TLC: Tables, Ladders & Chairs (2017)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
TLC: Tables, Ladders & Chairs (2017)
Colonna sonoraLegendary di Welshly Arms
Prodotto daWWE
BrandRaw
SponsorWWE 2K18
Data22 ottobre 2017
SedeTarget Center
CittàMinneapolis, Minnesota
Spettatori13 381
Cronologia pay-per-view
Hell in a Cell (2017)TLC: Tables, Ladders & Chairs (2017)Survivor Series (2017)
Progetto Wrestling

TLC: Tables, Ladders & Chairs (2017) è stata la nona edizione dell'omonimo evento in pay-per-view prodotto annualmente dalla WWE. L'evento, esclusivo del roster di Raw, si è svolto il 22 ottobre 2017 al Target Center di Minneapolis (Minnesota).

Antefatto[modifica | modifica wikitesto]

Nella puntata di Raw dell'11 settembre il General Manager Kurt Angle ha annunciato di aver messo sotto contratto Asuka, la quale entrerà a far parte del roster di Raw.[1][2] Durante il Kick-off di No Mercy, è stato annunciato che Asuka farà il suo debutto nel roster principale a TLC: Tables, Ladders & Chairs.[3] Nella puntata di Raw del 9 ottobre Emma ha sconfitto Alicia Fox, Bayley, Dana Brooke e Sasha Banks in un Fatal 5-Way Elimination match con in palio la possibilità di affrontare Asuka a TLC.[4]

Nella puntata di Raw del 2 ottobre Mickie James ha sconfitto Nia Jax per squalifica a causa dell'intervento della WWE Raw Women's Champion Alexa Bliss. In seguito, Mickie ha chiesto e ottenuto un match titolato per TLC: Tables, Ladders & Chairs contro Alexa Bliss dal General Manager Kurt Angle.[5]

Il 24 settembre, a No Mercy, Enzo Amore ha sconfitto Neville, conquistando così il WWE Cruiserweight Championship.[6] Nella successiva puntata di Raw del 25 settembre, Amore ha chiesto al General Manager Kurt Angle una clausola per impedire agli altri pesi leggeri di ottenere un match titolato contro di lui qualora lo avessero attaccato; quella stessa sera Enzo è stato brutalmente attaccato dagli altri pesi leggeri. Nella puntata di Raw del 2 ottobre Kalisto ha fatto il suo debutto nella divisione dei pesi leggeri attaccando lo stesso Amore. Nella puntata di Raw del 9 ottobre il match tra Enzo e Kalisto, che si sarebbe dovuto svolgere a TLC, è stato invece spostato nel main event della stessa serata (per volere dello stesso Enzo); tale match è stato un Lumberjack match, che Kalisto ha vinto conquistando così il WWE Cruiserweight Championship.[7] La sera successiva, a 205 Live, Enzo ha chiesto e ottenuto un rematch titolato contro Kalisto per TLC.[8]

A SummerSlam, Finn Bálor (in versione "Demon King") ha sconfitto Bray Wyatt.[9] Nella puntata di Raw dell'11 settembre Wyatt è intervenuto eliminando Bálor da una Battle Royal per determinare il contendente nº1 all'Intercontinental Championship di The Miz. In seguito, Wyatt ha sfidato Bálor in un match a No Mercy nella sua versione normale.[10] A No Mercy, Bálor ha sconfitto nuovamente Wyatt.[11] Questo ha portato Bálor a sfidare nuovamente Wyatt per TLC, e questa volta l'incontro tra i due avverrà tra le due loro controparti: The Demon per Bálor e Sister Abigail per Wyatt.[12] Il 20 ottobre, tuttavia, è stato annunciato che Wyatt non era in condizioni di affrontare Bálor a causa di una meningite; il suo posto, di conseguenza, verrà preso da AJ Styles (membro del roster di SmackDown).[13]

Nella puntata di Raw del 16 ottobre Sasha Banks ha sconfitto Alicia Fox; nel post match, la Fox ha brutalmente attaccato Sasha nel backstage. Questo ha sancito un match tra le due per il Kick-off di TLC.[14]

Nella puntata di 205 Live del 12 settembre Jack Gallagher è intervenuto nel match tra The Brian Kendrick e Cedric Alexander attaccando quest'ultimo (dandogli la vittoria per squalifica su Kendrick) ed effettuando un turn heel; successivamente, Gallagher ha stretto la mano a Kendrick. Nella puntata di 205 Live del 19 settembre Gallagher ha nuovamente attaccato Cedric Alexander assieme a The Brian Kendrick al termine del match tra lo stesso Kendrick e Alexander (vinto da quest'ultimo). Nella puntata di 205 Live del 3 ottobre Gallagher ha sconfitto Cedric Alexander per squalifica dopo essere stato colpito da Alexander con il suo stesso ombrello. Nella puntata di Raw del 9 ottobre Gallagher e The Brian Kendrick hanno sconfitto Cedric Alexander e Mustafa Ali. Nella puntata di Raw del 16 ottobre Cedric ha sconfitto Jack Gallagher e, successivamente, è stato annunciato che Alexander e Rich Swann affronteranno a TLC Gallagher e Kendrick.[15]

Nella puntata di Raw del 2 ottobre Cesaro e Sheamus hanno attaccato Dean Ambrose e Seth Rollins, dopo che questi due erano stati attaccati da Braun Strowman; più tardi, quella sera, Cesaro e Sheamus sono intervenuti nel match valevole per l'Intercontinental Championship tra il campione The Miz e Roman Reigns, facendo terminare l'incontro con la vittoria per squalifica di Reigns (ma senza il cambio di titolo) e colpendo in seguito lo stesso Reigns con una Triple powerbomb assieme a The Miz per prendere in giro lo Shield (la stable formata in passato da Ambrose, Reigns e Rollins).[16] Nella puntata di Raw del 9 ottobre lo Shield si è riunito per attaccare The Miz, Cesaro, Sheamus e Curtis Axel; i tre hanno colpito The Miz con una Triple powerbomb. Più tardi, quella sera, lo Shield è intervenuto per salvare Matt Hardy al termine del suo match perso contro Braun Strowman, colpendo anche quest'ultimo con una Triple powerbomb sul tavolo del commentatori. A seguito di ciò, The Miz ha chiesto al General Manager che Strowman prendesse parte all'incontro organizzato per TLC, trasformandolo in un 4-on-3 Handicap Tables, Ladders and Chairs match.[17] Nella puntata di Raw del 16 ottobre Reigns è stato sconfitto da Braun Strowman in uno Steel Cage match a causa del rientrante Kane, il quale ha attaccato ripetutamente Reigns con delle Chokeslam e una Tombstone Piledriver favorendo così la vittoria finale di Strowman.[18] Questo ha fatto sì che l'incontro di TLC divenisse un 5-on-3 Handicap match con l'aggiunta di Kane.[19] Il 20 ottobre è stato annunciato che Reigns non era in condizioni per partecipare all'incontro (a causa di una meningite) e il suo posto è stato preso da Kurt Angle, il quale dopo undici anni tornerà sul ring della WWE.[20]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

# Incontri Stipulazioni Durata
Kick-off Sasha Banks ha sconfitto Alicia Fox per sottomissione Single match[21] 11:00
1 Asuka ha sconfitto Emma per sottomissione Single match[22] 09:25
2 Cedric Alexander e Rich Swann hanno sconfitto The Brian Kendrick e Gentleman Jack Gallagher Tag Team match[23] 08:00
3 Alexa Bliss (c) ha sconfitto Mickie James Single match per il WWE Raw Women's Championship[24] 11:25
4 Enzo Amore ha sconfitto Kalisto (c) Single match per il WWE Cruiserweight Championship[25] 08:45
5 Finn Bálor ha sconfitto AJ Styles (SmackDown) Single match[26] 18:20
6 Jason Jordan ha sconfitto Elias Single match[27] 08:50
7 Dean Ambrose, Kurt Angle e Seth Rollins hanno sconfitto Braun Strowman, Cesaro, Kane, The Miz e Sheamus 5-on-3 Handicap Tables, Ladders and Chairs match[28] 35:25

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Joseph Currier, Asuka headed to WWE Raw roster, su Wrestling Observer Newsletter, 11 settembre 2017. URL consultato l'11 settembre 2017.
  2. ^ Mike Johnson, Asuka officially heading to Raw, su Pro Wrestling Insider, 11 settembre 2017. URL consultato l'11 settembre 2017.
  3. ^ Mike Johnson, Asuka's Raw debut will be..., su Pro Wrestling Insider, 24 settembre 2017. URL consultato il 25 settembre 2017.
  4. ^ Michael Burdick, Asuka vs. Emma, su wwe.com. URL consultato il 9 ottobre 2017.
  5. ^ Michael Burdick, Raw Women's Champion Alexa Bliss vs. Mickie James, su WWE. URL consultato il 2 ottobre 2017.
  6. ^ Anthony Benigno, Enzo Amore def. Neville to become the new WWE Cruiserweight Champion, su WWE. URL consultato il 24 settembre 2017.
  7. ^ Anthony Benigno, Kalisto def. Enzo Amore to become the new WWE Cruiserweight Champion, su WWE. URL consultato il 9 ottobre 2017.
  8. ^ Michael Burdick, WWE Cruiserweight Champion Kalisto vs. Enzo Amore, su wwe.com. URL consultato il 10 ottobre 2017.
  9. ^ Bobby Melok, “The Demon” Finn Bálor def. Bray Wyatt, su WWE, 20 agosto 2017. URL consultato il 21 agosto 2017.
  10. ^ Scott Taylor, Finn Bálor vs. Bray Wyatt, su WWE. URL consultato il 4 settembre 2017.
  11. ^ Anthony Benigno, Finn Bálor def. Bray Wyatt, su WWE. URL consultato il 24 settembre 2017.
  12. ^ Michael Burdick, The Demon vs. Sister Abigail, su wwe.com. URL consultato il 16 ottobre 2017.
  13. ^ Michael Burdick, “The Demon” Finn Bálor vs. AJ Styles, su wwe.com. URL consultato il 20 ottobre 2017.
  14. ^ Michael Burdick, Sasha Banks vs. Alicia Fox, su WWE. URL consultato il 16 ottobre 2017.
  15. ^ Kevin Powers, Cedric Alexander & Rich Swann vs. Gentleman Jack Gallagher & The Brian Kendrick, su wwe.com. URL consultato il 16 ottobre 2017.
  16. ^ Anthony Benigno, Roman Reigns def. Intercontinental Champion The Miz via disqualification, su WWE. URL consultato il 2 ottobre 2017.
  17. ^ Michael Burdick, The Shield vs. Braun Strowman, The Miz, Cesaro & Sheamus (Tables, Ladders & Chairs 4-on-3 Handicap Match), su wwe.com. URL consultato il 9 ottobre 2017.
  18. ^ Anthony Benigno, Braun Strowman def. Roman Reigns in a Steel Cage Match to turn the WWE TLC Match into a 5-on-3 Handicap Match, su WWE. URL consultato il 16 ottobre 2017.
  19. ^ Michael Burdick, The Shield vs. Braun Strowman, The Miz, Kane, Cesaro & Sheamus (Tables, Ladders & Chairs 5-on-3 Handicap Match), su wwe.com. URL consultato il 16 ottobre 2017.
  20. ^ Michael Burdick, Kurt Angle & Raw Tag Team Champions Dean Ambrose & Seth Rollins vs. Intercontinental Champion The Miz, Cesaro, Sheamus, Braun Strowman & Kane (5-on-3 Handicap Tables, Ladders and Chairs Match), su wwe.com. URL consultato il 20 ottobre 2017.
  21. ^ Anthony Benigno, Sasha Banks def. Alicia Fox (Kickoff Match), su WWE. URL consultato il 22 ottobre 2017.
  22. ^ Anthony Benigno, Asuka def. Emma, su wwe.com. URL consultato il 22 ottobre 2017.
  23. ^ Anthony Benigno, Cedric Alexander & Rich Swann def. Gentleman Jack Gallagher & The Brian Kendrick, su wwe.com. URL consultato il 22 ottobre 2017.
  24. ^ Anthony Benigno, Raw Women's Champion Alexa Bliss def. Mickie James, su WWE. URL consultato il 22 ottobre 2017.
  25. ^ Anthony Benigno, Enzo Amore def. Kalisto to become the new WWE Cruiserweight Champion, su wwe.com. URL consultato il 22 ottobre 2017.
  26. ^ Anthony Benigno, “The Demon” Finn Bálor def. AJ Styles, su wwe.com. URL consultato il 22 ottobre 2017.
  27. ^ Anthony Benigno, “The Demon” Finn Bálor def. AJ Styles, su wwe.com. URL consultato il 22 ottobre 2017.
  28. ^ Anthony Benigno, Kurt Angle & Raw Tag Team Champions Dean Ambrose & Seth Rollins def. Intercontinental Champion The Miz, Cesaro, Sheamus, Braun Strowman & Kane (3-on-5 Handicap Tables, Ladders and Chairs Match), su wwe.com. URL consultato il 22 ottobre 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling