre 2020.
  12. ^ (KO) [피플] 가요계 인기 돌풍의 핵 東方神起, su m-talk.inews24.com, 13 maggio 2004. URL consultato il 1º settembre 2020 (archiviato dall'url originale il 6 marzo 2009).
  13. ^ Album Sales For The Month Of January 2004, su miak.or.kr. URL consultato il 1º settembre 2020 (archiviato dall'url originale il 16 febbraio 2009).
  14. ^ (KO) 2004년 총결산 가요 음반 판매량, su miak.or.kr. URL consultato il 1º settembre 2020 (archiviato dall'url originale il 1º agosto 2008).
  15. ^ (KO) Bae Soo-jung, ‘인생술집’ 엑소 시우민, 동방신기 최강창민 보고 가수 꿈꿔…예능 출연 소원 이뤘다, su topstarnews.net, 15 marzo 2018. URL consultato il 1º settembre 2020.
  16. ^ (EN) TVXQ to Release Single in Japan, su english.kbs.co.kr, 29 settembre 2007. URL consultato il 1º settembre 2020 (archiviato dall'url originale il 29 settembre 2007).
  17. ^ (EN) [SPECIAL INTERVIEW] TVXQ ‘We Breathed and Sympathized With Our Fans’, su kpoppla.net, 13 settembre 2013. URL consultato il 3 settembre 2020 (archiviato dall'url originale il 13 settembre 2013).
  18. ^ (KO) 2005년 - 가요 총결산 음반 판매량, su miak.or.kr. URL consultato il 3 settembre 2020 (archiviato dall'url originale il 27 settembre 2007).
  19. ^ (KO) 시트콤 속 믹키유천, su imbc.com. URL consultato il 14 settembre 2020.
  20. ^ (EN) TVXQ wins 2005 Music Video Festival Award, su english.kbs.co.kr, 29 settembre 2007. URL consultato il 3 settembre 2020 (archiviato dall'url originale il 29 settembre 2007).
  21. ^ (EN) Kee Li Ee, Fantastic five, su star-ecentral.com, 18 luglio 2006. URL consultato il 3 settembre 2020 (archiviato dall'url originale il 10 dicembre 2007).
  22. ^ (KO) god 데니 안, 동방신기 후임 '반전극장' 주연, su entertain.naver.com. URL consultato il 14 settembre 2020.
  23. ^ (JA) 2006年04月第1週の邦楽アルバムランキング情報, su oricon.co.jp (archiviato dall'url originale il 28 maggio 2009).
  24. ^ (JA) アジアを席巻、東方神起が横浜で熱いライブを開催!, su oricon.co.jp (archiviato dall'url originale il 28 maggio 2009).
  25. ^ (KO) 동방신기, 훌쩍 커진 울림… 또 다른 시작이다, su sports.hankooki.com, 10 ottobre 2006. URL consultato il 3 settembre 2020.
  26. ^ (KO) 2006.9월 - 가요음반 판매량, su miak.or.kr. URL consultato il 3 settembre 2020 (archiviato dall'url originale il 30 aprile 2009).
  27. ^ (KO) 2006년 - 가요 총결산 판매량, su miak.or.kr. URL consultato il 3 settembre 2020 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2009).
  28. ^ (EN) TVXQ Wins 4 MKMF Awards, su english.kbs.co.kr. URL consultato il 3 settembre 2020 (archiviato dall'url originale il 17 marzo 2008).
  29. ^ (KO) 동방신기, 뜨거운 자축의 밤 보내, su news.media.daum.net. URL consultato il 3 settembre 2020 (archiviato dall'url originale il 23 dicembre 2007).
  30. ^ (KO) The 21st Golden Disk Awards, su isplus.joins.com. URL consultato il 3 settembre 2020 (archiviato dall'url originale il 25 gennaio 2007).
  31. ^ (EN) TVXQ Attracts 390,000 Fans During Asia Tour, su english.kbs.co.kr. URL consultato il 3 settembre 2020 (archiviato dall'url originale il 2 luglio 2008).
  32. ^ (EN) Kumi Koda collaborates with TVXQ, su tokyograph.com. URL consultato il 3 settembre 2020 (archiviato dall'url originale il 14 febbraio 2008).
  33. ^ (KO) 동방신기 오리콘 위클리 1위 아시아-남성가수 최초, su newsen.com (archiviato dall'url originale il 28 gennaio 2008).
  34. ^ (EN) Charts: ZARD returns, RADWIMPS arrive, su tokyograph.com (archiviato dall'url originale il 3 febbraio 2008).
  35. ^ (JA) 7月18日(月・祝)に開催されるニコファーレオープニングイベント-THE FIRST NIGHT-に ニコニコ動画プレミアム会員限定で100組200名様をご招待!!, su toho-jp.net (archiviato dall'url originale il 17 luglio 2011).
  36. ^ (KO) 동방신기 멤버별 솔로 개인기 들려드릴게요, su newsen.com.
  37. ^ (EN) TVXQ Tops Japanese Oricon Chart, su english.kbs.co.kr, 30 aprile 2008. URL consultato il 3 settembre 2020.
  38. ^ (JA) 東方神起が欧陽菲菲を上回り外国人アーティスト歴代1位に!, su oricon.co.jp, 22 luglio 2008. URL consultato il 3 settembre 2020.
  39. ^ (KO) TVXQ comeback explosive reaction "11 best sales record since 2000", su web.reviewstar.net (archiviato dall'url originale il 24 luglio 2011).
  40. ^ (KO) TVXQ's 4th Studio Album 'Mirotic' Simply Irresistible, su web.reviewstar.net, 28 settembre 2008 (archiviato dall'url originale il 24 luglio 2011).
  41. ^ (KO) 동방신기 4집 103일만에 50만장 판매 돌파, su newsen.com, 8 gennaio 2009.
  42. ^ (KO) 2세대 아이돌, 음반 판매량 순위 공개 'SM-동방신기 올킬', su star.mk.co.kr.
  43. ^ (JA) 東方神起、2008年トップとなる4作目のシングル首位!, su oricon.co.jp. URL consultato il 4 settembre 2020.
  44. ^ (KO) 동방신기 연말 지상파 가요제전 참석 어찌되나, su newsen.com.
  45. ^ (JA) 東方神起、シングル4作連続で首位獲得, su oricon.co.jp. URL consultato il 4 settembre 2020.
  46. ^ (JA) 前人未到!浜崎あゆみ、デビューから11年連続首位, su oricon.co.jp. URL consultato il 4 settembre 2020.
  47. ^ (JA) 東方神起の『ONE PIECE』主題、有線リクエスト第1位, su barks.jp. URL consultato il 4 settembre 2020.
  48. ^ (EN) TVXQ Performs at Tokyo Dome, su koreatimes.co.kr, 6 luglio 2009. URL consultato il 4 settembre 2020.
  49. ^ a b (EN) TVXQ Feuds With SM Entertainment, su koreatimes.co.kr, 2 agosto 2009. URL consultato il 4 settembre 2020.
  50. ^ a b (EN) Is TVXQ Headed for Breakup?, su world.kbs.co.kr. URL consultato il 4 settembre 2020 (archiviato dall'url originale il 5 gennaio 2010).
  51. ^ (EN) [News] New Development In TVXQ’s Contract Lawsuit – SM Entertainment Raises Lawsuit, su dkpopnews.net. URL consultato il 4 settembre 2020.
  52. ^ (KO) 동방신기 윤호-창민 측 “부당 계약 말도 안돼, 거짓 주장 안타깝다”, su newsen.com (archiviato dall'url originale il 4 novembre 2009).
  53. ^ (JA) 東方神起、海外アーティスト初のシングル初動20万枚突破、12年ぶり記録更新, su oricon.co.jp. URL consultato il 4 settembre 2020.
  54. ^ (JA) 時ヲ止メテ [CD+DVD/ジャケットA], su neowing.co.jp.
  55. ^ (JA) 東方神起の活動休止を発表…今後はソロ活動へ, su sanspo.com, 3 aprile 2010. URL consultato il 4 settembre 2020 (archiviato dall'url originale il 6 aprile 2010).
  56. ^ (JA) ジュンス、ジェジュン、ユチョンによる新ユニット結成!, su rhythmzone.net. URL consultato il 4 settembre 2020 (archiviato dall'url originale il 10 maggio 2012).
  57. ^ (KO) 동방신기 3人 측 “SM 본안소송, 준비했던 대로 진행하겠다”, su news.nate.com. URL consultato il 4 settembre 2020.
  58. ^ (KO) '동방신기 3인' JYJ, 이중계약 문제로 '휘청', su newdaily.co.kr. URL consultato il 4 settembre 2020.
  59. ^ (KO) 동방신기 3인 전속계약 본안소송 제기, su hankyung.com, 28 giugno 2010. URL consultato il 4 settembre 2020.
  60. ^ (EN) SM Entertainment to launch world tour, su koreatimes.co.kr, 2 luglio 2010. URL consultato il 4 settembre 2020.
  61. ^ (KO) 동방신기 "2인조 된 뒤 멤버 영입 시도 있었다", su news.nate.com, 6 ottobre 2012. URL consultato il 4 settembre 2020.
  62. ^ (KO) 동방신기, 2011년부터 2인조 체제 활동 "미래 가능성..", su news.nate.com. URL consultato il 4 settembre 2020.
  63. ^ (JA) S.M.ENTERTAINMENT JAPAN Inc.とavex group との提携について (PDF), su avex.co.jp.
  64. ^ a b (EN) TVXQ: 'We Will Keep Dong Bang Shin Ki and We Want JYJ to Come Back', su hancinema.net. URL consultato il 4 settembre 2020.
  65. ^ (KO) 동방신기 2명으로 컴백한 진짜 이유는? “동방신기 지켜야..”, su article.joins.com (archiviato dall'url originale il 28 luglio 2014).
  66. ^ (KO) 동방신기 유노윤호 “JYJ 연락? 받은 적 없다”, su newsen.com.
  67. ^ a b (KO) 동방신기 "극단적인 상황간 것, 서운한 것도 있다", su news.nate.com. URL consultato il 4 settembre 2020.
  68. ^ (KO) 월드투어 나선 JYJ “우린 후회하지 않아요”, su hani.co.kr, 5 aprile 2011. URL consultato il 4 settembre 2020.
  69. ^ (KO) 동방신기 유노윤호 "'왜'가 디스곡이라고? 개의치 않겠다" [인터뷰 ⑥], su tvdaily.asiae.co.kr, 13 gennaio 2011. URL consultato il 4 settembre 2020.
  70. ^ (KO) 일 “동방신기가 에이벡스 엔딩…놀랍다”, su entertain.naver.com. URL consultato il 6 settembre 2020.
  71. ^ (EN) TVXQ Breaks Bon Jovi's Record in Japan, Headlines Billboard KPOP Masters Concert, su billboard.com, 6 ottobre 2011. URL consultato il 6 settembre 2020.
  72. ^ (EN) The Korean invasion: New Yorkers are screaming for the new wave of pop stars, su nydailynews.com.
  73. ^ (EN) World watches as SMTOWN conquers New York, su ph.omg.yahoo.com, 3 novembre 2011. URL consultato il 6 settembre 2020 (archiviato dall'url originale il 27 gennaio 2012).
  74. ^ (EN) SM Artists Come Together for First Winter Album in Four Years, su archive.vn. URL consultato il 6 settembre 2020.
  75. ^ (KR) 동방신기 日 투어 티켓 전쟁, 암표 가격이 150만원? 10배 폭등, su sports.chosun.com, 3 novembre 2011. URL consultato il 6 settembre 2020.
  76. ^ (KO) 동방신기 '열도불패', su chosun.com. URL consultato il 6 settembre 2020.
  77. ^ (EN) TVXQ Becomes Legend in Tokyo Concert Series, su sg.news.yahoo.com. URL consultato il 6 settembre 2020.
  78. ^ (JA) 【オリコン】東方神起、海外歌手初のシングル10作目首位, su oricon.co.jp. URL consultato il 6 settembre 2020.
  79. ^ (EN) TVXQ Sets New Record in Japan by Selling Most Singles for Foreign Artist, su mwave.interest.me (archiviato dall'url originale il 15 novembre 2014).
  80. ^ (KO) 동방신기, 1년 8개월 만에 국내 컴백, su entertain.naver.com. URL consultato il 6 settembre 2020.
  81. ^ a b (EN) JYJ and SM Entertainment Finally Resolve Their Legal Battle, But Is Their Feud Really Over?, su popdust.com, 28 novembre 2012. URL consultato il 6 settembre 2020.
  82. ^ a b (KO) JYJ-SM 분쟁 합의…SM "재판 끝내는 것 최선"·JYJ "원래 이긴 싸움", su news.nate.com. URL consultato il 6 settembre 2020.
  83. ^ (JA) 東方神起 オフィシャルウェブサイト, su toho-jp.net. URL consultato il 6 settembre 2020 (archiviato dall'url originale il 5 ottobre 2013).
  84. ^ (EN) TVXQ sets a new record on Oricon Weekly Chart with 'Catch Me - If You Wanna', su sg.entertainment.yahoo.com, 22 gennaio 2013. URL consultato il 6 settembre 2020 (archiviato dall'url originale il 4 ottobre 2013).
  85. ^ (EN) DBSK Joins Ayumi Hamasaki, M-Flo and Others for TRF's Tribute Album, su mwave.interest.me (archiviato dall'url originale il 3 agosto 2018).
  86. ^ (EN) TVXQ Becomes First Korean Group to Hold 5 Dome Tour in Japan, su kbsworld.kbs.co.kr. URL consultato il 6 settembre 2020 (archiviato dall'url originale il 7 aprile 2015).
  87. ^ (KO) [단독] 동방신기, 日 최대 공연장 닛산 스타디움에서 2회 추가 공연, su news.nate.com. URL consultato il 6 settembre 2020.
  88. ^ (KO) 2013 엔터테인먼트 빅15 ⑨ SM엔터테인먼트, su tenasia.hankyung.com, 18 dicembre 2013. URL consultato il 6 settembre 2020.
  89. ^ (KO) 동방신기 1000억 대박…日 열도 'K팝 앓이', su hankyung.com, 2 maggio 2013. URL consultato il 6 settembre 2020.
  90. ^ (EN) TVXQ! Holds 10th Year Anniversary Concert ‘Time Slip’ in December, su bntnews.co.uk. URL consultato il 6 settembre 2020.
  91. ^ (EN) TVXQ to Hold 2-Day Concert Celebrating Ten Years Since its Debut, su mwave.interest.me. URL consultato il 6 settembre 2020 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  92. ^ (KO) [단독] 동방신기, 10주년 앨범 발표 “팬들과 약속 지킨다”, su news.naver.com, 3 dicembre 2013. URL consultato il 7 settembre 2020 (archiviato dall'url originale il 3 dicembre 2013).
  93. ^ (KO) GAON ALBUM CHART | January 2014, su gaonchart.co.kr. URL consultato il 7 settembre 2020 (archiviato dall'url originale il 13 aprile 2014).
  94. ^ (KO) 요주의 10음반, 물러나는 게 좋아 다치기 전에 | 텐아시아, su tenasia.hankyung.com, 6 gennaio 2014. URL consultato il 7 settembre 2020.
  95. ^ (KO) TVXQ! The 7th Album ‘TENSE’, su izm.co.kr. URL consultato il 7 settembre 2020.
  96. ^ (KO) 동방신기, 27일 신곡 '수리수리' 공개..후속곡 활동, su entertain.naver.com, 20 febbraio 2020. URL consultato il 7 settembre 2020.
  97. ^ (JA) 東方神起NEW ALBUM「TREE」2014年3月5日リリース決定!, su toho-jp.net. URL consultato il 7 settembre 2020 (archiviato dall'url originale il 13 gennaio 2014).
  98. ^ (EN) TVXQ Sets Record By Selling Over 200,000 Copies of Album ‘Tree’, su mwave.interest.me. URL consultato il 7 settembre 2020 (archiviato dall'url originale l'11 marzo 2014).
  99. ^ (EN) TVXQ Sets Another Record in Japan by Wrapping up Japanese Tour, su mwave.interest.me. URL consultato il 7 settembre 2020 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  100. ^ (KO) 동방신기, 내년 日 데뷔 10주년 기념 두번째 5대 돔투어 개최, su mosen.mt.co.kr, 31 agosto 2014. URL consultato il 7 settembre 2020.
  101. ^ (JA) 【オリコン】東方神起、オリジナルアルバム4作連続首位 海外グループ史上初, su toho-jp.net. URL consultato il 7 settembre 2020.
  102. ^ (ZH) Madam Tussauds Shanghai at Weibo, su weibo.com.
  103. ^ (KO) 동방신기, 유노윤호 입대 하루 전 스페셜 앨범 발표, su news1.kr, 15 luglio 2015. URL consultato il 7 settembre 2020.
  104. ^ (KO) 유노윤호, 오는 7월 21일 입대 ”조용한 입대 희망”, su isplus.live.joins.com, 9 giugno 2015. URL consultato il 7 settembre 2020.
  105. ^ (EN) Super Junior′s Eunhyuk, Donghae, Choi Siwon and TVXQ′s Max Changmin Confirm Enlistment Dates, su mwave.interest.me. URL consultato il 7 settembre 2020 (archiviato dall'url originale il 23 settembre 2015).
  106. ^ (EN) TVXQ's Yunho finishes military service [VIDEO], su koreatimes.co.kr, 20 aprile 2017. URL consultato il 7 settembre 2020.
  107. ^ (EN) Changmin and Choi Si-won to be discharged on the 18th, su hancinema.net. URL consultato il 7 settembre 2020.
  108. ^ (KO) 동방신기 "9월 솔로곡 발표, 새 모습 보여드리는 발판", su entertain.naver.com. URL consultato il 7 settembre 2020.
  109. ^ (EN) Tamar Herman, K-Pop Duo TVXQ! Becomes Best-Selling Foreign Touring Act In Japan, su forbes.com. URL consultato il 7 settembre 2020.
  110. ^ (EN) TVXQ Sets New Record in Japan For K-Pop With 1 Million Tickets Sold For 'Begin Again' Tour, su billboard.com, 18 giugno 2018. URL consultato il 7 settembre 2020.
  111. ^ (JA) Reboot(初回生産限定盤) | 東方神起, su oricon.co.jp. URL consultato il 7 settembre 2020.
  112. ^ (EN) TVXQ powers through concert with smash hits, su koreatimes.co.kr, 8 maggio 2018. URL consultato il 7 settembre 2020.
  113. ^ (JA) 2018年7月25日発売 NEW SINGLE『Road』<カップリング収録内容公開!>, su toho-jp.net. URL consultato il 7 settembre 2020.
  114. ^ (KO) 동방신기, 日 새 싱글 발매와 동시에 오리콘 1위, su entertain.naver.com. URL consultato il 7 settembre 2020.
  115. ^ (KO) 동방신기, 15주년 특급 선물…12월26일 앨범+팬미팅 개최 [공식], su entertain.naver.com. URL consultato il 7 settembre 2020.
  116. ^ (KO) 2018년 52주차 Album Chart, su gaonchart.co.kr. URL consultato il 7 settembre 2020.
  117. ^ (KO) 동방신기, 日 데뷔 15주년 기념 앨범 'XV'…통산 8번째 오리콘 위클리 차트 1위, su entertain.naver.com. URL consultato il 7 settembre 2020.
  118. ^ (KO) 동방신기·슈주 ‘Beyond LIVE’ 합류, 공연 열기 잇는다, su n.news.naver.com. URL consultato il 7 settembre 2020.
  119. ^ (KO) 동방신기 "내년 10년차..우린 늘 변화했다", su entertain.naver.com. URL consultato il 13 settembre 2020.
  120. ^ a b (EN) What Makes SM Entertainment So Powerful? Music Performance And Fandoms Are The Secret To Success, su kpopstarz.com, 21 luglio 2013. URL consultato il 13 settembre 2020.
  121. ^ (KO) '공기반' 찾은 동방신기, SMP의 진화형, su newstomato.com. URL consultato il 13 settembre 2020.
  122. ^ (KO) 동방신기, 男아이돌 지존? “우리는 역사가 있는 그룹”[인터뷰], su entertain.naver.com. URL consultato il 13 settembre 2020.
  123. ^ (JA) TVXQ, Which Member is Most Pure...?!, su oricon.co.jp (archiviato dall'url originale il 1º ottobre 2007).
  124. ^ (JA) 東方神起USJアジア親善大使に, su varietyjapan.com. URL consultato il 13 settembre 2020 (archiviato dall'url originale il 29 maggio 2009).
  125. ^ (JA) TVXQ, Trying the Dance Number That Fits in the Winter!!, su oricon.co.jp (archiviato dall'url originale il 17 novembre 2006).
  126. ^ (KO) TVXQ! The 7th Album ‘TENSE’, su izm.co.kr. URL consultato il 13 settembre 2020.
  127. ^ (EN) [INTERVIEW] TVXQ! member U-Know Yunho, su tenasia.com, 24 dicembre 2013. URL consultato il 13 settembre 2020 (archiviato dall'url originale il 24 dicembre 2013).
  128. ^ (EN) TVXQ’s “Catch Me” Video: Watch The K-Pop Clip, su idolator.com, 26 ottobre 2012. URL consultato il 13 settembre 2020.
  129. ^ (EN) TVXQ! Q&A: On America, Favorite Artists, Future Touring Plans, su billboard.com, 13 dicembre 2012. URL consultato il 13 settembre 2020.
  130. ^ (KO) ‘뮤직뱅크’ 동방신기 완벽 라이브 무대 ‘역시’, su tvreport.co.kr. URL consultato il 13 settembre 2020.
  131. ^ (KO) KBS 가요대축제 음향 덕에 아이돌 가창력 탄로 ‘강제 MR제거’, su newsen.com.
  132. ^ (EN) TVXQ completes five-Dome tour with 700,000 fans in total, su ph.omg.yahoo.com, 5 dicembre 2013. URL consultato il 13 settembre 2020 (archiviato dall'url originale il 5 dicembre 2013).
  133. ^ a b (EN) Teen tunes get the rap from censoring body, su joongangdaily.joins.com. URL consultato il 13 settembre 2020 (archiviato dall'url originale il 29 maggio 2009).
  134. ^ (EN) Court Rules TVXQ Album Not Harmful to Youth, su koreatimes.co.kr, 1º aprile 2009. URL consultato il 13 settembre 2020.
  135. ^ (EN) Government Appeals to Define TVXQ’s Song Lewd, su koreatimes.co.kr. URL consultato il 13 settembre 2020 (archiviato dall'url originale il 4 febbraio 2012).
  136. ^ (EN) TVXQ to Stick Together Despite Legal Dispute, su koreatimes.co.kr, 3 agosto 2009. URL consultato il 13 settembre 2020.
  137. ^ (KO) "동방3인, 계약해지 위약금 1300억", su star.mt.co.kr, 6 febbraio 2011. URL consultato il 13 settembre 2020.
  138. ^ (EN) Korea Hot Stocks - Hankook Tire, S.M. Ent, Ssangyong Motor, su forbes.com. URL consultato il 13 settembre 2020 (archiviato dall'url originale il 6 agosto 2009).
  139. ^ (EN) Jaz, [News] New Development In TVXQ’s Contract Lawsuit – SM Entertainment Raises Lawsuit, su dkpopnews.net. URL consultato il 13 settembre 2020.
  140. ^ (EN) Will TVXQ Stay Together?, su world.kbs.co.kr.
  141. ^ (EN) SM Entertainment Calls the TVXQ Suit a Big Fraud, su world.kbs.co.kr. URL consultato il 13 settembre 2020.
  142. ^ (EN) TVXQ vs. SM Entertainment Trial Begins, su world.kbs.co.kr (archiviato dall'url originale il 30 ottobre 2010).
  143. ^ (EN) TVXQ Fan Club Files for Compensation for Cancelled Concert, su world.kbs.co.kr (archiviato dall'url originale il 30 ottobre 2010).
  144. ^ (EN) JYJ Win Legal Battle with Former Management, su english.chosun.com. URL consultato il 13 settembre 2020.
  145. ^ Decision on JYJ vs. SM Entertainment Case Postponed Indefinitely for Mediation, su enewsworld.mnet.com, 19 settembre 2012. URL consultato il 14 settembre 2020 (archiviato dall'url originale).
  146. ^ (EN) SM and JYJ Put an End to Their Long, Winding Legal Suit, su enewsworld.mnet.com. URL consultato il 14 settembre 2020 (archiviato dall'url originale l'11 gennaio 2013).
  147. ^ (KO) JYJ, SM Come to Agreement Regarding Exclusive Contract Issue, su asiae.co.kr, 28 novembre 2012. URL consultato il 14 settembre 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN308706615 · ISNI (EN0000 0004 6017 5558 · Europeana agent/base/155195 · WorldCat Identities (ENviaf-308706615
Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica